Suggerimenti e trucchi per la fotografia notturna del cielo stellato

Creare bellissimi scatti del cielo stellato può sembrare impossibile.

Ma non deve essere così.

Perché con alcuni semplici suggerimenti e trucchi, puoi catturare immagini come questa:

Ed è di questo che tratta questo articolo. Condividerò i miei consigli preferiti per fotografare i vari soggetti del cielo notturno, tra cui la Via Lattea, la luna nuova e l'aurora boreale …

… così puoi diventare un esperto di fotografia del cielo notturno.

Iniziamo.

1.Assicurati di utilizzare le impostazioni corrette della fotocamera

La notte è buia e la luce è scarsa, il che rende il cielo notturno difficile da fotografare.

In effetti, per catturare un'immagine durante la notte, molto probabilmente dovrai sacrificare un po 'di qualità dell'immagine. Dimentica di usare un'apertura stretta e un ISO basso per uno scatto pulito e senza rumore.

a differenza di regolare fotografia di paesaggio, la fotografia notturna richiede impostazioni tutt'altro che ideali per catturare abbastanza luce per esporre correttamente la scena. Ciò significa aprire l'apertura, aumentare l'ISO e allungare la velocità dell'otturatore.

Sfortunatamente, non ce n'è uno corretto impostazione per ogni scenario. Le corrette impostazioni per la fotografia del cielo notturno dipendono da molti fattori (ad esempio, la luminosità della luna).

Ma ecco una semplice regola pratica:

Usa l'apertura più ampia dell'obiettivo per catturare il cielo con il maggior numero di dettagli possibile. Gli obiettivi con un'apertura di f / 2.8 sono apprezzati dai fotografi notturni e dagli astrofotografi: se il tuo obiettivo consente un'apertura così ampia, è da lì che dovresti iniziare.

Anche l'ISO deve essere aumentato in modo sostanziale per la fotografia notturna. Anche se sottolineo sempre l'importanza di scattare con l'ISO più basso possibile per regolare la fotografia di paesaggio, la fotografia notturna è completamente diversa; anche se vogliamo comunque scattare con l'impostazione più bassa possibile, ora stiamo guardando un ISO di meno 1600. E non è raro utilizzare un ISO di 3200 o 6400.

Tuttavia, per ottenere la migliore qualità dell'immagine, prova a utilizzare l'opzione più bassa possibile.

La selezione della giusta velocità dell'otturatore è leggermente più impegnativa perché dipende dalla lunghezza focale dell'obiettivo.

Tuttavia, non andare più a lungo di 30 secondi a meno che tu non voglia fotografare le tracce delle stelle (come discuterò più avanti in questo articolo). La regola del 500 è una buona linea guida qui; in pratica, dividi 500 per la lunghezza focale dell'obiettivo che stai utilizzando e conoscerai la velocità massima dell'otturatore che puoi utilizzare per evitare le scie stellari.

(Se utilizzi una fotocamera con sensore di ritaglio, dovrai calcolare la lunghezza focale utilizzando il fattore di ritaglio: ad esempio, 20 mm su un sensore di ritaglio viene convertito in un equivalente di 30 mm e 500 diviso per 30 ti offre una velocità dell'otturatore massima di 16,6 secondi).

Ricorda: se vuoi ottenere un'immagine nitida di notte, un treppiede è essenziale. Semplicemente non è possibile tenere ferma la fotocamera per diversi secondi!

2. Esplora in anticipo la posizione e il cielo notturno

Scegliere luoghi per la fotografia notturna mentre inciampi nell'oscurità può essere difficile, quindi ti consiglio di familiarizzare con l'area prima di uscire per un servizio fotografico notturno.

Se puoi, visita la zona durante il giorno. E se ciò non è possibile, utilizza almeno un'app come PhotoPills per determinare la fase attuale della luna, la sua posizione, nonché l'ora di alba, tramonto, sorgere della luna, tramonto della luna e qualsiasi altra cosa relativa alle tue riprese.

Più sei preparato, maggiori sono le possibilità di ottenere un'immagine eccezionale!

