Annunciati Lightroom Classic e Lightroom CC - Solo abbonamento

Quattro anni sono tanti nel regno digitale. Negli ultimi quattro anni, nuovi prodotti, servizi e software hanno sradicato molte parti del vecchio mondo e hanno sostituito qualcosa di nuovo. È anche tempo sufficiente - come molte persone sospettavano, ma non è stato confermato fino ad oggi - perché un'azienda rompa una promessa. Sto parlando di Adobe, con la loro nuova versione di due versioni separate di Lightroom: una "Lightroom CC" e una "Lightroom Classic CC" separate. Entrambi sono solo in abbonamento, il che va contro le parole di Adobe durante il rilascio di Lightroom 5: "Le versioni future di Lightroom saranno rese disponibili tramite le tradizionali licenze perpetue a tempo indeterminato" (fonte). Anche se aiuta a definire indefinitamente giusto per essere sicuri - dictionary.com dice “senza limiti fissi o specificati; illimitato ": dovrebbe essere chiaro che il sentimento di Adobe è cambiato drasticamente da allora, poiché hanno visto i loro profitti aumentare vertiginosamente con Creative Cloud. Di seguito, approfondirò alcune nuove funzionalità di queste versioni di Lightroom. Fornirò anche alcuni suggerimenti se, come me, sei contrario all'idea di pagamenti mensili per accedere a un software di editing basato su catalogo (che ti fa continuare a pagare se vuoi la possibilità di modificare nuovamente le tue vecchie foto).

(Scritto dal project manager di Lightroom nel maggio del 2013. Con "indefinitamente", sembra che intendessero un'altra versione e poi nessuna).

1) Le due versioni

Per la prima volta, Adobe ha diviso Lightroom in due versioni separate: Lightroom Classic CC e Lightroom CC. Qual è il loro ragionamento?

Bene, per citare il comunicato stampa di Adobe, ecco cosa dicono di Lightroom CC:

Dotato di un'interfaccia utente semplificata, Lightroom CC consente un potente editing a piena risoluzione su dispositivi mobili, desktop e Web. Con Lightroom CC, i fotografi possono apportare modifiche su un dispositivo e sincronizzare automaticamente le modifiche ovunque.

Ed è così che descrivono Lightroom CC Classic:

In contrasto con i flussi di lavoro di Lightroom CC incentrati sul cloud, ovunque, il nuovo Lightroom Classic CC continua a concentrarsi su un flusso di lavoro desktop più tradizionale con archiviazione locale e controllo di file e cartelle.

Inoltre, c'è anche questo punto divertente (enfasi mia):

… Lightroom Classic CC, precedentemente noto come Lightroom CC

Tienilo al corrente? Quindi, Lightroom CC ora si chiama Lightroom Classic CC, mentre il nuovo Lightroom CC è una cosa totalmente nuova. Ha senso, vero?

Nella remota possibilità che tu sia confuso da questa convenzione di denominazione, ecco le principali differenze tra i due software:

  • Lightroom Classic: Questo è solo il prossimo aggiornamento della normale gamma di Lightroom. È il successore di Lightroom 6 (o, se già lo possiedi, di Lightroom CC). Non puoi acquistarlo come prodotto autonomo, solo su abbonamento.
  • Lightroom CC: Questo è un prodotto nuovo di zecca. Ha un'interfaccia diversa rispetto a Lightroom che hai utilizzato in precedenza e, probabilmente, ha un pubblico di destinazione diverso. Non puoi aprire una foto in Lightroom CC senza archiviarla nel cloud. Tuttavia, qualsiasi foto che tu avere caricati sui server cloud di Adobe è possibile accedere da qualsiasi dispositivo e l'interfaccia di Lightroom CC rimane coerente su tutti loro. Quindi, puoi modificare un file RAW a piena risoluzione dal tuo telefono proprio come da un desktop e tutte le modifiche che apporti in un unico posto verranno sincronizzate tra tutti i tuoi dispositivi. Come Lightroom Classic, è solo in abbonamento.
Il nuovo Lightroom CC

2) Esaminando le nuove funzionalità

Queste nuove versioni di Lightroom hanno alcune caratteristiche importanti che vale la pena menzionare. Qui mi immergerò nelle funzioni separate di Lightroom Classic e Lightroom CC:

2.1) Lightroom Classic CC

Cominciamo con Lightroom Classic, poiché è l'aggiornamento "principale" delle versioni esistenti di Lightroom. Ha un grande aggiornamento che Adobe sta enfatizzando più di ogni altro: la velocità.

