Come orientarsi nel selettore di modalità

Il selettore di modalità della fotocamera è la porta d'accesso alle sue modalità di esposizione. Sapere quale modalità di esposizione utilizzare e perché è la chiave per la fotografia creativa e per scattare foto come quella sopra.

Se vuoi creare bellissime immagini, devi sapere come controllare le impostazioni della tua fotocamera. Tutto inizia con il selettore di modalità della fotocamera (non tutte le fotocamere hanno un selettore di modalità, ma la maggior parte lo fa). Ecco come appare il selettore di modalità di EOS 650D (o Rebel X4i se ti trovi in ​​Nord America). È abbastanza tipico di molte fotocamere SLR:

Come puoi vedere, ci sono molte icone. Questo può creare confusione, soprattutto per i neofiti della fotografia. Se non hai mai utilizzato una reflex, come fai a sapere quale modalità selezionare?

Cominciamo guardando Full Auto. È rappresentato dall'icona verde A + sulla ghiera delle modalità di EOS 650D (il termine preciso per la modalità completamente automatica su questa fotocamera è Scene Intelligent Auto). Con altre marche di fotocamere la modalità Full Auto è anche chiaramente contrassegnata utilizzando un'icona di un colore diverso dal resto (Nikon utilizza il verde, Pentax e Sony blu).

La modalità completamente automatica è rivolta ai fotografi che non sanno come utilizzare i controlli più avanzati della fotocamera. Se hai appena preso in mano una reflex digitale per la prima volta, puoi impostarla in modo completamente automatico e iniziare a scattare foto anche se non sai nulla di fotografia.

Ci sono molte altre modalità completamente automatiche sul selettore delle modalità di EOS 650D (vedi sopra). Non tutte le fotocamere hanno queste modalità (sono notevolmente assenti su molti modelli rivolti a fotografi semi-professionisti e professionisti). Hanno nomi come ritratto, paesaggio, modalità primo piano ecc.

Sono inoltre rivolti a fotografi che non sanno come utilizzare i controlli più avanzati della propria fotocamera. Il loro utilizzo è semplice. Ad esempio, se stai scattando un ritratto, imposta la fotocamera in modalità verticale. Non è necessario sapere nulla sulla fotocamera o su come funziona per farlo.

Le modalità completamente automatiche sono molto utili per i fotografi che non sanno molto su come funziona la loro fotocamera. Ma sono troppo restrittivi per essere utili ai fotografi creativi. Sulle fotocamere Canon EOS, ad esempio, non è possibile modificare il bilanciamento del bianco, Picture Style, modalità autofocus o scattare in Raw nelle modalità completamente automatiche. Né puoi ignorare l'apertura, la velocità dell'otturatore e le impostazioni ISO selezionate dalla fotocamera. Non puoi nemmeno usare la compensazione dell'esposizione. Sei bloccato nelle impostazioni selezionate dalla fotocamera e non puoi farci niente. Le modalità completamente automatiche sulle fotocamere di altri produttori hanno limitazioni simili.

La metà creativa del selettore di modalità

Ora, queste sono le modalità che interessano i fotografi creativi! Sono Program Auto Exposure (P), Aperture Priority (Av su fotocamere Canon EOS), Shutter Priority (Tv su Canon EOS fotocamere) e Manual (M).

Sono un grande sostenitore nel mantenere le cose semplici. Troverai le uniche modalità di esposizione di cui hai bisogno in questa sezione della ghiera delle modalità.

Se sei nuovo alla fotografia, il tuo compito come fotografo creativo è quello di abbandonare le modalità completamente automatiche e iniziare a utilizzare Programma, Priorità apertura o Priorità otturatore il prima possibile.

Una volta che ti senti a tuo agio nell'utilizzo di queste modalità, puoi anche considerare l'utilizzo della modalità Manuale. Ci sono alcuni validi motivi per farlo (li ho discussi in un altro articolo qui).

Diamo una breve occhiata ai vantaggi delle modalità Programma, Priorità apertura e Priorità otturatore:

Programma esposizione automatica (P)

Spesso trascurato, il programma è una modalità di esposizione sorprendentemente utile. Funziona così: tu imposti l'ISO e la fotocamera imposta la velocità dell'otturatore e l'apertura in base alla lettura dal suo esposimetro integrato.

Molte fotocamere ora consentono anche di utilizzare Auto ISO. Con Auto ISO attivato, la fotocamera seleziona anche l'ISO. Di solito puoi limitare l'estremità superiore (e talvolta quella inferiore) dell'intervallo ISO disponibile per la fotocamera in modo che non imposti un ISO troppo alto.

