Come scegliere il giusto profilo colore per la condivisione di immagini online

Molte persone hanno problemi con il colore delle loro foto quando le pubblicano online. Ci sono diversi motivi per cui potrebbe essere così, ma i colpevoli più comuni sono lo spazio colore dell'immagine e se il profilo è incorporato o meno. Entrambe le impostazioni del colore possono influenzare radicalmente il colore del browser web e l'aspetto delle tue foto.

Esaminiamo più da vicino alcune delle potenziali insidie.

L'importanza di incorporare il profilo colore

Ogni volta che modifichi le tue foto in un programma di editing come Photoshop, lo fai utilizzando uno spazio colore di lavoro RGB specifico. Per essere sicuro di preservare il colore che vedi durante la modifica, devi incorporare il profilo prima di salvare l'immagine.

In termini semplici, il profilo ICC è un traduttore. Consente a diverse app e dispositivi di interpretare il colore come previsto. Se prendi l'abitudine di incorporare i profili nelle tue immagini mentre le salvi, ridurrai le possibilità che il colore appaia sbagliato sul Web o in stampa.

Il ricco colore di questa immagine ProPhoto RGB starà bene in molti browser nonostante non sia sRGB come normalmente consigliato. Se ti sembra disattivato e privo di saturazione, è perché lo stai visualizzando in un browser senza gestione del colore. Incorporando il profilo, gli ho dato le migliori possibilità di apparire come previsto dalla maggior parte delle persone. Su un monitor ad ampia gamma, i colori risaltano un po 'di più.

Incorporare il profilo in un'immagine aggiunge circa 3-4 kB alla dimensione del file, quindi l'unica volta che ha senso escluderlo è quando si caricano grandi quantità di foto su Internet.

Se è necessario omettere il profilo, assicurarsi che l'immagine sia nello spazio colore sRGB limiterà i danni risultanti. Due o tre dei browser più popolari continueranno a visualizzare il colore fedelmente perché indovinano automaticamente il profilo correttamente (ad esempio sRGB).

Sebbene la maggior parte dei browser abbia recentemente migliorato la gestione del colore, è comunque buona norma incorporare il profilo. Non lasciarlo fuori senza una buona ragione.

Poiché il profilo è stato escluso dalla stessa immagine ProPhoto RGB, la luminosità e il colore appariranno terribili nella maggior parte dei browser e sulla maggior parte dei monitor. Al contrario, un profilo mancante per un file sRGB non sarebbe rilevabile da un gran numero di persone.

Come incorporare il profilo

Incorporare il profilo nelle immagini di solito è solo un caso di selezionare una casella quando esporti la foto. Se tale opzione non esiste, l'impostazione predefinita sarà lo spazio di lavoro predefinito del programma o sarà sRGB per l'output specifico per il web.

Se vuoi controllare il colore delle tue immagini web prima di pubblicarle, aprile direttamente in un browser (preferibilmente uno affidabile come Chrome) e guarda come si confrontano con l'originale nel tuo programma di fotoritocco. Sii un po 'cauto nel caricare immagini su piattaforme che eliminano il profilo, anche se in genere questi non saranno siti di gallerie fotografiche.

L'incorporamento o l'eliminazione dei profili di solito richiede solo di selezionare o deselezionare una casella durante il salvataggio. Questo è il riquadro "Salva con nome" di Photoshop.

Conversione in profilo

Puoi utilizzare "converti in profilo" in Photoshop per creare un'immagine sRGB, che è la scelta di spazio colore più sicura per il Web. Assicurati di non sovrascrivere il file originale e di salvarlo in questo modo, perché gli spazi colore più grandi sono una scelta migliore per output come la stampa a getto d'inchiostro.

Non utilizzare "Assegna profilo" per la conversione del profilo, poiché provoca uno spostamento del colore e non è concepito per questo scopo.