Non è un segreto che Lightroom sia un programma lento. In un confronto della velocità tra diverse generazioni di Lightroom, abbiamo riscontrato che il più recente Lightroom CC ha richiesto più tempo per il rendering delle anteprime 1: 1 delle stesse immagini rispetto a qualsiasi altra versione di Lightroom. Questo confronto risale a Lightroom 2, che è stato rilasciato nel 2008.

Adobe non offre alcuna specifica, quindi resta da vedere esattamente quanto aumento di velocità avrà la nuova versione. Personalmente, però, la mia ipotesi è che sarà significativo - altrimenti, sarebbe imbarazzante per Adobe promuovere questo miglioramento più di ogni altro (anche se hanno pubblicizzato miglioramenti della velocità in passato, di solito in modo impreciso).

Dopo aver testato la velocità, la pubblicheremo in un articolo separato. Ma puoi vedere dalla tabella qui sotto che hanno molta strada da fare. (Questo si basa sull'importazione di 823 foto, convertendole in anteprime 1: 1 e quindi esportandone 250):

Versione Lightroom Importazione di immagini Anteprime 1: 1 Esportazione di immagini
Le immagini sono state esportate con una risoluzione sottocampionata di 2048 pixel di lunghezza
Lightroom 2.7 00:00:35 00:21:39 00:06:17
Lightroom 3.6 00:00:21 00:27:03 00:06:47
Lightroom 4.4 00:00:15 00:43:05 00:08:35
Lightroom 5.7 00:00:17 00:41:39 00:08:15
Lightroom 6.6.1 / CC 2015.6.1 00:00:20 00:47:32 00:06:16

E le altre nuove funzionalità? Il più grande è un nuovo modo interessante per perfezionare gli aggiustamenti locali che apporti. Si chiama "mascheramento dell'intervallo" e l'idea è che puoi aggiungere una regolazione locale e poi non applicarlo ad aree con una certa luminosità o livelli di colore.

Quindi, se c'è un albero che sporge dall'orizzonte, questo rende molto più facile modificare selettivamente il cielo dietro di esso. È possibile creare una sfumatura per scurire il cielo, ad esempio, e quindi applicare quella sfumatura solo alle aree che sono al di sopra di un certo valore di luminanza. Per me, questa è una nuova preziosa funzionalità a cui penso che molte persone inizialmente non presteranno la stessa attenzione (poiché Adobe sta spendendo più energia concentrandosi sulla pubblicità dei loro miglioramenti di velocità). Ecco il video che Adobe ha rilasciato sulla nuova funzione di mascheramento dell'intervallo:

2.2) Lightroom CC

Lightroom CC è una bestia completamente diversa. Quando apri il programma, non vedrai la tipica interfaccia di Lightroom. È un prodotto completamente separato, che probabilmente non sostituirebbe Lightroom Classic per la maggior parte dei fotografi.

Il nuovo Lightroom CC

Perché esiste? Domanda giusta. L'obiettivo qui è consentirti di modificare le tue foto su qualsiasi dispositivo, dal telefono al desktop, e vedere le regolazioni sincronizzate da dispositivo a dispositivo, poiché le modifiche sono tutte archiviate nel cloud. Ciò include la modifica dei file originali a piena risoluzione, comprese le immagini RAW.

"Aspettare!" potresti dire. "Come posso modificare le foto RAW a piena risoluzione sul mio telefono senza esaurire lo spazio di archiviazione?"

Questo è il punto cruciale di questo nuovo prodotto: è tutto basato su cloud. Non puoi modificare una singola foto in Lightroom CC che non sia ospitata sul cloud di Adobe. Quindi, se hai una struttura di file esistente sul desktop, qui è irrilevante. Devi copiare (o semplicemente spostare) i tuoi file desktop sul server di Adobe per modificare una foto in Lightroom CC.

Questa non è solo una versione avanzata di Lightroom Mobile. A tutti gli effetti, è un prodotto nuovo di zecca, con un'attenzione molto maggiore all'editing multi-dispositivo rispetto a Lightroom mai avuto prima.

Suona bene, soprattutto se si considera che Lightroom CC lo è incluso nel piano fotografico di Adobe da $ 10 al mese, insieme a Photoshop e Lightroom Classic. In teoria, questa potrebbe essere l'unica copia di Lightroom che tu abbia mai usato. Dopotutto, ha molte delle stesse funzionalità e regolazioni di Lightroom Classic, solo con un'interfaccia diversa e un luogo separato in cui archiviare i file. (In effetti, Adobe lo sta pubblicizzando come un prodotto che può funzionare come unica versione di Lightroom).

