Recensione del sistema di filtri NiSi

Per la maggior parte dei fotografi, specialmente quelli che scattano paesaggi, è fondamentale avere a disposizione un buon set di filtri. I filtri sono disponibili in due tipi: filtri a vite (che si attaccano direttamente alle filettature del filtro) e sistemi di filtri quadrati (scorrevoli in un supporto all'estremità dell'obiettivo). Molti fotografi di paesaggi passano nel tempo a un sistema di filtri quadrati: hanno una selezione più ampia di filtri e ti consentono di spostare i filtri da un obiettivo all'altro più rapidamente. Le principali aziende che producono sistemi di filtri quadrati sono Lee, Cokin e HiTech, tutte ben note tra i fotografi di paesaggi. Ci sono anche alcune altre società sul mercato, incluso un marchio relativamente nuovo chiamato NiSi. Recentemente, NiSi ha contattato i siti web di fotografia per le recensioni e hanno contattato anche noi. Ho usato il sistema Lee per un po 'e ho riscontrato alcuni problemi con esso, quindi volevo rivedere questi filtri NiSi e vedere come si accumulano. Questa recensione copre il sistema di filtri NiSi, insieme ad alcuni filtri specifici.

1) Informazioni su questa recensione

Per questa recensione, NiSi ci ha inviato due set di filtri. Ne ho preso uno e Spencer ha preso l'altro. Ognuno di noi ha esaminato il set di filtri separatamente e ha combinato i nostri pensieri (che erano abbastanza simili) in questa recensione. Ci è stato permesso di mantenere questi filtri. Questo è sempre un problema con le recensioni online: le aziende più piccole a volte inviano omaggi ai siti Web e devi prendere in parola i blogger che la recensione è onesta e legittima. Ciò è particolarmente vero in una recensione come la nostra, che è per lo più positiva.

Le nostre opinioni qui sono interamente nostre e abbiamo accettato i filtri solo a condizione che possiamo scrivere quello che vogliamo su di loro. Questi filtri NiSi sono buoni, ma non sono perfetti, come chiarisce questa recensione. Qui stiamo esaminando l'intero sistema NiSi. Ciò include il portafiltro e gli anelli adattatori, nonché i filtri stessi (un polarizzatore, un graduale ND e un filtro ND a dieci stop). Esaminiamo tutti i pro e i contro di seguito.

2) Qualità costruttiva

La prima cosa che noterai del sistema di filtri NiSi è la sua qualità costruttiva. Nel complesso, sembra abbastanza ben costruito e solido. In particolare, il filtro ND graduato è in vetro e risulta di altissima qualità. Le versioni Standard di Lee e HiTech sono realizzate in resina, che si graffia molto più facilmente, sebbene sia possibile ottenere filtri in vetro da ciascuna azienda a un costo molto più elevato.

Il resto del kit NiSi è realizzato in alluminio. Questo è abbastanza buono, ma non perfetto. Innanzitutto, l'alluminio di NiSi è molto sottile, il che lo fa sembrare un po 'economico (il portafiltro di Lee, tuttavia, è fatto di plastica - NiSi vince in questo caso in entrambi i casi). Inoltre, sebbene l'alluminio abbia funzionato bene finora, preferirei invece i filetti del filtro in ottone. I fili di alluminio non funzionano altrettanto bene quando fa freddo e sono più inclini a rimanere incastrati sull'obiettivo. Inoltre, hanno la tendenza a consumarsi più velocemente nel tempo (cosa che non siamo ancora stati in grado di testare, ma aggiornerà sicuramente la recensione in futuro se si rivelerà vera).

Infine, la custodia in pelle per i filtri è piuttosto carina. Può contenere fino a sei filtri rettangolari (4 × 6 o 4 × 4) ed è relativamente piccolo. Se usi filtri quadrati, NiSi fornisce anche distanziatori vuoti in plastica per questi, in modo da non dover girare la custodia per ottenere un filtro quadrato più corto, il che è bello.

