Suggerimenti per aiutarti a creare un blog fotografico di successo

Man mano che impari di più sull'uso della fotocamera e inizi a scattare bellissime foto, potresti anche desiderare un modo per condividerle con il resto del mondo. Esistono molte piattaforme di social networking ideali per questo genere di cose come: Instagram, Flickr, Google Foto, Tumblr e Facebook, insieme a centinaia di altre.

Tuttavia, uno dei modi più popolari ed efficaci per condividere le tue immagini è un blog semplice, umile e collaudato. Anche se i blog sono un po 'come i nonni nella nostra era moderna di Internet, c'è una ragione per cui sono rimasti in circolazione per più di due decenni: sono intuitivi, facili da configurare e ti consentono di avere il pieno controllo sui tuoi contenuti. Molti fotografi amano usare i blog per la loro flessibilità e personalizzazione e se vuoi spendere un po 'di soldi per una piattaforma blog dedicata come Squarespace o un'installazione WordPress self-hosted (ti consigliamo di configurare il tuo hosting utilizzando Bluehost che ha un ottimo affare in corso al momento per ottenere hosting e un dominio gratuito e una semplice configurazione di WordPress con uno sconto del 50% sul prezzo normale), puoi diventare ancora più creativo.

Se stai pensando di seguire questa strada, ci sono alcune cose che devi considerare prima di creare il tuo blog fotografico.

Esistono molti siti che ti consentono di creare blog fotografici, molti dei quali sono gratuiti.

Scopri perché stai facendo un blog

Questo primo punto sembra abbastanza ovvio, ma molti fotografi scoprono che i loro blog si bloccano e raccolgono polvere dopo pochi mesi, perché non hanno definito il loro scopo per fare il blog quando hanno iniziato. Molte persone iniziano i blog perché vogliono solo condividere immagini casuali, ma se vuoi una soluzione di blogging praticabile a lungo termine, avrai bisogno di qualcosa di più.

Stai avviando un blog fotografico per far conoscere il tuo nome e generare contatti di vendita (potenziali clienti)? Vuoi lasciare un segno nella tua comunità? Vuoi semplicemente pubblicare foto che ritieni interessanti? Qualunque sia la ragione per cui crei un blog fotografico, è importante assicurarti di averne almeno uno, in primo luogo. Se non hai mai fatto un blog fotografico, è probabile che lo stai facendo per motivi personali, come cercare di imparare e crescere come fotografo. Questo è un obiettivo eccezionale e che ha aiutato molti altri blogger a diventare molto più bravi anche nella fotografia.

Una volta che sai esattamente perché stai facendo il tuo blog, servirà da guida per tutto ciò che pubblichi. Brandon Stanton ha aperto il famoso blog Humans of New York con uno scopo preciso: fotografare 10.000 persone che vivono a New York City. Questo lo ha aiutato ad avere uno scopo e una direzione quando scatta e pubblica foto, e fare la stessa cosa può anche avvantaggiarti notevolmente. Se non puoi dichiarare esplicitamente perché stai facendo un blog, è molto più probabile che raccolga polvere virtuale dopo poco tempo e tutti i lettori che riesci a raccogliere, probabilmente smetteranno di investire anche il loro tempo in esso.

Una delle prime foto che abbia mai pubblicato sul mio blog. Non è nemmeno una foto interessante, ma ero appena agli inizi e posso ripensarci per vedere quanto ho imparato da allora.

Nel 2008 la società di analisi dei dati web Technorati ha rilevato che circa il 95% dei blog monitorati sono rimasti più di 120 giorni senza essere aggiornati. Quando il tuo blog dura quattro mesi senza nulla di nuovo, è più che probabile un fallimento. Quindi, come puoi mantenere il tuo blog non solo sopravvissuto, ma prospero per 120 giorni e ben oltre? Ecco alcuni altri suggerimenti che potrebbero aiutare:

Esponi chiaramente lo scopo del tuo blog fotografico ai tuoi spettatori

I tempi di attenzione sono brevi e le persone oggi hanno un flusso infinito di tweet, clip di notizie, morsi, aggiornamenti di app e video di gatti in arrivo, quasi ogni momento della veglia. Quindi, come diavolo puoi far risaltare il tuo blog e farti notare tra tutti gli altri siti, app e feed che le persone controllano quotidianamente?

