Perché questo Pro sta (più o meno) passando da Canon a Sony

In Internet, ci sono parecchi fotografi che scambiano le loro reflex digitali con nuove fotocamere mirrorless. Non avrei mai pensato di unirmi alla troupe passando da Canon a Sony, dicendomi che non sono le campane e i fischi delle nuove fotocamere a definire le capacità di un fotografo. Tutto è cambiato quando ho fatto il grande passo e ho ordinato una Sony A7RIII.

Dopo averla avuta per circa un mese, mi sono innamorato perdutamente di questa fotocamera e la uso quasi quanto le mie reflex digitali Canon. Tuttavia, non mi arrendo ancora a Canon. In questo articolo, farò luce sul motivo per cui mi trovo a cavallo della linea Canon-Sony e su come è stata finora la mia esperienza con Sony.

La mia storia delle fotocamere

Inizierò ammettendo che non sono mai stato molto fedele al marchio di fotocamere, tanto per cominciare. La mia prima fotocamera digitale (non ho mai girato su pellicola) è stata una Nikon D40. Ho giocato nel mondo Nikon per diversi anni, finendo infine con una Nikon D700 e una serie di obiettivi Nikkor di accompagnamento.

Nel 2012, ho scambiato la mia attrezzatura Nikon con Canon 5D Mark III e 6D, con l'intenzione di immergermi nel mondo del video e del cinema. Sebbene quella Canon sia stata utilizzata a malapena per i video, ha costruito il mio intero portfolio di fotografia professionale negli ultimi 6 anni. Da allora non ho più comprato una fotocamera full frame.

Nel 2015, ho intrapreso un viaggio zaino in spalla di un mese in Asia, che ha scatenato il mio acquisto di una Sony a6300. Questo mi ha immerso nel mondo Sony e, anche se ci sono voluti molti aggiustamenti, mi sono subito innamorato della mia piccola fotocamera mirrorless.

Era molto più piccolo delle mie reflex digitali, la qualità dell'immagine era alla pari, la qualità dei video 4K era eccezionale e le funzionalità extra come il rilevamento del volto, l'autofocus degli occhi, il picco di messa a fuoco e più sci-fi sentito rispetto ai miei Canoni.

Avanti veloce fino a quest'anno, quando ho intensificato la produzione di video e sto realizzando tanti video quante sono le foto, e aveva senso passare alla Sony A7RIII full frame.

Quello che mi piace delle fotocamere Sony

Autofocus degli occhi

Non avrai mai più scuse per scattare un ritratto sfocato quando utilizzi una fotocamera Sony. La messa a fuoco automatica dell'occhio è veloce, precisa e molto difficile da vivere senza una volta che ti sei abituato. Abbinalo al rilevamento del volto e avrai la fotocamera perfetta per fotografare qualsiasi cosa con le persone nella scena.

Un otturatore veramente silenzioso

Quando ho iniziato a scattare con la Sony a6300, mi sono meravigliato della modalità di scatto silenzioso che ti aiuta a scattare foto spontanee in modo molto più furtivo. Canon ha una modalità di scatto silenzioso che è decisamente più silenziosa del normale, ma difficilmente priva di rumore. Gli otturatori silenziosi di Sony sono veramente silenziosi, il che può essere molto importante durante le riprese in luoghi di spettacoli dal vivo o in aree in cui il rumore extra è disapprovato.

Canon contro Sony fianco a fianco.

Il mirino elettronico (EVF)

Come la maggior parte delle fotocamere mirrorless, la Sony A7rIII è dotata di un mirino elettronico. Rispetto alle reflex digitali che utilizzano mirini ottici (OVF) a meno che non si scatti tramite live view, un EVF offre un'anteprima in tempo reale dell'immagine che si sta catturando.

In generale, adoro l'EVF per la creazione e la composizione di immagini migliori nella fotocamera, ma desidero l'opzione per passare da EVF a OVF. Ciò entra in gioco soprattutto quando si fotografano concerti con una forte illuminazione a LED che può quasi sbiadire l'EVF e rendere difficile la composizione delle immagini.