Tuttavia, c'è un potenziale problema con la custodia del filtro: sebbene sia bello poter trasportare fino a sei filtri, non consiglierei di inserirne più di 4-5. In parte perché il case non si chiude più bene e in parte perché tende a piegarsi e potenzialmente a graffiare il primo filtro. Sfortunatamente, sembra che semplicemente non ci sia abbastanza rinforzo sulla parte anteriore del case, il che può provocare la sua flessione, come mostrato di seguito:

La parte anteriore del case tende a piegarsi, il che può potenzialmente danneggiare il primo filtro.

Il mio caso ha sviluppato questo comportamento dopo diversi viaggi, anche se il campione di Spencer sembra essere un po 'migliore per ora. Se viene applicata una pressione aggiuntiva al lato piegato, può certamente rompere il primo filtro. E anche in caso contrario, il pulsante magnetico sul davanti ha due staffe di montaggio sul retro, che possono sicuramente graffiare anche un filtro di vetro. Vorrei che NiSi rielaborasse la custodia e trovasse un modo per fornire una protezione aggiuntiva ed eliminare qualsiasi cosa all'interno della custodia che potrebbe graffiare i filtri nel tempo.

Nel complesso, a parte il problema sopra menzionato, la qualità costruttiva dell'attrezzatura NiSi è abbastanza buona. Nel complesso, è notevolmente migliore di quello di Lee, anche se non vale la pena fare il passaggio in sé e per sé.

3) Assemblaggio

Quando provi per la prima volta a configurare il tuo sistema di filtri NiSi, può sembrare un po 'controintuitivo. Questo perché ci sono alcune importanti differenze tra i filtri NiSi e Lee. L'assemblaggio del sistema di filtraggio richiede quattro passaggi:

3.1) Anello Step-Up

A meno che tu non abbia un obiettivo con una filettatura del filtro da 82 mm, è necessario un anello incrementale fino a 82 mm, poiché questa è la dimensione originale del portafiltro. Il sistema NiSi completo viene fornito con tre anelli di incremento: da 67 mm a 82 mm, da 72 mm a 82 mm e da 77 mm a 82 mm. Se uno qualsiasi dei tuoi obiettivi ha una dimensione della filettatura del filtro diversa, dovrai acquistare il tuo anello step-up fino a 82 mm. Gli anelli elevatori, insieme al portafiltro NiSi, possono essere tutti riposti in una custodia in pelle più grande, come mostrato di seguito:

3.2) Anello adattatore

Dopo aver applicato l'anello step-up da 82 mm, puoi avvitare l '"anello adattatore da 82 mm" sulle filettature del filtro. Il nome "anello adattatore" può essere fonte di confusione, perché ci sono molti anelli coinvolti nella creazione di un sistema di filtraggio. Questo anello adattatore non è in realtà il pezzo che trattiene i filtri quadrati: questo è ciò su cui si aggancia il portafiltro quadrato.

Finora c'è una differenza tra i filtri NiSi e i filtri Lee. Per i filtri Lee, l'anello adattatore (di nuovo, quello su cui si aggancia il portafiltro quadrato) non ha una filettatura del filtro incorporata da 82 mm: è disponibile in tutte le dimensioni. Devi acquistare un anello adattatore separato per ciascuna delle tue lenti. I miei tre obiettivi principali, ad esempio, hanno ciascuno le proprie dimensioni della filettatura del filtro: 58 mm, 67 mm e 77 mm. Quindi, ho bisogno anche di tre anelli adattatori, uno per ogni dimensione.

Come spiegato sopra, NiSi è diverso. Invece di aver bisogno di tre anelli adattatori, ho bisogno di tre filettature per filtri step-up da 82 mm e un solo anello adattatore. Preferisco la semplicità del sistema Lee, ma c'è una buona ragione per cui NiSi lo fa in questo modo: consente un filtro polarizzatore incorporato!