In pratica, però, ci sono un paio di problemi. Innanzitutto, la versione inclusa nel piano fotografico di Adobe include solo 20 gigabyte di spazio di archiviazione. Quindi, dimentica di ospitare l'intera libreria di immagini nel cloud. In secondo luogo, per accedere a un terabyte di dati cloud, è necessario pagare altri $ 10 al mese e molti di noi hanno librerie di foto più grandi di 1 terabyte, il che aumenta ulteriormente il prezzo. Inoltre, ci sono ovvi problemi di sicurezza e velocità di caricamento che derivano dall'archiviazione cloud, quindi la mia ipotesi è che la maggior parte delle persone non utilizzerà Lightroom CC come flusso di lavoro fotografico principale, almeno per ora.

Infine, una cosa interessante di Lightroom CC è che ha la capacità di filtrare le tue immagini per parole chiave, parole chiave che seleziona tramite machine learning, piuttosto che scrivere manualmente. Quindi, puoi cercare "cactus" e restituirà una serie di foto che ritiene contengano un cactus. Funzionalità interessante? Necessario per la tua attività? Semplicemente inquietante? Tu decidi.

La ricerca di "cactus" restituisce diversi risultati.
Questo è il layout di Lightroom CC mentre modifichi le foto

3) Una nota sul prezzo

Dieci dollari al mese per entrambe le nuove versioni di Lightroom, così come per Photoshop CC, non sono un cattivo prezzo se ti affidi a questi prodotti. Anche se paghi i $ 10 aggiuntivi al mese per accedere a 1 TB di spazio di archiviazione nel cloud, il prezzo non è terribile. Adobe ha subito molti contraccolpi da parte dei fotografi a causa del loro piano di abbonamento e, a mio parere, il prezzo basso è l'unica cosa che ha scongiurato alcune delle critiche più dure. Tuttavia, c'è una cosa da ricordare sul prezzo dell'abbonamento: Adobe può aumentarlo ogni volta che lo desidera.

Non sto dicendo che loro potrebbe Fai questo. Quello che sto dicendo è questo questo è qualcosa che hanno già fatto. Non per il piano fotografico - non ancora - ma, nella stessa versione per queste due nuove versioni di Lightroom, Adobe ha anche annunciato una serie di aumenti di prezzo.

In particolare, stanno aumentando i prezzi per tutti coloro che hanno un piano "App singola" (ad esempio se possiedi solo la versione standalone di Adobe Premiere o qualsiasi altra cosa), così come il piano "Tutte le app" (se hai l'intera suite) del 6%, a partire da marzo o quando rinnovi il contratto. Non è ancora un enorme aumento (segue principalmente l'inflazione del dollaro USA), ma non sarei così sicuro che i futuri aumenti dei prezzi saranno così minori. Infatti, nello stesso momento in cui hanno annunciato questo sviluppo, Adobe ha anche aumentato il prezzo del piano "Creative Cloud for Teams" da $ 70 al mese a $ 80 al mese, con un aumento del 14%. Questo è più del doppio del tasso di inflazione dal 2013, almeno per il dollaro USA.

In questo momento, l'acquisto di una versione standalone di Photoshop CC costa $ 20 al mese (che salirà a $ 21,20 al mese a partire da marzo se seguiranno l'aumento del "6 percento" dichiarato). Tuttavia, l'acquisto di Photoshop CC in bundle con Lightroom CC, Lightroom Classic e 20 GB di spazio di archiviazione cloud costa $ 10 al mese.

Spero di sbagliarmi, ma questa struttura non mi sembra stabile. A parte gli aumenti dovuti all'inflazione, che sono comprensibili, ho difficoltà a immaginare che questo prezzo rimarrà così basso indefinitamente (con questo intendo davvero per sempre). Potrebbe! Semplicemente non lo sappiamo.

Le attuali opzioni di prezzo per la nuova versione di Lightroom

4) Aggiornamenti futuri di Lightroom 6?

Dopo il 2017, Adobe non rilascerà un solo nuovo aggiornamento a Lightroom 6. Nessun nuovo supporto per la fotocamera, profili obiettivo, correzioni di bug o funzionalità extra.