App Sony PlayMemories

Non è affatto perfetto, ma l'app Sony PlayMemories e la sua capacità di trasferire rapidamente le immagini dalla fotocamera a uno smartphone tramite un codice QR è geniale. Questo approccio è molto più semplice e affidabile del sistema di trasferimento Wi-Fi di Canon.

Sony includeva anche app PlayMemories che potevano essere installate nella fotocamera, come una funzione time-lapse. Per ragioni sconosciute, Sony ha rimosso queste app da Sony A7rIII e A7III. Si spera che vengano ripristinati in un futuro aggiornamento del firmware poiché queste app sono state incredibilmente utili.

La fotocamera può essere alimentata internamente tramite USB

La possibilità di caricare la mia fotocamera semplicemente collegandola a un muro o a un pacco batteria esterno è stata un vero toccasana. Questo è utile non solo se ti capita di dimenticare il caricabatterie esterno, ma anche per alimentare la tua fotocamera attraverso foto extra lunghe (come time-lapse) o sessioni video.

Quello che mi manca dalle fotocamere Canon

Possibilità di riprendere file RAW più piccoli

Una funzione che utilizzo abbastanza frequentemente sulle mie fotocamere Canon è la possibilità di riprendere file RAW di dimensioni inferiori (M-RAW, S-RAW). Questo ti offre tutti i vantaggi di un file RAW ma in una dimensione di file più piccola.

Sfortunatamente, questa è una funzionalità che le fotocamere Sony non offrono. Sarebbe particolarmente utile avere sulla Sony A7RIII, i cui file RAW non compressi sono 81,9 MB ciascuno. L'unico modo per ridurre questa dimensione è scattare file RAW compressi (circa 41,0 MB ciascuno) o scattare in JPG.webp.

Inutile dire che ho acquistato altri due dischi rigidi esterni da quando ho iniziato a scattare con l'A7rIII.

Funzioni e impostazioni semplici

Le fotocamere Sony, come Adobe Photoshop, sono ricche di funzionalità. Questo può essere una benedizione o un peso quando stai solo cercando di fare una semplice foto o un video. Il più delle volte, mi ritrovo a armeggiare con i menu e le impostazioni di Sony solo per scattare una foto veloce.

Sì, puoi personalizzare pulsanti e menu a tuo piacimento. Ma può creare confusione quando devi scegliere tra sei modalità di messa a fuoco e sei aree di messa a fuoco in un dato momento. In confronto, fotocamere come le reflex digitali Canon e persino le fotocamere mirrorless Fujifilm sembrano molto più semplici da utilizzare.

Colori coerenti

Molti fotografi criticano rapidamente i colori delle fotocamere Sony, sostenendo che Canon ha una scienza del colore molto migliore. Tendo ad essere d'accordo con i critici.

In generale, le foto scattate con la mia Sony a6300 e A7RIII hanno colori piuttosto buoni. Ma occasionalmente (di solito quando si scatta in interni con illuminazione artificiale), entrambe le fotocamere elaborano i colori in modo strano. Questo di solito può essere corretto in post-produzione, ma rispetto alle mie reflex digitali Canon che colorano le unghie quasi ogni volta in una varietà di condizioni, questo può essere frustrante.

Perché non lascio ancora Canon

Anche se possiedo due fotocamere Sony, non mi arrendo ancora completamente a Canon. Ecco perché.

Gli obiettivi Sony non sono economici

In generale, gli obiettivi Sony tendono ad essere diverse centinaia di dollari in più rispetto ai loro equivalenti Canon. Anche se avessi ceduto o venduto tutta la mia attrezzatura Canon, sarebbe stato necessario un investimento significativo per acquistare la linea di obiettivi Sony G-Master.

