Suggerimenti su "Shooting for the Crop"

È l'anno 2022-2023 e ho appena terminato una rapida ricerca delle 10 fotocamere digitali più vendute su B&H Photo. Quelle 10 fotocamere hanno un numero medio di megapixel di 26,1 MP. Sei di queste fotocamere erano modelli con sensore full frame.

Nel 2004 ho lavorato in un laboratorio di elaborazione di fotocamere / foto e ricordo il giorno in cui siamo rimasti tutti sbalorditi quando la Kodak DX4530 è arrivata in negozio. Il numero di megapixel di quel glorioso DX4530? Un enorme 5MP. Bob Dylan era molto corretto. I tempi infatti stanno cambiando.

Tutto ciò significa che oggi, in media, le nostre fotocamere digitali offrono un'enorme quantità di risoluzione. Questo elevato potere risolutivo ci offre possibilità avanzate per la post-elaborazione a differenza di quanto mai avvenuto prima ed è particolarmente vero quando si tratta di ingrandire e ritagliare le nostre immagini. Più specificamente, questi aumenti di risoluzione ci consentono di piegare i limiti di fotocamere e obiettivi "scattando per il ritaglio".

Cos'è Shooting for the Crop?

Non c'è alcun significato nascosto in "sparare per il raccolto". È un semplice come sembra.

Quando diciamo che stiamo scattando per il ritaglio, tutto ciò che implica è che prima che il nostro dito prema il pulsante di scatto SAPPIAMO che regoleremo l'intera composizione della foto in un secondo momento. Questo è completamente diverso dal solito ritaglio organico che a volte avviene durante un lampo di creatività post-elaborazione.

Certo, le riprese per il crop non sono una delle pratiche fotografiche più sorridenti. La maggior parte concorda sul fatto che in generale, il modo migliore per realizzare una foto è consolidarla, almeno dal punto di vista compositivo, prima che avvenga la post-elaborazione.

Il motivo è che quando ritagliamo file di immagini digitali, qualunque cosa accada, in realtà rendiamo il singolo pixel più evidente. Il risultato è una perdita di nitidezza e definizione dell'immagine.

Immagine a bassa risoluzione.

Tuttavia, ci saranno momenti in cui la lunghezza focale del tuo obiettivo potrebbe non adattarsi alla situazione. Questo è il solito scenario. Potrebbe esserci un elemento di distrazione all'interno del fotogramma che il tuo obiettivo è semplicemente troppo ampio per escludere o forse quel 50 mm non ha la portata che preferiresti per inquadrare la tua scena.

Qualunque sia il caso, scattare in modo efficace per il ritaglio significa prendere in considerazione alcuni fattori e variabili per assicurarsi che l'immagine che si intende ottenere sia il più pulita possibile. Parliamo di alcune cose che dovresti tenere in considerazione ogni volta che scatti intenzionalmente per il raccolto.

Trova il "punto ideale"

Tutti gli obiettivi della fotocamera, sia che costino $ 300 o $ 3.000, hanno un'area nel loro campo visivo che offre la massima nitidezza ottica. La maggior parte delle volte i fotografi si riferiscono a quest'area di massima nitidezza dell'obiettivo come "lo sweet spot ottico" perché, beh, è ​​il punto debole per la nitidezza.

Sebbene alcuni obiettivi abbiano una risoluzione di qualità superiore rispetto ad altri, tutti avranno un certo grado di distorsione ottica e morbidezza mentre ci si sposta verso i bordi della cornice. Il centro stesso del fotogramma è essenzialmente sempre l'area più nitida dell'obiettivo e la nitidezza viene attenuata irradiandosi verso l'esterno. Quindi, quando scatti per il ritaglio, posiziona sempre il soggetto principale o il punto di interesse esattamente al centro dell'inquadratura.

Non importa se centrare il soggetto rende una composizione orribile per la tua foto perché ritaglierai e ricomponerai in seguito in fase di post-elaborazione. Tutto ciò di cui dovresti preoccuparti è ottenere il massimo livello di nitidezza per il tuo principale punto di interesse.

Questo perché quando ritagli un'immagine digitale la ingrandisci quasi sempre contemporaneamente. Più lo ingrandisci, più pixel vedrai. È qui che la vera nitidezza diventa di fondamentale importanza.

Considerazioni sulla velocità dell'otturatore e sull'apertura

Ottenere l'immagine più nitida da ritagliare in un secondo momento va ben oltre la qualità dell'obiettivo. Per assicurarti di avere la migliore foto ritagliabile, devi tenere in considerazione la velocità dell'otturatore e l'apertura che stai utilizzando quando esegui l'esposizione.

Utilizzare una velocità dell'otturatore elevata

Più movimento puoi arrestare in una foto, più sarà chiara e nitida. Questo è uno dei rari fatti della tecnica fotografica. Quando si scatta per il ritaglio, è necessario utilizzare sempre la velocità dell'otturatore più elevata ottenibile.