3.3) Filtro polarizzatore

Questa è la parte interessante. A causa del suo design, l'anello adattatore di NiSi ha un modo integrato per collegare un sottile filtro polarizzatore. Questo risolve uno dei problemi principali con il sistema Lee: facile utilizzo dei polarizzatori. Con Lee, ci sono tre modi per usare un polarizzatore:

  1. Attacca un filtro polarizzatore sull'obiettivo, quindi collega l'anello adattatore direttamente sul filtro polarizzatore. Questa è una cattiva opzione, perché crea molta vignettatura sugli obiettivi grandangolari. Inoltre, rende quasi impossibile rimuovere il polarizzatore dall'obiettivo: ogni volta che provi a spegnerlo, finisci per ruotare semplicemente l'intero sistema. L'ho provato per un po 'ed è stato un incubo.
  2. Invece, puoi utilizzare l '"adattatore da 105 mm" di Lee per collegare un enorme filtro polarizzatore rotondo all'estremità del sistema di filtri. In teoria, funziona bene. Tuttavia, rende il tuo sistema di filtri molto più grande e può anche causare vignettatura. Ora che il mio obiettivo più ampio è un 20 mm anziché un 24 mm, la vignettatura è troppo forte e questa opzione non funziona più (sì, uso ancora un polarizzatore sul mio obiettivo da 20 mm, principalmente per foreste e cascate piuttosto che per cieli blu, che girano luminosità irregolare quando si utilizza un polarizzatore su un obiettivo grandangolare).
  3. Infine, puoi utilizzare un filtro polarizzatore quadrato che scorre nel tuo supporto Lee esattamente come qualsiasi altro filtro quadrato o rettangolare. Ci sono due problemi con questo approccio, sebbene sia quello che ho usato con il mio sistema Lee. Innanzitutto, occupa una delle fessure nel portafiltri, non l'ideale quando è necessario impilare più filtri. Secondo, e ancora più importante, non hai più la possibilità di ruotare il polarizzatore in qualsiasi angolazione desideri. Invece, devi ruotare l'intero portafiltro in una volta. Questo è un grosso problema quando si utilizzano contemporaneamente un polarizzatore e un gradiente ND (è possibile che vengano ruotati in direzioni diverse, il che è impossibile).

Il sistema NiSi risolve queste preoccupazioni, sebbene aggiunga un piccolo problema a sé stante.

Allora, come funziona il sistema NiSi? È interessante notare che c'è una piccola ruota in cima all '"anello adattatore" di Nisi che in realtà ti consente di far girare il filtro polarizzatore! Sono un grande fan di questo design. Ti consente di ruotare il polarizzatore in qualsiasi angolazione e occupa meno spazio rispetto a qualsiasi opzione Lee:

L'unico problema è che questo polarizzatore aggiunge un altro anello che devi avvitare. Il polarizzatore fa risparmiare spazio, ma rende le cose un po 'più complicate. Se non utilizzi il sistema NiSi per molto tempo, può essere difficile ricordare come montarlo e rimontarlo. Il sistema Lee potrebbe essere più semplice e intuitivo da assemblare in confronto, soprattutto per un utente alle prime armi.

Tuttavia, a conti fatti, questo è un miglioramento. Se stai cercando un motivo per passare dai filtri Lee a quelli NiSi, è questo: il polarizzatore ha semplicemente un design migliore.

3.4) Portafiltro

Ultimo è il portafiltro stesso. Non c'è molto da spiegare qui, poiché è praticamente esattamente come il sistema Lee. Il portafiltro ha una piccola manopola sul lato, che si estrae mentre si posiziona il portafiltro sull'anello adattatore. Lascia andare la manopola e il portafiltro rimane in posizione.

4) Facilità d'uso

Questa è un'arma a doppio taglio. Da un lato, come spiegato sopra, il polarizzatore è incredibilmente facile da usare. La piccola rotella nella parte superiore dell'anello adattatore è un ottimo design. Vorrei che tutti i polarizzatori girassero in questo modo. Tuttavia, l'enorme numero di anelli in questo sistema significa che tutto sembra più contorto rispetto alla versione Lee. Non è più grande, infatti consente di risparmiare un po 'di spazio e peso. È solo qualcosa di più di cui tenere traccia a nostro avviso. Inoltre, ci vuole un po 'più di tempo per cambiare il portafiltro da obiettivo a obiettivo. Con il sistema Lee, è sufficiente sbloccare e bloccare il portafiltro; qui, è necessario svitare e quindi avvitare l'anello adattatore. Confuso? È un po 'più facile in pratica, ma non è ancora così semplice come il sistema Lee.