L'uso di "Assegna profilo" in Photoshop per la conversione tra i profili provocherà uno spostamento del colore. Il colore nell'immagine a destra sopra è diventato piatto come risultato dell'assegnazione di un profilo sRGB a un'immagine Adobe RGB. Devi usare "converti in profilo" se desideri creare una versione sRGB della tua foto per il web.

Perché monitorare il gamut è importante

La gestione del colore richiede almeno due profili per funzionare (profilo immagine e profilo monitor in questo caso). Se pubblichi immagini senza profili incorporati, ti affidi al browser del visualizzatore per indovinare correttamente lo spazio colore.

Quando la gestione del colore è assente dal browser o dall'app per qualsiasi motivo, le seguenti affermazioni sono vere:

  • Un'immagine Adobe RGB sembra più o meno corretta su uno schermo ad ampia gamma.
  • Un'immagine Adobe RGB ha un colore smorzato su uno schermo con gamma standard.
  • Le immagini sRGB sembrano più o meno corrette su uno schermo con gamut standard.
  • Un'immagine sRGB ha un colore troppo saturo su un display ad ampia gamma di colori.

Tieni presente che un'immagine Adobe RGB senza un profilo incorporato sembra disattivata nella maggior parte delle situazioni e deve essere evitata. I browser indovineranno che lo spazio colore è sRGB se lo indovinano.

Il grafico sopra mostra la differenza tra un monitor Dell con gamma standard (contorno colorato) e il profilo sRGB (contorno tratteggiato). Anche su un normale monitor desktop, è molto probabile che alcuni colori superino lo spazio colore sRGB e sembrino troppo saturi se visualizzati nei browser Microsoft.

Nel monitor sopra, sono i rossi a essere più esagerati in quella situazione. Se non hai profilato il tuo monitor o se la gamma dello schermo è contenuta da sRGB, non lo incontrerai.

Comportamento del browser 2022-2023

Per comprendere i profili colore, è utile sapere come i diversi browser si comportano con il colore. Ho testato cinque browser per questo articolo per darti un'idea di cosa aspettarti. Sentiti libero di interrogarlo se ritieni che una di queste osservazioni sia sbagliata:

Google Chrome

Chrome è un browser completamente gestito dal colore che assegna sRGB a tutte le immagini "senza tag" (cioè quelle senza profili incorporati). Legge tutti i profili incorporati.

musica lirica

Opera è un browser con gestione del colore che presume automaticamente che le foto siano sRGB se manca il profilo. Come Chrome, legge tutti i profili, inclusi Adobe RGB o ProPhoto RGB.

Firefox Quantum

Puoi configurare Firefox per assegnare sRGB a qualsiasi foto senza tag. Legge tutti i profili colore incorporati.

Se ti capita di eseguire due monitor, Firefox non mantiene la gestione completa del colore su entrambi. Per ottenere un colore ottimale, è necessario comporre un profilo del monitor, quindi attenersi a quel monitor. Questo si applica solo se i tuoi monitor hanno profili personalizzati.

Microsoft Edge / Internet Explorer

Microsoft Edge ha una soluzione incompleta per la gestione del colore. Legge diversi profili colore e converte tutto in sRGB per la visualizzazione. Il problema principale è che non utilizza il profilo del monitor. Pertanto, funziona meglio se il monitor non supera la gamma sRGB. Altrimenti, vedrai colori ribelli.

Safari (per Windows)

Safari può leggere i profili nelle immagini e utilizza il profilo del monitor (a differenza di MS Edge o MS IE), ma non assegna un profilo a un'immagine se ne manca uno. In quella situazione, visualizza il colore in modo errato come fa Microsoft Edge.

In Photoshop, puoi utilizzare i colori di prova "Monitor RGB" per mostrare l'aspetto della foto in Internet Explorer sul tuo monitor. Dovrai prima convertire l'immagine in sRGB. Se i colori sembrano più luminosi di quanto non sarebbero senza prove, significa che la gamma nativa del monitor supera il profilo sRGB.