Quindi riassumiamo quello che dovresti sapere prima di uscire per girare il cielo notturno:

  • L'ora del crepuscolo civile, nautico e astronomico
  • La fase lunare
  • La posizione della luna nel cielo
  • L'ora del sorgere e del tramonto della luna
  • Quando la Via Lattea è visibile (se applicabile)
  • La posizione della Via Lattea (se applicabile)

Tutte queste informazioni sono facilmente reperibili con un'app come PhotoPills o effettuando una rapida ricerca online.

3. Trova un'area veramente buia per riprendere

Se il tuo obiettivo è fotografare le stelle e il cielo notturno naturale, penso sia giusto presumere che tu voglia vedere quante più stelle possibile.

E per ottenere la migliore visione possibile delle stelle, dovrai trovare un luogo lontano dalle città più grandi e dall'inquinamento luminoso.

Una sottile esposizione dell'aurora boreale alle Lofoten.

I siti web e le mappe come DarkSiteFinder sono ottime risorse quando si cercano aree con inquinamento luminoso limitato. Se vivi vicino a una grande città, probabilmente dovrai viaggiare un po 'più lontano che se vivi vicino a una piccola città.

Esistono filtri, come il Natural Night Filter di NiSi, che aiutano a ridurre l'inquinamento luminoso. Ma un filtro non rimuove magicamente l'inquinamento per darti un cielo stellato: neutralizza semplicemente il colore dell'inquinamento luminoso.

Per il cielo notturno più dettagliato, dovresti evitare le settimane più vicine alla luna piena. Durante quel periodo, il cielo è più luminoso e ci sono meno stelle visibili sia ad occhio nudo che alla telecamera.

Tuttavia, questo non significa che dovresti restare a casa; ci sono molti soggetti interessanti da riprendere anche durante la luna piena!

Come fotografare la Via Lattea

La Norvegia è nota per l'aurora boreale, le notti buie e stellate e un bellissimo paesaggio nel complesso, ma quello che abbiamo non farlo avere è la Via Lattea.

Permettetemi di essere più specifico: il Centro Galattico (la parte più luminosa e visibile della Via Lattea che vedete nella maggior parte delle foto) non è mai visibile in Norvegia; ne vediamo solo i bordi.

Quindi puoi immaginare la mia eccitazione ogni volta che riesco a fotografare il Centro Galattico e la Via Lattea fuori dalla Norvegia!

Le tecniche per fotografare la Via Lattea sono per lo più simili ad altri tipi di fotografia notturna.

Ti consigliamo di utilizzare un'apertura completamente aperta, un ISO elevato e una velocità dell'otturatore non superiore a 30 secondi. Trovo che un ISO leggermente più alto e una velocità dell'otturatore di circa 25 secondi (quando si scatta a 14 mm ef / 2.8) dia la massima quantità di dettagli.

Se rallenti ulteriormente la velocità dell'otturatore, la fotocamera inizia a rilevare un leggero movimento nelle stelle (a causa della rotazione terrestre) e i tuoi scatti diventano sfocati.

È anche meglio fotografare la Via Lattea durante la luna nuova o prima che la luna sia sorta. Più scuro è il cielo, più stelle vedi e più dettagliata diventa la Via Lattea.

Come fotografare una pioggia di meteoriti

Ogni volta che c'è una pioggia di meteoriti, incrocio le dita per il cielo sereno. Non c'è niente di più magico che stare fuori al buio e guardare decine o addirittura centinaia di stelle cadenti nell'arco di diverse ore.

Ma poiché la maggior parte delle stelle cadenti dura solo uno o due secondi, può essere difficile catturarle in un'immagine.

Quindi, per catturare il maggior numero possibile di stelle cadenti, ho impostato la mia fotocamera sullo scatto a intervalli e l'ho lasciata scattare continuamente.

Per riprendere anche le stelle cadenti più piccole, aumento leggermente la velocità dell'otturatore a circa 15 secondi (il valore esatto dipende dalla luminosità della notte).