A prima vista, il programma sembra quasi lo stesso di Full Auto. Ma le differenze sono cruciali. Hai il pieno controllo su impostazioni come la qualità dell'immagine (cioè Raw o JPEG.webp), il bilanciamento del bianco e Picture Style. È possibile utilizzare la compensazione dell'esposizione per sostituire le impostazioni di esposizione della fotocamera. E se non ti piace la combinazione di apertura / velocità dell'otturatore selezionata dalla fotocamera, puoi utilizzare Cambio programma (questo è il termine Canon, controlla il manuale se hai una marca diversa di fotocamera) per spostare le impostazioni selezionate in un modo o nell'altro .

In altre parole, mentre la fotocamera è in modalità automatica, tu hai il controllo delle impostazioni. Questo è fondamentale per la fotografia creativa.

Questo è il tipo di foto che potresti scattare in modalità Programma. Né l'apertura né la velocità dell'otturatore sono particolarmente importanti:

Le prossime due modalità di esposizione ti consentono davvero di essere creativo:

Priorità apertura (Av)

Sono sicuro che molti lettori conoscono già l'effetto del diaframma sulla foto. Per quelli di voi che non lo sono, ecco come funziona. Esistono tre approcci per utilizzare l'apertura:

1. Si utilizza un'apertura ampia per scattare una foto con una profondità di campo ridotta. Hai presente quei bei ritratti che hai visto con lo sfondo completamente fuori fuoco? Questo è il genere di cose che puoi ottenere con un'ampia apertura. Alcuni fotografi acquistano obiettivi primari (che hanno impostazioni di apertura massima più ampie rispetto agli obiettivi zoom) solo per sfruttare questa caratteristica. Ho creato il ritratto sopra con un obiettivo da 85 mm impostato su f1,8.

2. Usi un'apertura piccola per assicurarti che l'intera scena sia a fuoco dalla parte anteriore a quella posteriore. Questo è l'approccio opposto e spesso utilizzato dai fotografi paesaggisti che desiderano che tutto all'interno della scena sia reso nitido. È l'opposto del primo approccio. Ho selezionato un'apertura di f16 per creare l'immagine del paesaggio sopra.

2. Utilizzi un'apertura a metà strada, che è da qualche parte al centro dell'intervallo di apertura dell'obiettivo, per creare una foto in cui una parte o la maggior parte della scena è a fuoco. Alcune parti dello sfondo potrebbero essere sfocate, anche se devi guardare da vicino per vederlo. Questo è il tipo di approccio che adotteresti quando vuoi che lo sfondo sia riconoscibile, ma non è importante che sia completamente nitido. La foto sopra è un buon esempio, scattata con un'apertura di f5.6.

Priorità apertura funziona in modo molto semplice. Tu imposti l'ISO e l'apertura e la fotocamera imposta la velocità dell'otturatore necessaria per fornire l'esposizione corretta.

Priorità otturatore (Tv)

Si utilizza Priorità otturatore quando si desidera impostare una certa velocità dell'otturatore per registrare in un certo modo qualsiasi movimento all'interno del fotogramma. Anche in questo caso ci sono tre approcci:

1. Impostare una velocità dell'otturatore elevata per bloccare il movimento. Questo è ciò che fanno i fotografi sportivi quando congelano il movimento degli atleti a metà salto. Ho usato una velocità dell'otturatore di 1/2000 di secondo per la foto sopra.

2. Impostare una bassa velocità dell'otturatore per sfocare qualsiasi movimento all'interno della scena. Normalmente imposteresti la fotocamera su un treppiede per supportarla quando esegui questa operazione, sebbene puoi anche utilizzare tecniche creative come il panning se tieni la fotocamera in mano. Ho usato una velocità dell'otturatore di 30 secondi e ho chiesto al mio modello di stare fermo per creare la foto sopra.

3. Impostare una velocità dell'otturatore a metà strada che blocca la maggior parte dei movimenti e consente di scattare una foto senza vibrazioni della fotocamera. Questo è l'approccio tipico che molti fotografi adottano per la maggior parte del tempo. Ma esplorare velocità dell'otturatore veloci e lente è divertente e creativo.

La priorità dei tempi funziona anche in modo molto semplice. Si imposta l'ISO e la velocità dell'otturatore e la fotocamera imposta l'apertura necessaria per fornire l'esposizione corretta.

Conclusione

Ci sono solo tre modalità che devi veramente usare sulla tua fotocamera: Esposizione automatica programmata, Priorità apertura e Priorità otturatore (alcune delle altre, come la modalità Manuale o Bulb, saranno utili man mano che le tue abilità si sviluppano). Ma per quanto riguarda le modalità completamente automatiche della fotocamera, è meglio dimenticarle completamente. Ti tratterranno e ti impediranno di sfruttare appieno il potenziale della tua fotocamera.

Questo articolo è il secondo di una serie. Il prossimo esaminerà da vicino i controlli del colore e del contrasto della fotocamera.

Capire EOS

Andrew S Gibson è l'autore di Understanding EOS: A Beginner’s Guide to Canon EOS. L'uso del selettore di modalità è uno degli argomenti discussi in modo approfondito all'interno dell'ebook.

Articoli interessanti...