Il mio compromesso nel frattempo è stato un miscuglio. Ho venduto metà dei miei obiettivi Canon (principalmente obiettivi primari che non ho mai usato comunque), ho acquistato alcuni obiettivi Sony di fascia media per tutti gli usi (cioè il 24-105 mm f / 4) e ho investito in un adattatore Metabones V (più su quello sotto).

La mia attrezzatura Canon rimanente è difficile da vendere

Storicamente sono stato molto duro con le mie reflex digitali Canon ed entrambi mostrano una significativa usura. I valori di permuta e rivendita per entrambe le mie reflex digitali e gli obiettivi Canon rimanenti non sono eccezionali. Quante persone vedi passare a Canon in questi giorni? Nel frattempo, sono propenso a conservare e utilizzare la mia attrezzatura Canon per ora e aspettare e vedere cosa succede. Dopotutto…

Una fotocamera mirrorless full-frame Canon è in arrivo

I siti di notizie di fotografia sono in fermento sul fatto che sia Canon che Nikon potrebbero presto rilasciare fotocamere mirrorless full-frame. È difficile dire quanto saranno buone queste fotocamere e se useranno obiettivi EF ed EF-S o un attacco dell'obiettivo completamente nuovo. Ma sono aggrappato alla speranza che Canon possa mettersi insieme e competere nel mondo mirrorless.

Corpo Canon a sinistra, corpo Sony a destra.

Due cose degne di nota

Le batterie Sony sono migliorate notevolmente

Le fotocamere mirrorless sono state a lungo criticate per la scarsa durata della batteria. Questo è certamente vero per il mio a6300, che di solito dura circa 350-400 scatti per batteria.

Tuttavia, Sony ha introdotto la nuovissima batteria NP-FZ100 su entrambi i modelli Sony A9, A7rIII e A7III. Più robusta nella costruzione, questa batteria alimenta la tua fotocamera per un massimo di 530-650 scatti o poco meno di 2 ore di registrazione video.

In pratica, trovo che queste nuove batterie durino molto più a lungo e siano quasi alla pari con le batterie Canon DSLR.

Funziona l'adattatore per obiettivi Sony-Canon

Esistono diversi adattatori per obiettivi che ti permetteranno di montare obiettivi Canon su fotocamere Sony. Gli adattatori più popolari sono il Sigma MC-11 Mount Converter ($ 199,00) e l'adattatore Metabones V ($ 399,00).

Ho usato l'adattatore Metabones V per mettere i miei obiettivi Canon su A7rIII e a6300. L'adattatore funziona la maggior parte del tempo con una messa a fuoco automatica rapida e precisa, e anche la messa a fuoco automatica degli occhi funziona estremamente bene.

Tuttavia, ci sono momenti in cui la mia fotocamera si blocca semplicemente subito dopo aver messo a fuoco un oggetto. Questo è facilmente risolvibile semplicemente spegnendo e riaccendendo la fotocamera, ma sembra essere un problema con l'adattatore. Finora, questo è l'unico vero problema che ho riscontrato durante l'utilizzo di un adattatore per lenti.

Obiettivi Canon che funzionano sulle mie fotocamere Sony con l'adattatore Metabones V:

  • Canon 16-35mm f / 2.8 II
  • Canon 24-70m f / 2.8 II
  • Canon 70-200mm f / 2.8 II
  • Canon 50mm f / 1.8
  • Canon 35mm f / 1.4
  • Canon 85mm f / 1.8
  • Canon 100mm f / 2.8 macro

In conclusione

Come fotografo che si lancia nel mondo della videografia, aveva senso iniziare a spostarsi da Canon nel regno di Sony. Da quando ho acquistato la Sony A7rIII, ho notato un enorme miglioramento nella qualità dei miei video e delle mie foto. Tuttavia, spero anche che Canon rilasci presto una fotocamera mirrorless competitiva che soddisfi le esigenze di video e foto dei creativi di oggi.

Sei già passato alle fotocamere mirrorless? In caso affermativo, quale marca e modello hai deciso e perché? Cosa ne pensi?

Articoli interessanti...