I nuovi lettori dovrebbero essere in grado di dire entro cinque secondi di cosa tratta il tuo blog. L'opzione migliore è avere una nicchia specifica che serve il tuo blog fotografico (ad es. Fauna selvatica, surfisti, fiocchi di neve, immagini di strada, ecc.). Ma, anche se si tratta solo di foto che ti piace scattare senza un motivo particolare, dovresti almeno chiarirlo ai tuoi lettori in anticipo. Fondamentalmente stai impostando le aspettative fin dall'inizio e dando al tuo pubblico un'idea chiara di ciò che otterrà dalla lettura del tuo blog fotografico. Alcune persone lo fanno avendo un nome descrittivo per i loro blog, un breve slogan o una serie di immagini che trasmette immediatamente un senso di scopo (ad esempio fiori, bestiame, automobili, tramonti, ecc.). Qualunque sia lo scopo del tuo blog fotografico, se i tuoi lettori non riescono a capirlo, si sposteranno rapidamente altrove.

Il mio blog è specifico per le foto che scatto con il mio obiettivo da 50 mm e lo dico subito ai miei lettori quando visitano il sito. Se non fai sapere ai tuoi lettori di cosa tratta il tuo blog, probabilmente non rimarranno a lungo.

Pubblica regolarmente nuovi contenuti

Non tutti i blog aggiornati regolarmente avranno successo, ma ogni blog di successo viene aggiornato regolarmente. Ho visto troppi fotografi avviare blog che vengono aggiornati quotidianamente, poi settimanalmente e in poco tempo la velocità con cui vengono pubblicate nuove foto rallenta al minimo. Presto sarà una foto ogni due settimane, poi una al mese, e poi le scuse scritte del blogger su come lui o lei sia stato così impegnato ultimamente, ma promettono di iniziare a postare presto altre foto. Il più delle volte, diventa presto più tardi, poi non diventa mai più, e un blog fotografico un tempo promettente diventa un'altra statistica dei tassi di fallimento.

Il modo migliore per combattere questo problema è non pubblicare immagini ogni volta che ne hai voglia, ma pubblicarle in modo regolare e prevedibile. Questo dà ai tuoi lettori qualcosa da aspettarsi e trasmette anche a te, il blogger, un senso di responsabilità, che ti aiuta a tenere la tua fotocamera nelle tue mani e fuori dal tuo armadio. Il mio blog fotografico si intitola "Weekly Fifty" e poiché mi richiede di pubblicare una foto ogni settimana, porto quasi sempre con me la mia macchina fotografica e sono costantemente alla ricerca di opportunità fotografiche. In quasi tre anni non ho mai mancato di pubblicare una foto ogni mercoledì mattina, il che mi ha aiutato a costruire un bel seguito, anche con commentatori regolari.

Qualche anno fa avevo esaurito le idee per le foto da pubblicare, ma sapevo che dovevo attenermi al mio programma settimanale. Quindi, ho realizzato questa immagine, che si è rivelata una delle mie foto più popolari.

Un trucco che mi piace consigliare ai photo blogger è programmare i tuoi post in anticipo. Questo non funziona bene per i blog su notizie o eventi attuali, ma come blogger di foto non devi essere tempestivo allo stesso modo. Al momento ho post completi (ciascuno con una foto, un testo esplicativo scritto e un commento audio di 4 minuti di accompagnamento) in programma per le prossime sei settimane. Uso WordPress, che mi consente di pianificare i post in anticipo, quindi ognuno di questi sei post verrà pubblicato automaticamente il mercoledì successivo all'1: 00.Questo mi dà un po 'di riempimento, se mai mi trovo in una posizione con molti le cose stanno accadendo nella mia vita, ei miei lettori sanno che riceveranno una nuova foto ogni settimana, qualunque cosa accada.

Ovviamente il problema qui è che nel frattempo non posso semplicemente sedermi sugli allori. Devo continuare a scattare foto e produrre nuovi post sul blog, in modo che tra sei settimane non rimanga senza materiale. Questo tipo di responsabilità è estremamente utile per i photo blogger e, se non sai da dove iniziare, ti consiglio sempre di fare una foto ogni settimana. Se è troppo puoi abbassarlo, e se non è abbastanza spesso puoi aumentarlo, ma ho scoperto che un programma settimanale è un punto debole che ti dà abbastanza tempo per scattare foto e non sovraccarica i tuoi lettori con così molti nuovi contenuti che iniziano a ignorarli.

Interagisci con il tuo pubblico

Costruire un pubblico fedele è il Santo Graal di quasi tutti i blogger, ma non è facile. I tuoi lettori hanno molti obblighi, avvisi, persone che richiedono il loro tempo e spesso è già abbastanza difficile convincerli a visitare il tuo blog in primo luogo, tanto meno commentare una foto o offrire un qualche tipo di reazione ad essa. All'inizio della vita del tuo blog, i visitatori di solito non saranno investiti nelle tue immagini abbastanza da lasciare commenti. Ma, quando inizi a creare traffico e lettori nel tempo, probabilmente avrai alcune persone che inizieranno a offrire feedback sulle tue immagini.

