Da solo, in gruppo o Tour fotografico

Prendere in mano una fotocamera sembra scatenare una nuova curiosità sul nostro pianeta, ispirando la maggior parte di noi a cercare una destinazione esotica e sperimentare per noi stessi ciò che abbiamo già visto attraverso gli occhi di un altro che vuole catturare la nostra esperienza e visione. Ma poi arriva la difficile decisione della logistica e se è meglio andare da soli, con alcuni amici di fotografia o scegliere un tour organizzato.

Volare dalla seduta dei tuoi pantaloni e andare in un luogo esotico per catturare liberamente la tua esperienza semplicemente come un documentario del tuo viaggio è un sogno ma probabilmente non è una realtà per i fotografi più seri. Per avere un viaggio fotografico di successo è importante avere un'idea del motivo per cui sei lì a fare fotografie.

Il modo migliore per rispondere è essere molto onesti con te stesso e chiedere; perché questa destinazione, cosa mi ha veramente attratto, è più per me personalmente o si adatta al mio modello di business e cosa voglio veramente ottenere? Sono le immagini per stock, editoriali, stampe artistiche, un progetto personale o semplicemente perché. Una volta risposto a queste domande, sarà molto più facile prendere una decisione su come e con chi viaggiare.

Andando da solo

La risposta su chi viaggiare dovrebbe essere basata su quanto sia specifico il tuo risultato. Se stai pianificando un progetto personale in cui è tutto incentrato sulla tua visione; devi accedere ad aree specifiche, acquisire immagini specifiche e raggiungere luoghi lontani dai sentieri battuti dove potresti dover rimanere in una piccola tenda a cupola per diversi giorni, quindi andare da solo sarebbe probabilmente la scelta migliore. Se no forse sei rimasto molto deluso quando hai speso tanti soldi per un tour fotografico perché è più facile e poi torni a casa senza tutte le immagini che ci sei veramente andato a creare. Viaggiare da soli ti dà completa libertà, ma di solito è il modo più costoso di viaggiare, richiede molte ricerche e quando ci sono problemi ricadono tutti su di te.

Fare squadra

Se stai andando perché vuoi esplorare la zona, vedere cosa vedi, fotografare qualsiasi cosa ti ispiri e sperare di catturare alcuni fantastici scatti editoriali o di repertorio, collaborare con uno o due altri fotografi è un ottimo modo per farlo. Condividete la responsabilità di tutte le ricerche, condividete le finanze, affrontate insieme gli imprevisti, collaborate in modo creativo ed è sempre più divertente andare con qualcuno che va da solo. Viaggiare con uno o due altri fotografi ti dà ancora molta libertà ed è un ottimo modo per andare, ma può essere difficile trovare altri fotografi che conosci personalmente che vogliono viaggiare nella tua stessa area allo stesso tempo può viaggiare.

Se decidi di viaggiare con altri fotografi assicurati di conoscerli e di avere un qualche tipo di relazione con loro. Fai attenzione a qualcuno che potresti incontrare sui social media perché potrebbe rappresentare in modo errato se stesso, le proprie capacità e conoscenze. Se scegli di andare con un altro fotografo che hai incontrato su Internet, fai le tue ricerche e controlla il loro sito web, parla con altri che li conoscono personalmente, fai alcune conversazioni verbali al telefono o skype e assicurati di sentirti a tuo agio viaggiare con loro. Se c'è un problema, non c'è un leader che lo risolva e potresti dover affrontare una situazione difficile.

Tour fotografici organizzati

Fare un tour fotografico ha molti vantaggi, anche per i professionisti.

Il vantaggio più grande è che c'è ben poco da fare se non leggere a fondo l'itinerario, fare le valigie e vestiti e partire. Hai anche alcuni disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per occuparti di eventuali problemi. Devi ancora leggere tutti i dettagli nell'itinerario, assicurarti che vadano nei posti in cui vuoi andare e ti porteranno lì per la migliore luce e fare domande su tutto ciò di cui non sei sicuro ma ti fa risparmiare un sacco di tempo, ricerca e responsabilità. Un tour fotografico è un ottimo modo per fare rete e trascorrere del tempo di qualità con persone come minate che condividono una passione e le loro conoscenze. Ho mantenuto solide amicizie iniziate durante un tour fotografico. I tour fotografici sono sempre più economici che andare da soli, ma la maggior parte dei leader cerca di attenersi all'itinerario perché le persone che si sono iscritte al viaggio lo hanno fatto in base all'itinerario. Non scegliere di fare un tour fotografico perché è facile e poi rimarrai deluso di non essere stato in grado di fare una deviazione verso un evento o un villaggio che volevi davvero visitare.

Fare un grande viaggio, uno che potrebbe essere il viaggio di una vita, di solito è un grande impegno finanziario, quindi rallenta e investi il ​​tempo giusto nella pianificazione del viaggio giusto, sia che tu vada da solo, con alcuni amici o con un tour organizzato. Non avere grandi aspettative legate al tuo risultato. Sapere perché stai girando, ad esempio per editoriali, belle arti o solo per divertimento, ti aiuterà a prendere decisioni nella pianificazione del tuo viaggio, ma non entrare in un luogo magico con l'idea che ciò che scatti debba farti pubblicare sul National Geographic , firmato con Getty Images, o una mostra personale in una galleria rispettata. Questo può rovinare la tua esperienza e di solito non produrrà le immagini avvincenti che vengono dal cuore. Lascia che la fotocamera sia una scusa per esplorare e scoprire un luogo in cui non saresti mai andato prima di sognare di catturarlo attraverso il tuo obiettivo.

Articoli interessanti...