Infine, il portafiltro di NiSi stesso non si blocca facilmente come il sistema Lee. Cosa intendo dire? Se stai tentando di utilizzare filtri rettangolari, potrebbe volerci un momento prima che il portafiltro quadrato si attacchi correttamente all'anello adattatore. Non so perché questo sia il caso: quello di Lee è più facile e veloce da usare. Tuttavia, questo non è un grosso problema, solo un piccolo fastidio.

Alla fine, Lee vince in semplicità, ma NiSi è ancora molto utilizzabile. Alcuni piccoli ritocchi compenserebbero le differenze.

5) Test ottici

Come abbiamo dimostrato nel nostro articolo sui filtri in vetro e resina, i filtri in vetro di alta qualità superano decisamente le loro controparti in resina. Abbiamo testato i filtri in vetro NiSi e si sono rivelati superiori ai filtri in resina di Lee e HiTech. Diamo un'occhiata ad alcuni confronti tra diversi tipi di filtri.

5.1) Confronto del filtro GND con due stop (0.6)

Ecco un confronto dei risultati MTF prodotti da Imatest, confrontando i diversi tipi di filtri GND 0.6 di NiSi, Lee e HiTech:

Come puoi vedere, i filtri NiSi praticamente non causano perdite di nitidezza, mentre i filtri in resina di Lee e HiTech hanno mostrato una degradazione dell'immagine fino al 17,5%. Tali prestazioni ottiche potrebbero non essere facili da individuare su fotocamere a bassa risoluzione, ma una volta utilizzate su fotocamere ad alta risoluzione come la Nikon D810 e la Sony A7R II, le differenze possono diventare abbastanza evidenti.

Al Photo Plus New York, NiSi ha mostrato i suoi filtri in vetro e li ha confrontati con i filtri di Lee e Hitech. La loro configurazione ha mostrato le prestazioni di un filtro in vetro NiSi utilizzando un dispositivo speciale, come mostrato nella nostra intervista di seguito:

Ovviamente, il test è stato un po 'esagerato per rendere NiSi un bell'aspetto, ma comunque ci ha fatto venire voglia di verificare se le loro affermazioni fossero effettivamente vere. Dopo aver testato i filtri NiSi, siamo giunti alla conclusione che i loro filtri in vetro sono effettivamente superiori ai filtri in resina più diffusi sul mercato. Tuttavia, anche questo non significa che NiSi abbia qualcosa da offrire che Lee o HiTech non offrono: entrambe le società offrono effettivamente le loro versioni di filtri in vetro. I filtri da 0,6 GND Firecrest di HiTech sono realizzati in vetro Schott spesso 2 mm e, se si desidera migliorare il gioco per il lavoro video professionale, l'azienda offre anche un vetro Schott spesso 4 mm, che è fondamentalmente buono come un filtro può ottenere. I filtri Firecrest da 2 mm sono venduti a circa $ 170, mentre la loro linea premium da 4 mm parte da $ 350. I filtri da 2 mm di HiTech sono più costosi dei filtri equivalenti NiSi perché HiTech lega i loro filtri, quindi il rivestimento del filtro è inserito tra due pezzi di vetro. Ciò aumenta notevolmente la durata del filtro poiché anche i rivestimenti antigraffio possono graffiarsi. I filtri HiTech da 2 mm sono notevolmente più difficili da graffiare e, a differenza di molti altri, non verrebbero graffiati da una custodia in tessuto. Dopo aver utilizzato i filtri NiSi negli ultimi mesi, posso confermare che il loro rivestimento può essere facilmente graffiato se non si utilizza una custodia protettiva solida: non consiglierei di utilizzare i filtri NiSi in una custodia. Per questo motivo, se sei preoccupato per la durata, il mio consiglio è di andare con i filtri HiTech.

È anche importante capire le differenze tra vetro normale e Schott. Il vetro Schott è prodotto in Germania ed è il miglior vetro al mondo, quindi ti invitiamo a dare un'occhiata anche alla linea di prodotti Firecrest di HiTech. In base alle richieste dei nostri lettori, faremo del nostro meglio per sottoporre anche il sistema Firecrest di HiTech a test simili e riportare i nostri risultati in una revisione separata.