Quando ricevi commentatori è essenziale interagire con loro, al fine di costruire un senso di comunità, rispetto e condivisione reciproca. Se a qualcuno piace una delle tue foto, dì "Grazie" e chiedi se puoi vedere anche alcune delle sue foto. Se qualcuno offre un po 'di critica costruttiva su una foto, prova a scattare di nuovo una foto simile usando i loro suggerimenti. Puoi offrire un invito all'azione pubblicando una foto e incoraggiando i tuoi lettori a scattare e condividere foto simili nella sezione dei commenti. Questo tipo di coinvolgimento del pubblico avvantaggia tutte le parti; dandoti ancora più motivi per continuare il tuo blog, dando ai tuoi lettori un motivo per continuare a tornare e dando ai nuovi lettori la sensazione che le tue foto siano interessanti e degne di commenti.

Questo grafico mostra le statistiche dei miei commenti per l'anno solare 2015. Ho gestito il mio blog per quasi un anno e mezzo prima di ricevere commenti regolari e ora ricevo circa 40 commenti ogni mese. Non è enorme, ma è un numero di cui sono molto contento.

Se il tuo blog cresce fino a raggiungere proporzioni gigantesche e inizi a ricevere centinaia di commenti su ogni immagine, potrebbe non essere ragionevole rispondere a ciascuna di esse, ma fino a quando ciò non accadrà dovrai fare attenzione a dare a ogni commentatore una risposta personale. Se le persone si dedicano alla loro giornata per lasciare commenti sulle tue foto, sapendo che hai letto e risposto personalmente, le farà desiderare di continuare a visitare il tuo blog e di interagire con te e con gli altri lettori.

Sul mio blog ho alcuni lettori fedeli che commentano ogni singola immagine e vale la pena dedicare qualche minuto del mio tempo ogni settimana per rispondere alle cose che scrivono. Questo aiuta i miei commentatori a sentirsi apprezzati e crea un senso di comunità che altrimenti non esisterebbe.

Invia i contenuti ai tuoi lettori

Le persone raramente fanno di tutto per visitare un blog, quindi devi invece trovare un modo per inviare loro le tue nuove foto. Uno dei modi più efficaci per farlo è chiedere ai tuoi lettori di registrarsi per ricevere aggiornamenti via email, ma puoi anche utilizzare i social network per spargere la voce su ogni nuovo post.

Ogni mercoledì i miei iscritti alla posta elettronica ricevono la foto di quella settimana nella loro casella di posta elettronica, ma pubblico anche un collegamento al mio blog su Facebook e Twitter e inserisco anche l'immagine della settimana nel mio feed di Instagram. (Con l'ultima opzione le persone non sono indirizzate al mio blog, ma riesco comunque a interagire con loro riguardo alle mie immagini.) Se desideri generare entrate dal tuo blog, potresti concentrarti sui modi per inviare i contenuti ai tuoi lettori. che, il più spesso possibile, li porterà direttamente al tuo sito e non da qualche altra parte che abbia anche le tue foto.

Mi sono svegliato la mattina in cui è stata pubblicata questa foto e ho scoperto che due commenti erano già stati pubblicati intorno alle 2 del mattino. Questo tipo di coinvolgimento è possibile perché queste persone si sono iscritte agli aggiornamenti via email. Se non hai un modo per spingere i contenuti ai tuoi lettori, probabilmente non otterrai lo stesso livello di coinvolgimento che avresti altrimenti.

Definisci i tuoi criteri di successo

Insegno in un corso di Project Management presso l'Oklahoma State University. Un concetto di cui parliamo spesso è come capire se un progetto ha successo, e lo stesso vale per il tuo blog fotografico. A che punto saprai che il tuo blog è riuscito a raggiungere i tuoi obiettivi? Sarai felice se hai due commenti e 10 condivisioni sui social media per ogni immagine che pubblichi? Stai cercando un modo per generare un importo specifico di entrate dal tuo blog? O i tuoi criteri di successo sono più esoterici, come usare il tuo blog per un senso di crescita e sviluppo personale?

Avere una serie di criteri di successo chiaramente definiti non è necessariamente essenziale per un blog, ma ti darà qualcosa per cui puntare e un modo per sapere se ci sei arrivato o meno. Qualunque sia il tuo criterio di successo, fai attenzione a non confrontarlo con quello di nessun altro. Ad esempio, una delle tue foto potrebbe ricevere cinque commenti e 10 condivisioni sui social media, ma poi parli con un amico che ha appena avuto cinquemila visitatori sul suo blog. Di chi è il blog che ha più successo? La risposta è … lo sono entrambi.

