7 miti della fotografia smascherati

I fotografi, tra tutte le persone, dovrebbero sapere che il mondo non è in bianco e nero. Ci sono molte sfumature di grigio tra il bianco e il nero, tra il buono e il cattivo e tra il giusto e lo sbagliato. È tutta una questione di prospettiva e di circostanza. Eppure la fotografia è piena di affermazioni generiche su ciò che dovresti e non dovresti fare. In questo articolo, espongo (gioco di parole!) Alcuni dei miti più comuni sulla fotografia che ogni fotografo dovrebbe conoscere.

1. Le fotocamere full frame sono migliori

Una fotocamera full frame ha un sensore più grande di una fotocamera con sensore di ritaglio. Ciò significa che potresti ottenere più megapixel o potresti ottenere megapixel più grandi o anche entrambi. Ma ci sono molti fattori più importanti da considerare quando si sceglie una fotocamera rispetto ai megapixel.

Innanzitutto, le fotocamere con sensore di ritaglio sono generalmente più piccole, più leggere e molto meno costose. In secondo luogo, se ti piace fotografare la fauna selvatica, otterrai una portata extra con il tuo teleobiettivo su una fotocamera con sensore di ritaglio. Un obiettivo da 400 mm su una fotocamera full frame equivale a oltre 600 mm su una fotocamera con sensore di ritaglio. Inoltre, se ti piace fotografare la fauna selvatica, un fattore più importante da considerare sopra i megapixel sono i fotogrammi al secondo.

Qualche anno fa sono andato in Africa per fotografare la fauna selvatica e ho preso due fotocamere: una Canon 6D full frame e una Canon 7D con sensore di ritaglio. Ho imparato che la 7D era molto meglio per i miei scopi a causa del tasso di fotogrammi al secondo che era in grado di scattare. La 6D (all'epoca) faceva 4,5 fps e la 7D 8. Questa era un'enorme differenza nel campo.

2. Utilizzare sempre un treppiede

Un treppiede è un attrezzo essenziale per qualsiasi fotografo e di solito noterai un enorme miglioramento nella qualità dell'immagine quando inizi a usarne uno. Tuttavia, "sempre" è una di quelle affermazioni generiche che non hanno sempre senso (vedi cosa ho fatto lì?). Noto spesso che i fotografi arrivano su una scena, montano il treppiede e poi cercano di trovare una composizione che gli piaccia. Ciò tende a limitare le loro possibilità poiché sono già bloccati sul treppiede.

Un approccio migliore è andare a mano libera finché non trovi la tua composizione. Quindi, quando lo trovi, prova ad adattare il tuo treppiede nella posizione esatta necessaria. A volte scoprirai che non si adatta. O l'angolo è inferiore a quello che il tuo treppiede ti permetterà di andare, o il treppiede non è abbastanza alto, o la posizione non è stabile. In tal caso, abbandonare il treppiede per ottenere la composizione.

3. Per fare foto migliori, hai bisogno di attrezzature migliori

Indubbiamente, raggiungerai un punto nel tempo in cui avrai bisogno di attrezzature migliori per realizzare la tua visione per ciò che stai cercando di ottenere con la tua fotografia. Ma la cosa più importante è avere quella visione. Prima di acquistare una nuova attrezzatura, assicurati di aver esaurito la tua attrezzatura attuale. Usa ogni singola funzione e caratteristica che ha e sai esattamente di cosa hai bisogno che la tua attrezzatura attuale non ha prima di andare avanti. Incolpare gli attrezzi scadenti è solo una stampella. Un fotografo davvero bravo può realizzare immagini fantastiche con praticamente qualsiasi fotocamera.

4. Non mettere mai il soggetto al centro

Ah, la regola dei terzi. La sezione aurea. La spirale di fibonacci. Tutti buoni strumenti quando si tratta di imparare la composizione. Ma non dimenticare la bellezza che si trova nella semplice simmetria.

Quando pensi al viso di una persona, il viso più bello è il viso più simmetrico. Si tratta di equilibrio, uguaglianza di proporzioni e armonia. La chiave per creare una composizione simmetrica avvincente è nella perfezione della simmetria. Una composizione quasi simmetrica sembrerà spenta, ma una che è perfetta sembrerà ispiratrice.

5. Manuale è la migliore modalità di scatto

È vantaggioso per tutti gli aspiranti fotografi imparare a scattare in modalità manuale in modo da avere un controllo indipendente su ogni fattore nell'esposizione, inclusi apertura, velocità dell'otturatore e ISO. Non c'è dubbio che sia uno dei modi migliori per imparare come funziona la tua fotocamera. Tuttavia, una volta che hai imparato a utilizzare la modalità manuale, perché non lasciare che la tua fotocamera faccia ciò che sa fare bene? Le fotocamere di questi tempi sono intelligenti e meno cose devi fare manualmente, più velocemente sarai nel rispondere a una scena che cambia.

Quando ti trovi in ​​una scena, decidi quali fattori sono importanti per te prima di selezionare la modalità di scatto. Ad esempio, se stai tentando di sfocare intenzionalmente un soggetto, la velocità dell'otturatore è importante. È possibile utilizzare la modalità priorità otturatore e lasciare che la fotocamera scelga l'apertura e l'ISO. In questo modo, quando vuoi accorciare o allungare la velocità dell'otturatore, hai solo una cosa da cambiare e la fotocamera capirà il resto. Allo stesso modo potresti decidere che la profondità di campo è la cosa più importante e, se utilizzi un treppiede, la velocità dell'otturatore potrebbe non avere alcuna importanza. In tal caso, la modalità priorità diaframma è la più conveniente.

6. Il formato RAW è migliore del JPEG.webp

Si riferisce alla qualità dell'immagine selezionata nelle impostazioni della fotocamera. Puoi scegliere di salvare le tue immagini come file RAW, JPEG.webp o entrambi.

RAW è migliore di JPEG.webp solo se hai intenzione di post-elaborare le tue foto, cosa che fa la maggior parte delle persone. Un file RAW contiene più dati e quindi hai più margine di manovra nella post-elaborazione. Tuttavia, se sei appena agli inizi e non sei ancora arrivato al punto in cui stai ancora elaborando le tue foto, probabilmente è meglio scattare in JPEG.webp.

In modalità JPEG.webp, la tua fotocamera prenderà alcune decisioni per te quando si tratta di colore e contrasto e le tue foto avranno un aspetto migliore direttamente dalla fotocamera. Alla fine probabilmente arriverai al punto in cui vuoi prendere tu stesso quelle decisioni. È allora che è il momento di passare a RAW.

7. Una buona fotografia richiede una buona luce

Tutta la luce è buona luce. Il trucco sta nel sapere che tipo di immagini realizzare nelle condizioni di luce disponibili. Hai una luce intensa (dura)? Cerca ombre interessanti o fotografa all'ombra. Luce soffusa? Perfetto per scatti macro. Guardando il sole? Trova soggetti con forme interessanti per le sagome.

Conclusione

Ricorda, come artista, sei libero di creare la tua arte come preferisci. Puoi usare i tuoi strumenti come meglio credi. La cosa più importante è avere una visione e quindi utilizzare i tuoi strumenti e le tecniche per aiutarti a realizzarla.

Conosci altri miti della fotografia che vuoi esporre qui? Si prega di condividere nei commenti qui sotto.

Articoli interessanti...