Inoltre, non è che gli utenti di Lightroom 6 abbiano ottenuto funzionalità extra finora. È già una versione stupida. Lightroom 6 non include lo strumento di rimozione foschia di Adobe. Non ti consente di alterare i cursori "bianchi" e "neri" con un pennello di regolazione locale. Né ha la funzione di deformazione del confine per l'unione di panorami. (Tutti questi sono stati nella versione CC per più di un anno.)

Tuttavia, il fatto che Adobe abbia continuato a rilasciare aggiornamenti di fotocamere e obiettivi per Lightroom 6 è stato utile e ora lo stanno ufficialmente interrompendo. Quindi, non puoi restare con Lightroom 6 per sempre, a meno che non intendi utilizzare solo fotocamere e obiettivi che Adobe già supporta (o che utilizzerà nei prossimi mesi). Se una nuova Nikon D851 mirrorless arriva sul mercato tra tre mesi e invia onde d'urto attraverso il mondo delle fotocamere, non sarai mai in grado di aprire i suoi file NEF in Lightroom 6 (sebbene alcune società di terze parti potrebbero costruire convertitori di file D851 NEF in DNG che consentono ancora l'editing RAW; dovremo vedere).

Questo promuove semplicemente un modello che abbiamo visto da Adobe per un po '. Lightroom 6 non è mai stato concepito per essere un pacchetto software completo, nonostante il suo prezzo di $ 150. Forse Adobe ha calcolato che un Lightroom 6 più sottile avrebbe convinto le persone a passare alla versione CC, o forse semplicemente non volevano investire nel fornire aggiornamenti a persone di cui avevano già i soldi. Ad ogni modo, la conferma della scomparsa di Lightroom 6 non è qualcosa che mi sorprende, ma è comunque un'enorme frustrazione.

5) Supporto per file NEF D850

Hai la nuova D850 e non vedi l'ora di iniziare a modificare i file NEF in Lightroom? Se hai la versione CC, la buona notizia è che dovresti essere in grado di modificare quei file oggi.

Se stai ancora utilizzando Lightroom 6, il supporto per la D850 richiederà circa una settimana per arrivare, il 26 ottobre.

Questo ritardo è fastidioso, ma non mi disturba tanto quanto altre parti del comunicato stampa di Adobe. Per prima cosa, non ho una D850! Ma anche se lo facessi, una settimana non è troppo lunga da aspettare. Non so se Adobe abbia ragioni nefaste per ritardare il supporto di Lightroom 6 D850 o se semplicemente non sono stati in grado di ottenere l'aggiornamento in tempo per l'annuncio di oggi. Darò loro il beneficio del dubbio qui, se non altro perché il 26 ottobre non è troppo lontano.

Ma dice qualcosa sulle priorità di Adobe. Quale versione di Lightroom ha assegnato la priorità ad Adobe per il supporto D850? Uno che nessuno possedeva fino ad oggi. Non è un modo per mantenere felici gli attuali proprietari di Lightroom 6, per non dire altro.

6) Il problema con il software del catalogo in abbonamento

Lightroom è un software basato su catalogo. Ciò significa che qualsiasi modifica apporti, qualsiasi parola chiave assegnata e qualsiasi valutazione / contrassegno che applichi è visibile solo in Lightroom. Puoi esportare un file JPEG.webp o TIFF finalizzato nel mondo con tutte queste modifiche incorporate, ma le regolazioni stesse non sono accessibili al di fuori di Lightroom.

Per il software in abbonamento, questa è una prospettiva preoccupante. Cosa succede se acquisti Lightroom Classic CC, apporti una serie di modifiche alle tue foto e quindi annulli l'abbonamento? Perdi l'accesso a tutti i tuoi file? Adobe tiene in ostaggio le tue foto?

Molte persone non conoscono le risposte a queste domande. Fortunatamente, la realtà non è così oscura, ma non è nemmeno del tutto perfetta.

Dopo aver annullato un abbonamento a CC, hai pieno accesso a tutti i file modificati, nonché alla struttura organizzativa che hai già creato. Inoltre, puoi esportare quelle foto come al solito, permettendoti di modificarle in altri programmi software.

Lightroom-Library-Module "
Hai ancora accesso al modulo libreria se disattivi l'abbonamento a Creative Cloud. Tuttavia, non puoi più accedere alle tue modifiche nel modulo di sviluppo.

