4 consigli per farti uscire dalla tua zona di comfort per l'ispirazione fotografica

Ti senti poco ispirato? Forse sei bloccato nella tua pratica fotografica e senti di aver raggiunto il meglio delle tue capacità? Non preoccuparti, a volte ci sentiamo tutti così. Nella maggior parte dei casi, tutto ciò di cui hai bisogno è uscire dalla tua zona di comfort per trovare nuove ed eccitanti sfide. Ecco alcuni suggerimenti per farti uscire dalla tua zona di comfort per l'ispirazione fotografica.

1. Modifica la lunghezza focale.

Tutti noi abbiamo una lunghezza focale preferita o perché è l'unico obiettivo che abbiamo o perché è il più adatto per il tipo di fotografia che facciamo. Quindi il problema non è che ce l'hai, è che ha un impatto anche sui tuoi comportamenti fotografici. Potresti pensare che non sia un grosso problema, ma è molto diverso lavorare con una lunghezza focale fissa rispetto a un obiettivo zoom o scattare con un obiettivo grandangolare rispetto a un teleobiettivo.

La lunghezza focale che utilizzi influisce sulla distanza fisica necessaria tra te e il soggetto. Con un teleobiettivo, puoi essere più lontano e ottenere comunque dettagli ravvicinati. Un obiettivo grandangolare ti consente di adattarti a una scena più grande anche se sei più vicino al soggetto. Fare questo cambiamento significa camminare intorno al soggetto per ottenere lo scatto, il che ti aiuta a trovare nuove prospettive e punti di vista. A volte non puoi avvicinarti o allontanarti di cui potresti aver bisogno, costringendoti a riformulare e ripensare l'intera immagine.

Un'altra cosa che cambia quando modifichi la distanza tra la fotocamera e il soggetto è la profondità di campo. La profondità di campo dipende dall'apertura (f / stop). Se si scattano due immagini con la stessa apertura ma una di esse è con un obiettivo grandangolare e l'altra è con un teleobiettivo, quest'ultimo avrà una profondità di campo inferiore. Se desideri comprendere questo concetto in modo più approfondito, ti consiglio di leggere il mio articolo Come utilizzare la natura morta per comprendere le lunghezze focali. In ogni caso, i risultati delle tue immagini potrebbero essere diversi da quelli a cui sei abituato, e questo ti spinge inevitabilmente fuori dalla tua zona di comfort.

2. Cambia il tipo di fotografia che fai

Una delle bellezze della fotografia è quanto possa essere versatile. Puoi fotografare praticamente qualsiasi cosa. Non voglio dire che qualsiasi fotografo possa fare ogni tipo di fotografia. Ognuno ha bisogno del proprio set di abilità, ecco perché consiglio questo esercizio.

Puoi essere un fotografo di matrimoni, un fotografo di paesaggi o un fotografo di cibo, non importa. C'è sempre un altro tipo di fotografia che puoi provare. Ad esempio, se sei un fotografo ritrattista, abituato a trattare con le persone, vai a scattare qualche fotografia di architettura o qualsiasi soggetto che non puoi spostare o controllare. Se di solito fai macro o dettagli astratti, vai più ampio e prova a comporre una scena dalla fotografia urbana. Rimarrai stupito di come cambiare ciò che vedi cambi anche il tuo modo di pensare. Ti apre la mente a nuove possibilità.

Come fotografo, non importa quale sia la tua specialità, lavori con la luce. Tuttavia, è sicuramente diverso lavorare con le luci da studio facendo una natura morta rispetto alla luce naturale durante le riprese di un paesaggio. Uno non è migliore dell'altro, né è più facile. Sono solo diversi e, di conseguenza, richiedono abilità diverse. Illuminazione da studio significa imparare a impostare tutto da zero. Tu crei la quantità e il tipo di luce che desideri.

Tuttavia, la luce naturale significa imparare a che ora del giorno è meglio, affrontare le condizioni meteorologiche e così via. Significa anche avere l'attrezzatura giusta. Non sto suggerendo di andare a spendere un sacco di soldi per qualcosa che potresti non usare molto perché c'è sempre un modo per adattarti e improvvisare. Anche questo fa parte dell'uscita dalla zona di comfort.

3. Un piccolo cambiamento può fare molto

Puoi espandere la tua creatività cambiando una piccola cosa dalla tua routine fotografica. Cambia l'ora del giorno in cui esci per girare, torna in un luogo che hai visitato in una stagione diversa o cammina nella direzione opposta quando esci dalla porta. Nuove condizioni o nuovi luoghi stimolano nuove idee.

4. Cambia attrezzatura

Ho già accennato alla lunghezza focale, ma l'obiettivo non è l'unica cosa che puoi cambiare per metterti alla prova. Prova una fotocamera diversa. Non sto suggerendo di uscire e comprare una videocamera extra. Puoi provare a noleggiare per un giorno o scambiare le fotocamere con un amico. Puoi passare dalla fotocamera al telefono e viceversa. La composizione è diversa quando si scatta a pieno formato e con sensore di ritaglio. È difficile fotografare un numero massimo di foto con una fotocamera a pellicola invece del risultato (quasi) illimitato e immediato del digitale. Tuttavia, non importa cosa usi (più o meno professionale della tua attrezzatura normale), ciò che conta è che sia diverso.

Conclusione

Ci sono molti modi per spingere oltre la tua fotografia e creatività. Prova alcuni di questi suggerimenti o creane uno tuo. Guarda dove ti porta. Un ultimo consiglio: non aver paura di fare brutte foto. C'è un motivo per cui la tua zona di comfort È la tua zona di comfort. Lo hai imparato, ti piace e crei immagini fantastiche. Aspettati di non ottenere gli stessi risultati quando cambi genere fotografico: è un motivo in più per provarlo!

Articoli interessanti...