Il successo dipende interamente da come lo definisci e per fortuna Internet è abbastanza grande da far coesistere milioni di blog fotografici. Congratulazioni al tuo amico e chiedi di vedere la foto che era così popolare. Non rendere il successo del tuo blog una competizione, perché e fintanto che sei soddisfatto di come stanno andando le cose, allora questa è l'unica cosa che conta.

Questa foto aveva molto significato personale per me, ma generava pochissimo traffico e quasi nessun commento. Se i miei criteri di successo fossero stati quantificabili solo attraverso i numeri sarei stato deluso, ma invece il semplice atto di scattare questa foto, mi ha costretto a uscire dalla mia zona di comfort e mi ha fatto provare qualcosa di nuovo. Per questo ho considerato questa una delle mie immagini migliori, anche se i numeri grezzi potrebbero dire il contrario.

Ignora i numeri

Le statistiche dei visitatori possono essere così eccitanti, ma possono anche portarti lungo il percorso verso il lato oscuro del blog. Può essere divertente accedere alla dashboard del tuo account e vedere che un'immagine recente ha generato 200 visitatori, ma quei numeri non significano nulla, se non si traducono in coinvolgimento del lettore. Immagina di costruire un negozio e di convincere centinaia di persone a venire a vedere i tuoi prodotti, ma che ognuno di loro se ne vada senza effettuare un acquisto. Non solo il tuo negozio sarebbe un fallimento, ma molto probabilmente rimarrai deluso a livello profondamente personale.

In qualità di blogger di foto, devi lottare per la qualità rispetto alla quantità e cercare modi per costruire un seguito fedele, non solo cercare di aumentare le statistiche grezze dei visitatori. Potresti avere una bella sensazione nel vedere una delle tue foto ottenere centinaia o migliaia di visualizzazioni, ma cosa succede quando un'immagine diversa (o molto migliore) che pubblichi ottiene solo un paio di dozzine di visualizzazioni? Il traffico di visitatori è un'amante volubile, e se riponi le tue speranze e i tuoi sogni di blogging sul semplice aumento dei numeri, potresti benissimo prepararti a un doloroso fallimento.

Febbraio 2015 è stato un mese importante per il mio blog, ma da allora i numeri sono diminuiti drasticamente. Poiché i miei criteri di successo non si misurano in numeri grezzi, questo calo di traffico non fa differenza per me, ma se i numeri sono il tuo obiettivo, potresti benissimo finire per inseguire una balena bianca che non potrà mai essere catturata.

Gestivo un sito web di recensioni di film e TV e scrivevo un articolo sullo spettacolo ormai defunto "L'uomo contro il cibo" su The Travel Channel. In qualche modo l'ospite dello spettacolo ha scoperto l'articolo, lo ha twittato ai suoi follower e quell'unico articolo ha generato più traffico di qualsiasi altra cosa avessimo mai pubblicato. Il problema era che quei visitatori non rimanevano e nel giro di poche settimane siamo tornati agli stessi numeri relativamente bassi che avevamo sempre avuto. All'epoca pensavo che il successo del blog significasse ottenere numeri di traffico altissimi, e quando quei numeri non hanno funzionato ho pensato che avevamo fallito.

Quando ho aperto il mio blog fotografico Weekly Fifty, ho preso una strada completamente diversa e mi sono sforzato di ignorare i numeri sulle statistiche dei visitatori, e di conseguenza sono stato molto più felice. Faccio il mio blog perché mi aiuta a imparare e crescere come fotografa, e ne ricavo una grande soddisfazione personale. Apprezzo la continua sfida che offre. In breve, sono un piccolo blogger di foto felice e di successo, perché non permetto ai numeri e alle statistiche di definire cosa significa il successo per me.

Questa è di gran lunga la foto peggiore che abbia mai pubblicato sul mio blog ed è quasi doloroso guardarla ora. Ma all'inizio del mio blog, non avevo idea di cosa stessi facendo, ed è stato solo scattando molte cattive foto che ho imparato a creare una buona immagine. Sebbene questa immagine sia un po 'imbarazzante, è servita a uno scopo prezioso sia sul mio blog che per me come fotografo.

Hai un blog fotografico o stai pensando di aprirne uno? Mi piacerebbe ricevere eventuali suggerimenti che vorresti condividere e cercherò di rispondere anche a qualsiasi domanda tu possa avere. Lascia i tuoi pensieri nella sezione commenti qui sotto e farò del mio meglio per interagire con te, i lettori di dPS, in modo che tu ti senta apprezzato e continui a tornare sul nostro sito. 🙂

Dai un'occhiata anche a questa fantastica guida: Come avviare un blog sul nostro sito gemello ProBlogger e al loro corso gratuito completo su Come avviare un blog.

Articoli interessanti...