5.2) 10 Stop confronto filtri ND

Per il nostro prossimo test, abbiamo confrontato due filtri ND da 10 Stop di NiSi e HiTech. Se hai esperienza nello scatto di esposizioni molto lunghe, probabilmente sai come le immagini possono essere danneggiate con la maggior parte dei filtri in resina, poiché introducono un po 'di dominante di colore. Praticamente tutti i filtri in resina che ho testato personalmente da Cokin, Lee e HiTech hanno sempre avuto problemi di dominante di colore: alcuni sono sul lato rosato, mentre altri aggiungono molte dominanti di colore verde e blu alle immagini. Come si confronta il filtro ND NiSi 10 stop in questi casi? Diamo un'occhiata alle seguenti due immagini:

L'immagine a sinistra è prodotta dal filtro ND a 10 stop di NiSi, mentre l'immagine a destra è prodotta dal filtro ND a 10 stop di HiTech. Vedi la differenza di colore? Questo non è il bilanciamento del bianco: quel cambiamento di colore è puramente il risultato del filtro in resina! Quando l'ho visto per la prima volta sul campo mentre provavo i filtri HiTech, sono rimasto davvero scioccato nel vedere colori così ricchi di blu. In tutta onestà, non capisco perché aziende come HiTech vendano filtri così scadenti, perché è impossibile prendersi cura di dominanti di colore estreme in post-elaborazione. Anche se sposti il ​​cursore della temperatura verso le arance, non sono solo i blu a essere influenzati: questo filtro aggiunge anche un mucchio di colori verdi e rossi. Ottieni praticamente l'intero spettro dei colori aggiunto alle tue immagini ed è piuttosto brutto! I filtri in vetro e in particolare il filtro ND NiSi 10 stop qui, non hanno questi problemi. Come puoi vedere, i colori appaiono naturali e non c'è nemmeno un accenno di dominante di colore nell'immagine.

E le differenze di nitidezza? Bene, è qui che si verifica una doppia perdita per i filtri in resina. Dai un'occhiata al confronto MTF di seguito:

Yikes! Forse ti starai chiedendo cosa sia successo qui. Bene, la resina è arrivata. Come puoi vedere, anche con un filtro ND da 10 stop, NiSi funziona davvero bene. C'è una leggera perdita di nitidezza al centro, ma non è qualcosa che potresti vedere nelle immagini. Il centro del fotogramma e gli angoli sono decisamente influenzati e questo è previsto quando un filtro taglia così tanta luce dall'entrare nell'obiettivo. Tuttavia, questo non è niente in confronto a ciò che accade con un filtro in resina ND da 10 stop: guarda quanto fa male quel filtro HiTech in confronto. Questo è praticamente un calo del 30% in nitidezza. Non solo il filtro HiTech aggiunge brutte dominanti di colore, ma danneggia enormemente la nitidezza dell'immagine!

5.3) Confronto filtri polarizzatori

Infine, volevamo vedere quanto è buono il filtro polarizzatore in vetro fornito rispetto a un filtro polarizzatore di fascia alta di B + W, in particolare il B + W Kaesemann 82mm MRC Nano, che di per sé costa circa $ 135. Dopo essere andati avanti e indietro per misurare la nitidezza tra questi filtri, non siamo riusciti a individuare differenze evidenti nelle prestazioni: la differenza era inferiore all'1-2%, il che rientra nel margine di errore. Quindi il filtro NiSi sembra essere buono come il filtro B + W in termini di non influire sulla nitidezza dell'immagine.

Tuttavia, ci sono alcuni punti importanti da aggiungere qui. Innanzitutto, il filtro B + W può essere montato indipendentemente su qualsiasi obiettivo con filettatura del filtro da 82 mm, mentre il filtro NiSi sottile da 82 mm può essere utilizzato solo sul portafiltro NiSi. In secondo luogo, il polarizzatore B + W Kaesemann non riduce la quantità di luce che entra nell'obiettivo: nei nostri test, abbiamo visto circa 1 stop completo di perdita di luce. Il polarizzatore NiSi, d'altra parte, ha avuto molta più perdita di luce - circa 1,3-1,5 stop di perdita di luce in confronto. Terzo, il filtro B + N ha un rivestimento notevolmente migliore, che non aggiunge tanto ghosting e flare alle immagini quanto il filtro NiSi. Infine, il filtro B + W è realizzato in metallo di alta qualità e anello del filtro in ottone, mentre il polarizzatore NiSi sembra abbastanza economico rispetto alla sua costruzione leggera in alluminio. In breve, ottieni sicuramente quello per cui paghi con i polarizzatori B + W. Ma quanto sono utili tutte queste funzionalità se non puoi utilizzarle con i portafiltri? È qui che entra in gioco il polarizzatore NiSi e per questo fa un lavoro abbastanza decente!

