Bianco e nero all'aperto: imparare a vedere in monocromia

Per determinare quando il bianco e nero è l'opzione migliore nella fotografia naturalistica, devi imparare a vedere la tua scena in bianco e nero. La maggior parte dei fotografi principianti arriva alle proprie immagini monocromatiche sperimentando la post-elaborazione. Anche se a volte funziona, scattare tenendo a mente il bianco e nero si traduce in immagini di gran lunga migliori.

In altre parole, devi VEDERE in bianco e nero.

Cerca il contrasto

Punti salienti

Nella fotografia a colori, ci sono opzioni quasi illimitate per giustapporre colori contrastanti e complementari o per fornire un soggetto che attira l'attenzione con un tono appariscente. Ma in bianco e nero, si perde la capacità di usare il colore in modo tradizionale e si rimane invece con sfumature di grigio. Il contrasto, piuttosto che il colore, è il nostro strumento di composizione.

La maggior parte di noi vede il mondo con colori intensi e non c'è alcun cursore di saturazione nei nostri occhi o nel cervello con cui possiamo attivare e disattivare il colore. Ma possiamo allenarci a vedere i contrasti.

Mentre scrivo questo, guardo fuori dalla finestra gli abeti rossi nel mio giardino. Il sole splende su uno strato di neve fresca caduta nei giorni scorsi. I rami degli abeti rossi sono drappeggiati di bianco. Guardando a sud, verso il sole basso, posso vedere lampi di bianco perfetto dove la luce del sole illumina la neve fresca. Quelle luci luminose contrastano nettamente con i tronchi scuri e ombreggiati e i rami esposti degli alberi. Anche nelle zone d'ombra, infatti, la differenza tra la neve e gli aghi scuri è notevole. Con poco colore nella scena per cominciare, non ci vuole molto per "vedere" questa scena in bianco e nero.

Poiché posso "vedere" questa scena chiaramente in bianco e nero, posso riconoscere che immagini come questa si tradurranno bene dal colore. Ecco, fammi uscire per qualche minuto e fare qualche foto, per mostrarti cosa intendo.

(Qualche minuto dopo… )

Sono tornato. Ho estratto alcune immagini e ho eseguito una rapida conversione in bianco e nero in Lightroom. Ecco un paio di scatti; prima a colori e poi in bianco e nero.

Questo è un semplice esempio. Come la maggior parte delle persone può vedere, mancando di molti colori, gli alberi innevati erano un probabile soggetto per il bianco e nero. Tuttavia, il passaggio successivo è più difficile.

Contrasto di colore

Ho avuto un'altra sessione di riprese in bianco e nero alcuni mesi fa, quando "vedere" in bianco e nero era molto più difficile.

Ogni autunno, faccio un pellegrinaggio da casa mia nell'entroterra dell'Alaska alla penisola di Kenai. Quest'anno ho trascorso una giornata esplorando la foresta e le montagne del Kachemak Bay State Wilderness Park, dall'altra parte della baia rispetto alla città di Homer. Ho camminato per diversi chilometri attraverso la foresta umida, creando immagini dei crescenti colori autunnali e delle montagne avvolte dalla nebbia. Era un mare di verdi e gialli, riflessi rossi, grigi e marroni. Alcune immagini erano perfette per il colore, altre non così tanto. Raccontare la differenza in campo era un gioco che giocavo camminando.

Alcune immagini in bianco e nero erano nitide nella foresta tenebrosa. Il giallo opaco e le foglie frastagliate del Devil’s Club contro i verdi e i marroni tenui del suolo della foresta erano un evidente contrasto che sapevo si sarebbe tradotto bene in bianco e nero.

Altri, come il verde pallido delle fronde di felce, erano meno contrastanti nel campo, e tuttavia si traducevano magnificamente in sfumature di grigio.

Queste felci stavano morendo alla fine della stagione ed erano in gran parte di un marrone opaco. Un po 'brutto davvero. Tuttavia, il colore non ha importanza in bianco e nero e il contrasto tra le fronde marrone chiaro e lo sfondo profondamente ombreggiato ha funzionato.

