Utilizzare la fotografia HDR a proprio vantaggio

Nel corso degli anni, la fotografia HDR è diventata sinonimo di immagini sovrasaturate, elaborate e non realistiche. Alcuni sentono il termine HDR e non ci ripensano mai a causa della loro percezione di cosa sia. Aggiungete a ciò, tutti i miglioramenti della gamma dinamica della fotocamera e molti dicono che l'HDR ha perso definitivamente il suo posto.

Quindi, esattamente come può la fotografia HDR essere ancora vantaggiosa per te? Come puoi usarlo a tuo vantaggio?

L'aspetto saturo che è diventato sinonimo di fotografia HDR.

Cos'è esattamente la fotografia HDR?

HDR o gamma dinamica elevata si riferisce alla differenza tra gli estremi: le aree più luminose e più scure dell'immagine. In realtà, i tuoi occhi possono regolare le ombre e le luci nella stessa scena, ma una fotocamera no (di nuovo questo ha fatto molta strada nel corso degli anni).

Un'immagine HDR dall'aspetto più realistico.

Hai mai assistito a una scena che ti ha lasciato senza fiato, ma non sei riuscito a catturarla così com'è perché dovevi scegliere ciò che la tua fotocamera ha catturato?

L'esposizione per le alte luci ha lasciato parte della tua immagine troppo scura o l'esposizione per le ombre ha lasciato le alte luci troppo chiare. O forse hai provato da qualche parte nel mezzo e sei finito con entrambe le ombre scure e le luci chiare?

Bene, quando vuoi catturare la gamma dinamica di un'area, a volte devi scattare più di una foto. Per fare ciò, è necessario utilizzare il bracketing, che sta scattando più immagini della stessa scena con esposizioni diverse.

La maggior parte delle fotocamere ora è dotata di modalità di auto bracketing (AEB), ma hai sempre la possibilità di regolare manualmente le tue esposizioni tra gli scatti.

La fotografia HDR di solito coinvolge diverse immagini con bracketing con un minimo di tre immagini per catturare la gamma dinamica. Un'immagine è esposta per le aree più scure della scena, un'altra per i toni medi e la terza per le alte luci. Quando unisci queste immagini, crei un'immagine HDR che rivela più dettagli di un singolo scatto.

Curiosità: sapevi che la fotografia HDR esiste dai tempi del cinema?

Come funziona a tuo vantaggio?

Se non sei interessato a creare immagini strabilianti con HDR, qual è il punto? Bene, il vantaggio principale è catturare / rivelare tutti i dettagli persi e farlo in modo realistico.

Immagina di estendere la gamma tonale di ciò che riproduce la tua fotocamera per imitare ciò che vedono i tuoi occhi, al contrario dello stile grafico di cui HDR è diventato sinonimo.

Il sottile HDR aiuta anche a rivelare le trame in un'immagine.

Passaggi per una foto HDR realistica

Sinceramente i passaggi per creare un HDR realistico non sono drasticamente diversi da uno che sembra eccessivamente elaborato. La chiave è sapere quando interrompere l'elaborazione.

1. Selezione di una scena

Quindi che tipo di scatti è giusto per la fotografia HDR?

In genere questi includono scene che hanno molto contrasto, ad esempio la fotografia di paesaggio e di architettura. L'HDR non è consigliato per scene con un soggetto in movimento o per la ripresa di ritratti (poiché ha la reputazione di invecchiare i volti).

Tuttavia è divertente provare a piegare le regole e vedere i risultati.

2. Catturare le tue immagini

Per eliminare o ridurre al minimo il movimento tra i tuoi scatti, un treppiede è uno strumento essenziale. Ciò garantisce anche che ogni immagine nella sequenza abbia la stessa composizione.

Un'immagine HDR è solitamente composta da tre a sette immagini a forcella. Tre esposizioni sono sufficienti per un HDR più fotorealistico, a due stop (EV) di distanza. Se eseguito manualmente, ciò significa che il tuo primo scatto sarà misurato per i toni medi dell'immagine (0EV), seguito dalla riduzione dell'esposizione a -2 per il secondo scatto e infine dove il tuo misuratore è a +2 per il tuo terzo colpo.

Immagine con bracketing sottoesposta (esposizione -2).

Sovraesposta (esposizione +2).

Mezzi toni dell'immagine a forcella (esposizione misurata a 0).

Usa la funzione HDR o Auto Bracketing (AEB) della tua fotocamera per farlo automaticamente.

Nota: se stai scattando in pieno sole, potresti dover fare cinque esposizioni a uno o due stop l'una dall'altra.

3. Elaborazione delle immagini

L'elaborazione della fotografia HDR consiste essenzialmente nel combinare le tue immagini e regolare la mappatura tonale per i dettagli. Quando si tratta di elaborazione, hai una scelta di software: Photoshop, Photomatix, Lightroom e Aurora HDR per citarne alcuni.

Immagini elaborate con bracketing: rivelano più dettagli (calore potenziato).

Ancora una volta, l'elaborazione è il luogo in cui puoi spingere troppo oltre il tuo HDR o finire con una bella immagine fotorealistica.

Di solito, il software HDR viene fornito con preimpostazioni che ti danno una vasta gamma di look. Se vuoi che la tua immagine sia più realistica, devi assumere il controllo delle impostazioni. Alcune delle impostazioni che desideri controllare includono; ridurre il rumore, correggere le aberrazioni cromatiche e ripristinare le regolazioni tonali.

Conclusione

Il vantaggio principale della fotografia HDR è il recupero dei dettagli nelle immagini. I fotografi di paesaggi e di architettura utilizzano spesso l'HDR in modo realistico per ritrarre scene ad alto contrasto.

La fotografia HDR è spesso associata a immagini troppo cotte, ma quando non è esagerata può bilanciare una scena e renderla più attraente per lo spettatore. Il tuo obiettivo è quello di post-elaborazione quanto basta per mantenere un aspetto naturale.

Articoli interessanti...