La grande valigetta di NiSi per il portafiltro e gli adattatori

6) Gradazione del filtro

Il nostro amico Simone Conti ha segnalato un'interessante osservazione sui filtri NiSi che valeva la pena esaminare: ha detto che la gradazione dei filtri GND era un po 'troppo lunga rispetto ai filtri Lee. Ho deciso di indagare ulteriormente su questo problema e vedere cosa intendeva, quindi dopo essere tornato da Photo Plus, ho messo fianco a fianco i filtri 0.6 GND di Lee e NiSi per vedere cosa intendeva. In effetti, la gradazione sul filtro Lee sembra essere molto più improvvisa. Fondamentalmente, il filtro inizia trasparente sul fondo, quindi il centro del filtro è dove il filtro passa dolcemente da trasparente a 2 stop più scuro.Da appena un po 'più in alto fino in cima, il filtro interrompe all'incirca la stessa quantità di luce.

In confronto, la gradazione di NiSi sembra essere molto più estesa: il filtro inizia la transizione al centro e diventa progressivamente più scuro verso il bordo superiore. Non sembra esserci un "limite" impostato o una soglia per questa gradazione nel mezzo del filtro come nel filtro Lee, quindi ottiene solo i suoi 2 stop di oscurità solo verso la parte superiore del filtro. Questo potrebbe non essere un grosso problema per la maggior parte dei fotografi là fuori, ma preferirei sicuramente vedere NiSi modificare i filtri, in modo che la transizione avvenga nel mezzo del filtro, piuttosto che diffondersi gradualmente su metà dell'altezza del filtro. Perché questo potrebbe essere un potenziale problema? Bene, il filtro NiSi rende semplicemente più difficile vedere esattamente dove fermare il filtro quando si guarda attraverso il mirino o si compone tramite live view. La gradazione più liscia / più diffusa può funzionare alla grande per alcuni ambienti in cui si desidera forse passare lentamente da un'area all'altra del fotogramma (che può essere particolarmente utile quando si fotografano paesaggi urbani con edifici alti e paesaggi montani con alte vette), ma considerando che è solo un filtro a due stop, non credo che sarebbe una grande preoccupazione nella maggior parte delle situazioni. Personalmente, preferisco che la gradazione si verifichi in un'area più piccola al centro del filtro.

7) Altre preoccupazioni

Alcune altre recensioni online hanno menzionato che il portafiltro NiSi scivola direttamente sull'obiettivo (con schiuma per tenerlo in posizione) piuttosto che avvitarsi sui filetti del filtro. Non è più così. Per tutte le versioni attualmente vendute, i filtri NiSi sono come il sistema Lee: si collegano tramite i fili del filtro. Questa sembra un'opzione molto migliore e la vecchia versione ha portato a molte recensioni negative. Sembra che NiSi abbia ascoltato i loro feedback e ridisegnato il sistema.

Inoltre, molte persone potrebbero chiedersi se il sistema NiSi funzioni per obiettivi ultra grandangolari senza filettatura del filtro, come il Nikon 14-24mm f / 2.8G. La risposta breve è sì, ma chiunque utilizzi questi obiettivi sa quanto sia difficile trovare un buon set di filtri. Qui, hai bisogno di filtri molto più grandi (150 mm anziché 100 mm) e un sistema di portafiltri completamente diverso se vuoi che funzioni. Non abbiamo testato quel particolare sistema, quindi non possiamo fornire la nostra prospettiva in questo momento.

8) Verdetto contro il sistema Lee

Per alcune persone, il sistema NiSi presenta alcuni notevoli miglioramenti rispetto al sistema di filtri Lee. Innanzitutto, la qualità costruttiva è migliore, il che è sicuramente bello. Soprattutto con la custodia per il trasporto, il sistema NiSi sembra un po 'più completo. Ma, cosa più importante, la situazione del filtro polarizzatore favorisce fortemente il NiSi. Questo è il motivo per cui sia Spencer che io continueremo a utilizzare il sistema NiSi da ora in poi. Non ci sono grandi differenze tra i due, ma NiSi semplifica molto le nostre vite quando abbiamo bisogno di usare un polarizzatore e un filtro graduato allo stesso tempo (cosa che accade relativamente spesso per il nostro lavoro sui paesaggi).