Questa macchia di felci era di un verde chiaro e spuntò sullo sfondo verde più scuro. Questa è la mia immagine preferita della serie. È stato uno scatto che mi ha portato un momento a "vedere" in bianco e nero.

Un altro scatto di un gambo autunnale di alga rossa brillante, ho pensato che sarebbe stato bello in bianco e nero quando ho realizzato l'immagine per la prima volta, ma dopo aver esaminato il retro della mia macchina fotografica sul campo. In realtà c'era poco contrasto di luminosità tra i verdi e il rosso. Quell'immagine non funzionava altrettanto bene.

Contrasto di illuminazione

Più tardi quello stesso pomeriggio, la luce del sole ha iniziato a filtrare attraverso nuvole sempre più sottili. Non era ancora una luce intensa, ma era abbastanza luminosa da essere direzionale. Il sole filtrava attraverso la volta della foresta a chiazze, illuminando e ombreggiando diverse aree.

E questo ha portato a una terza opzione per il bianco e nero: il contrasto dell'illuminazione. Nella luce diversa, anche colori simili contrasteranno in bianco e nero.

Oltre i dettagli

Vedere una grande scena in bianco e nero è il passo successivo. Stavo fotografando in riva a un lago quest'autunno. Era mattina presto, il sole non era ancora molto al di sopra dell'orizzonte, ma ogni persistente colore dell'alba era sbiadito. La maggior parte del lago, un po 'di nebbia in aumento e le montagne circostanti erano in ombra. A parte il cielo, non c'era molto contrasto. Stavo per metterlo in valigia per la mattina quando il sole si è alzato abbastanza da illuminare una macchia di nebbia, che lampeggiava bianca in questa scena di blues smorzato. Non tanto per il colore, ho pensato, ma in bianco e nero? Questo, ho capito, avrebbe funzionato.

Luce terribile

A volte, quando si fotografa in condizioni di luce intensa, il bianco e nero può anche salvare una situazione altrimenti impossibile. Alcuni anni fa stavo girando sull'altipiano della Bolivia. Sono arrivato a metà giornata nella spettacolare e strana Laguna Colorado. Era selvaggiamente luminoso; cielo senza nuvole, alta quota, metà giornata e entro pochi gradi dall'equatore. Le condizioni di illuminazione non avrebbero potuto essere peggiori.

Mentre il paesaggio era uniformemente intriso di luce dura e brutta, c'era contrasto nei colori del deserto. Un polarizzatore ha oscurato il cielo e rimosso il peggio del bagliore. La risultante conversione in bianco e nero è stata, se non perfetta, almeno la migliore di una pessima situazione.

Spesso i fotografi in viaggio si trovano in luoghi bellissimi in momenti difficili e non sempre abbiamo la libertà di tornare quando la luce è migliore. In tali situazioni, considera il bianco e nero. Non è affatto un toccasana, ma la luce sgradevole spesso si tradurrà meglio in monocromia che a colori.

La situazione che ho descritto sopra non era unica durante il mio viaggio attraverso la Bolivia. La dolce luce del mattino e della sera durò solo pochi minuti nell'alto deserto, rapidamente sostituita da una luce abbagliante. Eppure i contrasti nel paesaggio hanno salvato molte scene per me.

Conclusione

Se riesci a riconoscere un soggetto in bianco e nero nel campo, ti aprirà gli occhi a nuove composizioni che potresti aver ignorato in precedenza. La fotografia in bianco e nero non è semplicemente la rimozione del colore, è un modo di vedere.

La prossima volta che ti avventuri all'aperto con la tua fotocamera, osserva il contrasto tra i colori e persino le sfumature. Cerca le condizioni di illuminazione che fanno apparire il contrasto e abbraccia quelle situazioni sotto forma di fotografia in bianco e nero. Anche in quei giorni con luce marcio e brillante, considera come rimuovere quei colori sbiaditi potrebbe aiutare la tua immagine finale, a volte il bianco e nero può salvare un momento altrimenti disperato.

Fai un tentativo e poi condividi i tuoi risultati nei commenti qui sotto.

Articoli interessanti...