La cosa più grande che tu non posso Una volta annullato l'abbonamento, devi modificare le tue vecchie foto all'interno di Lightroom. Sebbene ciò sembri ragionevole in superficie, è una questione più sfumata di quanto potresti pensare. Nello specifico, cosa succede se guardi indietro a una delle tue foto preferite, ma ti rendi conto di averla resa troppo nitida in Lightroom? Se hai annullato l'abbonamento, hai solo tre scelte: accettare l'eccessiva nitidezza, pagare di nuovo l'accesso a Lightroom o inizia a modificare la foto RAW da zero nel tuo nuovo software.

Non sono sicuro di quale sia la soluzione per Adobe a questo riguardo. Penso che siano già abbastanza giusti nel consentirti di accedere a molte delle funzionalità di Lightroom dopo aver abbandonato un abbonamento, ma questo non migliora le cose per le persone che si trovano in questa situazione. A mio modo di vedere, questo è un difetto con il software di abbonamento basato su catalogo in generale. Per definizione, sarai tagliato fuori da una parte del tuo catalogo se smetti di pagare il canone mensile.

7) Alternative a Lightroom

Se non hai intenzione di acquistare il modello di abbonamento di Adobe, cosa puoi fare? Esistono buone alternative a Lightroom sul mercato?

Ci sono sicuramente alcune alternative. I nomi più importanti nel software di catalogazione sono Capture One, ACDSee Ultimate e Corel AfterShot Pro.

Se non hai bisogno di un catalogo e desideri semplicemente un editor di foto RAW, ci sono molte altre opzioni. Questo è lontano dall'essere un elenco completo, ma alcuni dei nomi migliori sono Affinity Photo, ON1 Photo RAW, Photo Ninja, DxO Optics Pro e RawTherapee.

Dovresti cambiare? È una domanda difficile. Personalmente, il mio piano per il futuro è di conservare la mia copia di Lightroom 6 per la modifica di vecchie foto e testare alcuni prodotti autonomi alternativi per la post-elaborazione di qualsiasi nuova immagine che scatto. Capture One sembra il più promettente per ora, ma ho intenzione di testare anche altri software di catalogazione prima di cambiare. Ma di certo non acquisterò la versione in abbonamento di Lightroom, posso dirlo con certezza.

Se hai intenzione di cambiare, ti consiglio di farlo il prima possibile. La semplice ragione è che dovresti anticipare la curva. Più tempo aspetti, più foto avrai nell'ecosistema di Lightroom e più difficile sarà cambiare. Personalmente, non voglio diventarlo ancora più fiducioso su Lightroom nei prossimi due o tre anni, perché la transizione sarà già abbastanza complicata.

8) Dove acquistare

Se non sei già abbonato a Creative Cloud, puoi acquistare un abbonamento al link sottostante (non un link affiliato). Se trovi interessante la nuova opzione Lightroom CC e prevedi di utilizzarla per più di una manciata di foto, probabilmente vorrai il piano di archiviazione da $ 20 / mese da 1 TB anziché la versione da $ 10 / mese con 20 GB. Oppure puoi acquistare Lightroom CC standalone, senza Photoshop o Lightroom Classic, per $ 10 / mese:

  • Acquista dal sito Web di Adobe

9) Conclusione

Sebbene abbia evidenziato molti aspetti negativi di questa nuova versione di Lightroom, dirò una cosa positiva: per gli utenti Lightroom CC esistenti, l'aggiornamento a Lightroom Classic sembra essere utile.Il problema più grande con Lightroom è stata la sua mancanza di velocità, come abbiamo testato prima. Se Adobe ha davvero migliorato le prestazioni di questo nuovo software, in particolare durante l'esportazione di batch di foto, il rendering di anteprime 1: 1 e l'applicazione di più regolazioni locali, molti fotografi saranno felici.

Ma c'è un'altra folla di persone che finora ha evitato il modello di abbonamento CC di Adobe con la promessa che esistessero future versioni autonome di Lightroom, e questo sviluppo è un po 'uno schiaffo in faccia per loro. Personalmente, non sono contrario all'acquisto di software in abbonamento per determinate cose, ma traccio il limite con un prodotto che danneggia la mia capacità di modificare nuovamente il lavoro esistente se scelgo di annullare l'iscrizione.

Per questo motivo, almeno per me, questo annuncio non è riuscito semplicemente a convincermi ad acquistare Lightroom CC o Lightroom Classic. Invece, mi ha spinto a passare finalmente a un prodotto concorrente.

Articoli interessanti...