Ecco cosa diremmo: se la tua situazione polarizzante con Lee ti dà fastidio, potrebbe valere la pena cambiare. Altrimenti, non c'è motivo di passare da Lee, perché non ci sono davvero molte differenze tra i due titolari. Se hai appena iniziato, entrambe sono una buona scelta. Non possiamo raccomandare definitivamente l'uno sull'altro. Il sistema Lee è più semplice e veloce da usare, ma il sistema NiSi è meglio realizzato e gestisce un filtro polarizzatore in modo più elegante.

Ricorda anche che puoi sostituire i filtri rettangolari tra questi due sistemi senza problemi. Quindi, se preferisci, puoi usare un portafiltro da un sistema e filtri effettivi da un altro, il che è fantastico! In realtà, considerando le prestazioni dei filtri in vetro di NiSi rispetto a Lee, potrebbe essere una scelta eccellente per coloro che vogliono mantenere i loro portafiltri Lee, ma vogliono stare lontano dalla resina.

In definitiva, non tenendo conto del prezzo, entrambi i sistemi sono molto simili. Se hai bisogno di un sistema di filtri quadrati, non puoi sbagliare in nessun modo.

9) Confronto dei prezzi e conclusione

I sistemi di filtraggio come questo sono venduti come componenti, non come un intero set. Di seguito sono riportati i collegamenti a ciascuno degli elementi NiSi menzionati in questa recensione. NiSi è venduto principalmente tramite Amazon, anche se ora puoi trovarlo anche su B&H Photo Video:

  • Sistema di filtri NiSi, $ 158 (include filettature per filtri step-up da 67 mm a 82 mm, da 72 mm a 82 mm e da 77 mm a 82 mm. Include anche l'anello adattatore NiSi, il filtro polarizzatore e il portafiltro quadrato).
  • Custodia in pelle NiSi, $ 35
  • Filtro ND NiSi a 10 stop, $ 118
  • Filtro graduato morbido a 3 stop in vetro NiSi, $ 165

È più economico o più costoso del sistema di Lee? Ignorando la custodia in pelle, che consiglio indipendentemente dal sistema di filtri che usi, NiSi è notevolmente meno costoso di Lee. Ecco i costi totali:

  • Portafiltro Lee, $ 90
  • Polarizzatore Lee 100 mm x 100 mm, $ 220
  • Filtro ND Lee 10 stop, $ 150
  • Filtro graduato morbido a 3 stop in resina Lee, $ 110
  • Anello adattatore Lee 77mm, $ 35 (Nota: la versione grandangolare di questo anello adattatore, che ha meno vignettatura, è $ 65)

Chiaramente, Lee è più costoso per una gamma di filtri comparabili. Senza il costo della custodia in pelle, il sistema NiSi è di $ 441. Un sistema Lee comparabile costa $ 605 (o $ 635 se si dispone dell'anello adattatore grandangolare) e non viene fornito con tutti gli adattatori inclusi con NiSi. Questa è una grande differenza per prodotti simili. Per questo motivo, sono propenso a consigliare a un principiante di utilizzare il sistema NiSi invece del sistema Lee. Ma se hai già il sistema Lee e non hai problemi con i tuoi polarizzatori, non è necessario abbandonare la nave.

Si spera che questo ti abbia aiutato a decidere se il sistema di filtri NiSi è giusto per te. Non è perfetto, ma molte persone vedranno vantaggi che Lee non fornisce e viceversa. Dipende dalle tue esigenze specifiche.

Bozza automatica
  • Prestazioni ottiche- 100% / 100
  • Caratteristiche- 100% / 100
  • Qualità di costruzione- 80% / 100
  • Valore- 100% / 100
  • Facilità di utilizzo- 80% / 100

Photography-Secret.com Valutazione complessiva

4.6- 92% / 100

Articoli interessanti...