Fotografare i fiori: una guida

Quando molti principianti prendono in mano una fotocamera per la prima volta, sembra quasi un primo passo automatico per iniziare a fotografare i fiori. Stanno fermi e fanno come gli viene detto mentre ti eserciti. Alcuni fotografi iniziano a sentirsi più a proprio agio con la fotocamera e si spostano dalla flora e dalla fauna alle persone o altro. Anche se per altri, affilano davvero il loro talento e migliorano sempre di più nel fotografare i fiori.

A chi si trova spesso a fotografare fiori, offro alcuni miei consigli:

Macro - per i principianti ultra ultra, questa sarà una novità per te: l'impostazione macro sulla tua fotocamera (di solito con l'icona di un fiore) è eccellente per fotografare le cose da vicino. Usalo per i fiori.

Pensa come un fiore - Se un fiore è molto in basso sul terreno, dovresti abbassarti anche tu. Fotografare i fiori non significa solo documentare il fatto che esistessero una volta, anche se solo per un giorno. Si tratta di raccontare la storia del fiore per immortalarlo molto tempo dopo che è appassito. Prendi questa foto per esempio. Questa è una tipica foto "oh, questa è una bella macchia di margherite piccolissime":

Ma quando mi sono inginocchiato e ho ispezionato ogni fiore per trovare una piccola gemma, ho visto questa piccola signora con i suoi petali tristemente rivolti verso il basso mentre tutti gli altri erano rivolti verso l'alto:

Relazioni - La foto sopra mi ricorda anche di dirti di fotografare i fiori nel contesto della loro relazione con gli altri fiori. Ho scattato apposta questa foto con sfocatura in primo piano e apertura spalancata per sottolineare il fatto che questa piccola margherita triste era circondata da altre margherite più felici. E penso che questo racconti la storia di un fiore che è, senza dubbio, ormai completamente schiacciato.

Articoli interessanti...