Un secondo esperimento consiste nel visualizzare i colori di prova di un'immagine Adobe RGB o ProPhoto RGB utilizzando "Internet Standard RGB". Questo ti mostrerà come appaiono le foto in spazi colore più grandi su Internet se ometti il ​​profilo.

Scegliere sRGB per il Web

Il motivo per cui sRGB è una scelta più sicura per lo spazio colore per il Web è che la maggior parte dei display o dei monitor non sono ad ampio spettro. Pertanto, se il profilo viene smarrito o viene rimosso, o se un dispositivo o un'app non supporta la gestione del colore, il colore apparirà comunque a posto. Questo è ciò su cui i browser di Microsoft si affidano per funzionare.

Se vuoi che il colore delle tue foto appaia "a posto" al pubblico più vasto possibile, devi fare solo due cose:

  1. Assicurati che l'immagine sia in uno spazio colore sRGB usandola come spazio di lavoro o convertendola in sRGB prima di caricarla sul web.
  2. Incorpora il profilo sRGB nell'immagine prima di salvare.

"Salva per Web" di Photoshop ti consente di convertire in sRGB all'ultimo momento selezionando una casella. Se lasci la casella deselezionata, la foto viene salvata nello spazio colore in cui l'hai modificata. Non puoi rimuovere il profilo con questa casella di controllo: è solo per la conversione.

Altre scelte: Adobe RGB e ProPhoto RGB

Poiché i browser più diffusi sono ora esperti di colore, esiste la possibilità di utilizzare altri spazi colore sul web. Ad esempio, potresti pubblicare foto con un profilo Adobe RGB o ProPhoto RGB incorporato e sembrerebbero comunque buone per la maggior parte delle persone. Per una minoranza, avrebbero un aspetto migliore.

Il colore dei monitor ad ampia gamma di colori in genere supera Adobe RGB in alcuni punti. Quindi, teoricamente c'è un motivo per pubblicare foto in ProPhoto RGB. Tuttavia, questo è compensato dal colore terribile che risulta quando i profili sono mancanti o ignorati. È ad alto rischio.

Adobe RGB è una prospettiva interessante per il Web perché offre ancora vantaggi agli utenti di monitor a gamma ampia. È importante sottolineare che non sembra così male come ProPhoto RGB quando le cose vanno storte. Tuttavia, se pubblichi in Adobe RGB, lo farai comunque per un pubblico relativamente piccolo.

Se usi questi spazi colore con una gamma più ampia per il Web, lo fai assolutamente dovere incorporare il profilo. Non appena ciò va fuori strada, il colore nelle tue foto sembrerà un po 'piatto a molte persone. Nel caso di ProPhoto RGB, è probabile che abbia un aspetto orribile.

Questo diagramma 3D (sopra) mostra il profilo sRGB racchiuso dal profilo di un monitor ad ampia gamma. In particolare, noterai la vasta gamma di ciano e verdi in questi ultimi.

L'idea di utilizzare spazi colore più ampi sul Web è allettante, soprattutto se sei un fotografo paesaggista per il quale questi colori sono spesso troncati. Significa che utilizzerai maggiormente le capacità della tua fotocamera. Tuttavia, è intrinsecamente più rischioso e suonerai per un pubblico relativamente piccolo. La scelta sicura è ancora sRGB.

In sintesi

Sebbene i browser moderni siano più flessibili, sRGB è ancora la scelta più sicura di spazio colore per il Web. Ancora una volta, questo è perché corrisponde più o meno alla gamma della maggior parte dei display elettronici. L'uso di spazi colore più grandi rischia di prosciugare le tue foto di colore, specialmente su tablet o smartphone che potrebbero non essere gestiti dal colore.

Spero che questo sia stato di qualche utilità. Sentiti libero di fare domande se hai bisogno di chiarimenti.

Articoli interessanti...