Ovviamente, questo non è vero quando stai cercando il motion blur intenzionale. L'uso di una velocità dell'otturatore elevata aiuta a mediare non solo il movimento del soggetto ma anche il movimento involontario della fotocamera.

Un ottimo metodo per aiutarti a capire la velocità dell'otturatore più bassa che puoi utilizzare è "La regola reciproca". Sono un sostenitore di lunga data di questa regola perché è davvero incredibilmente utile per aiutarti a ottenere fotografie più nitide.

La regola reciproca afferma che quando si scatta a mano libera il tempo massimo dell'otturatore è pari a "1" sulla lunghezza focale dell'obiettivo.

Quindi, per ridurre le vibrazioni della fotocamera quando si utilizza un obiettivo da 50 mm, la velocità dell'otturatore più bassa sarebbe 1/50 di secondo. Se si utilizza un 80 mm, sarebbe 1/80. Se stai utilizzando uno zoom variabile, usa semplicemente la lunghezza focale approssimativa che hai impostato sull'obiettivo.

Avvertenze sull'apertura

Proprio come ogni obiettivo ha un punto debole ottico, anche ogni obiettivo ha un intervallo di apertura ottimale quando si tratta di nitidezza. Vari obiettivi hanno punti dolci di apertura estremamente variabili.

Alcuni sono nitidi alle aperture larghe e si ammorbidiscono man mano che ci si sposta in aperture più piccole. Con altri potrebbe essere vero l'esatto contrario. Anche due campioni dello stesso modello di obiettivo potrebbero avere risultati diversi alla stessa apertura.

Quando si scatta per il ritaglio, è sempre una buona idea scattare con l'apertura ideale ogni volta che è possibile. Proprio come usando lo sweet spot ottico, usare l'apertura ideale dell'obiettivo aumenterà le probabilità a tuo favore quando arriva il momento di ritagliare.

Per scoprire quali diaframmi producono i migliori risultati per il tuo obiettivo particolare, saranno necessari alcuni test. Scatta semplicemente un'immagine a ciascuna apertura e confrontale. In generale, la maggior parte degli obiettivi è più nitida alle aperture relative "al centro della strada" poiché la nitidezza tende a diminuire man mano che ci si avvicina alle aperture più piccole o più grandi dell'obiettivo.

Una breve parola sui megapixel

Non ci sono giri di parole quando si tratta di megapixel e riprese per il raccolto. Senza tentare di fare un discorso troppo tecnico (sei il benvenuto) sui sensori di immagine, è meglio ricordare che più megapixel hai inserito nel sensore della tua fotocamera, meglio sarai quando scatti per il ritaglio.

Abbiamo parlato di come il ritaglio di una foto digitale sia essenzialmente uno zoom sull'immagine. Poiché quell'immagine è composta da piccoli elementi dell'immagine (pixel), più ingrandisci meglio puoi vedere i singoli pixel. Profondità e dimensione dei pixel a parte, più pixel hai trattenuto all'interno di un sensore, maggiore sarà la flessibilità che dovrai ritagliare più liberamente.

Considerazioni finali sullo scatto per il crop

Ammettiamolo, le riprese per il crop non sono in cima alla lista delle migliori pratiche fotografiche. Ma, sfortunatamente, viviamo in un mondo reale di circostanze inaspettate. O non avremo a disposizione l'obiettivo ideale o l'ambiente ci limiterà a ricorrere a ritagli giudiziosi in seguito nella post-produzione.

Fortunatamente, se sai già che ritaglierai un'immagine in un secondo momento, puoi lavorare per impilare le probabilità a tuo favore per avere un migliore successo. Ecco alcuni suggerimenti chiave da ricordare ogni volta che scopri che la crudele realtà di una scena richiede di scattare per il raccolto.

  • Centra il punto di interesse nell'obiettivo. Usa quel punto debole ottico!
  • Utilizzare la velocità dell'otturatore più elevata possibile quando si scatta a mano libera. Ricorda la regola reciproca.
  • Scopri quale diaframma offre il massimo grado di nitidezza da TUTTI i tuoi obiettivi e utilizzalo se possibile.
  • Il ritaglio esagera le dimensioni dei pixel che compongono un'immagine digitale. Un'immagine da una fotocamera da 16 MP probabilmente non verrà ritagliata in modo nitido come un'immagine da una fotocamera da 34 MP.

Come con la maggior parte delle cose che hanno a che fare con la post-elaborazione, non esagerare con il ritaglio. Se sai che dovrai ritagliare estremamente stretto solo per avvicinarti alla tua immagine ideale, permettimi di chiederti un piccolo favore; prendi fiato e metti giù la fotocamera. Ricorda che ci saranno altre fotografie e più opportunità. Una foto macellata di una scena incredibile è meno desiderabile che non avere affatto l'immagine! La maggior parte delle volte… .

Hai un bell'esempio prima e dopo di scatto per il crop? Condividetele con noi nei commenti!

Articoli interessanti...