Come fotografare l'aurora boreale

L'aurora boreale è un fenomeno che abbiamo la fortuna di avere nell'emisfero settentrionale. Sono diversi da qualsiasi altra cosa e posso garantire che, una volta che vedrai un display luminoso, vorrai vederlo di nuovo.

Tuttavia, fotografare l'aurora boreale comporta alcune sfide.

Per prima cosa, spesso si muovono abbastanza velocemente e possono essere piuttosto brillanti. Per congelare il movimento delle luci, avrai bisogno di una velocità dell'otturatore più elevata (ad esempio da 1 a 10 secondi).

(La tua velocità esatta dell'otturatore dipenderà dall'intensità delle luci; tieni presente che, se le luci si muovono velocemente, dovresti usare una velocità dell'otturatore più rapida.)

Inoltre, presta attenzione al tuo istogramma, poiché è facile eliminare le alte luci.

Poiché l'aurora boreale è un fenomeno luminoso in una notte buia, il contrasto può essere eccezionale. Consiglio di esporre sempre per le alte luci e, se necessario, acquisire una seconda esposizione per il paesaggio che puoi sfumare in un secondo momento durante la post-elaborazione.

Rallenta e fotografa le tracce delle stelle

A causa della rotazione della Terra, la tua fotocamera registra il movimento nelle stelle una volta che la velocità dell'otturatore diventa troppo lunga. Questo crea un cielo morbido e sfocato, non il risultato che desideri!

Tuttavia, ogni tanto questo è qualcosa che puoi usare a tuo vantaggio.

Allungando la velocità dell'otturatore a diversi minuti o anche un'ora (quest'ultima ti consente di utilizzare un ISO basso e un'apertura stretta, ma potrebbe causare pixel caldi), sei in grado di catturare ciò che è noto come tracce di stelle. L'effetto può essere davvero interessante, ma assicurati che la velocità dell'otturatore sia abbastanza lunga in modo che le stelle sembrino strisce piuttosto che punti sfocati.

Come questo:

Stelle nel deserto del Sahara. Questa è una serie di esposizioni di 30 secondi acquisite in 45 minuti, impilate utilizzando StarStaX, quindi miscelate con un paio di immagini dipinte di luce della tenda. (Immagine di Darlene Hildebrandt.)

Tieni presente che puoi anche acquisire una serie di immagini utilizzando una velocità dell'otturatore più breve, quindi unirle insieme in Photoshop o con software come StarStaX.

Fotografare la luna piena e le fasi della luna luminosa

Come ho accennato in precedenza, una piccola luna è la cosa migliore per la fotografia notturna, poiché è durante questo periodo che vedrai il maggior numero di stelle.

Tuttavia, quando la luna è grande e forte, ci sono ancora molte immagini interessanti da catturare.

Prima di tutto, poiché la luna è una fonte di luce brillante, puoi farla franca usando un ISO leggermente inferiore o un'apertura più stretta.

E può anche essere più facile trovare una composizione al buio perché il paesaggio è più luminoso. Usa questa luce a tuo vantaggio e presta attenzione alle ombre nel paesaggio. La luna illumina una montagna? Crea un bel riflesso su un lago?

Quando la luna è luminosa, può essere saggio comporre le tue immagini con più paesaggi che cielo, poiché è lì che accadono le cose più interessanti.

Personalmente, preferisco fotografare la luna quando è bassa nel cielo, poiché le ombre sono leggermente più interessanti in quel periodo. (Questo è per lo stesso motivo per cui le riprese all'alba e al tramonto sono le migliori per la fotografia paesaggistica diurna!)

Fotografia del cielo stellato: conclusione

La fotografia del cielo stellato non è sempre facile, ma è un molto di divertimento!

Quindi ricorda i suggerimenti e i trucchi che ho condiviso con te. Quindi prendi la macchina fotografica e il treppiede (e forse un amico per qualche compagnia), esci e provaci!

Adesso tocca a te:

Quali sono i tuoi soggetti preferiti per la fotografia notturna? Cosa pensi di girare? Hai delle immagini del cielo notturno di cui sei orgoglioso? Condividi i tuoi pensieri e le tue foto nei commenti qui sotto!

Articoli interessanti...