Evita questi 5 errori comuni di impostazione della fotocamera commessi dai principianti

Nel corso degli anni ho insegnato a molti nuovi fotografi e ho osservato come usavano le loro fotocamere. Ho notato una manciata di errori comuni che molti di loro fanno. Sebbene ci sia molto di più da imparare sulla fotografia, se puoi evitare o risolvere questi problemi da solo, scoprirai che le tue fotografie saranno molto più nitide e di qualità molto migliore.

1. Non aumentare l'ISO abbastanza in alto

Si insegnava comunemente che bisognava sempre andare il più basso possibile con l'ISO per le fotocamere digitali. Questo perché le prime fotocamere digitali avevano un rumore orribile a ISO più alti. In questi giorni, tutto è cambiato. Le fotocamere digitali più recenti possono scattare con una qualità incredibile a ISO 800, 1600, 3200 e persino 6400 per fotocamere di fascia alta. Il rumore è molto meno evidente di prima ed è molto più piacevole.

Questo ha cambiato il modo in cui possiamo sparare. Anche se il tuo ISO dovrebbe essere il più basso possibile quando la fotocamera è su un treppiede quando scatti a mano libera, spesso vorrai aumentare il tuo ISO molto più in alto. A meno che non stia scattando intenzionalmente con un'apertura molto ampia come f / 2.8, in genere mantengo il mio ISO a 400 alla luce del sole, 800-1600 in tonalità da chiare a scure e 3200 e 6400 quando sono tenuto a mano al crepuscolo o di notte. Ciò mi consente di utilizzare una velocità dell'otturatore più elevata per compensare le vibrazioni della fotocamera manuale o il movimento nei soggetti, insieme a una profondità di campo decente. I miei scatti sono molto più nitidi per questo motivo.

A meno che tu non stia scattando in modalità manuale, ti suggerisco di togliere la fotocamera dall'ISO automatico. Non vuoi mai lasciare che la tua fotocamera scelga due delle tre impostazioni (otturatore, apertura e ISO) perché rovinerà le tue fotografie per la maggior parte del tempo. La fotocamera dovrebbe scegliere solo una di queste tre impostazioni per un utilizzo ottimale.

2. Utilizzo di una velocità dell'otturatore troppo bassa

Per compensare le vibrazioni della fotocamera manuale, la velocità dell'otturatore deve sempre essere UNO rispetto alla lunghezza focale dell'obiettivo. Quindi, se stai scattando con un obiettivo da 50 mm, la tua fotocamera dovrà essere a 1/50 di secondo (o più veloce) per assicurarti che l'immagine sia nitida. Ciò entra in gioco ancora di più con un obiettivo zoom perché un obiettivo da 300 mm avrà bisogno di una velocità dell'otturatore di 1/300 di secondo affinché l'immagine non appaia sfocata. Questo perché leggere vibrazioni sono molto più evidenti quando si ingrandisce una piccola area in lontananza. Questo è anche il motivo per cui aumenterò spesso i miei ISO quando eseguo lo zoom a grandi distanze.

Per i soggetti in movimento, sarà necessaria una velocità dell'otturatore sufficientemente elevata per bloccarli. Preferisco un minimo di 1/250 di secondo per congelare le persone che camminano. Avrai bisogno di una velocità dell'otturatore ancora più veloce quando arrivi a soggetti come le automobili.

3. Non si utilizza la compensazione dell'esposizione (+/-) o la modalità di misurazione corretta

Se utilizzi la modalità Apertura o Priorità otturatore, la compensazione dell'esposizione è la tua migliore amica, in particolare nelle scene con illuminazione difficile. L'esposimetro della tua fotocamera non è creativo: vuole che tutto sembri di un grigio neutro, ma questo è problematico nelle immagini con molti toni scuri o luminosi. Forse vuoi che quei toni appaiano grigi per scopi creativi, ma molto probabilmente vorrai che siano fedeli alla scena. È qui che entra in gioco la compensazione dell'esposizione (+/-).

Ad esempio, in scene con molta neve chiara o un cielo luminoso, ciò potrebbe indurre la fotocamera a pensare che debba scurire eccessivamente l'immagine per far sembrare grigie quelle aree bianche. Oppure, se stai scattando di notte o in un vicolo buio, l'esposimetro della fotocamera cercherà di far sembrare quei toni scuri un grigio più chiaro, schiarendo così troppo l'immagine. Problemi simili possono verificarsi anche quando si scatta in aree con alte luci e ombre scure o se il soggetto è in controluce.

In una nota correlata, molti fotografi mantengono la loro fotocamera sulla modalità di misurazione sbagliata. Sono disponibili tre modalità di misurazione principali; Misurazione valutativa, ponderata centrale e spot. Valutativa esporrà l'intera scena, Ponderata centrale esporrà in base al punto su cui ci si concentra e un'area espansa attorno ad esso e la misurazione Spot misurerà la luce in base solo al punto a cui si punta. Personalmente trovo che Valutativa sia troppo ampia e Spot per essere troppo focalizzata, quindi utilizzo principalmente la modalità di misurazione ponderata al centro.

Maggiori informazioni qui: Cheat Sheet: comprendere le modalità di misurazione sulla fotocamera

4. Non ottenere il punto di messa a fuoco corretto

Alcuni fotografi lasciano la messa a fuoco completamente alla fotocamera. Questa è un'idea terribile in quanto la fotocamera spesso si concentrerà sul punto sbagliato, rovinando alla fine la tua immagine. Devi avere il controllo della messa a fuoco e concentrarti sul soggetto più importante dell'immagine.

In una nota simile, è comune per i fotografi ottenere quel nuovo obiettivo da 50 mm f / 1.8 of / 1.4 e pensare immediatamente di dover scattare tutto af / 1.4 perché possono. Alcune situazioni andranno bene per f / 1.4, ma è importante rendersi conto di quanto sia bassa la profondità di campo a quell'apertura.

Se stai scattando con una profondità di campo molto ridotta, la messa a fuoco deve essere perfetta e esattamente sul soggetto più importante. Se stai fotografando una persona e metti il ​​punto focale sull'orecchio o sul naso della persona invece che sui suoi occhi, sarà evidente e rovinerà la fotografia. Spesso preferisco scattare ritratti come questo af / 4 invece di f / 1.8 of / 2.8. C'è ancora un bellissimo sfondo con bokeh, ma più della persona è a fuoco. Ciò riduce al minimo anche eventuali errori di messa a fuoco.

5. Utilizzo della stabilizzazione dell'immagine quando si utilizza un treppiede

Lo stabilizzatore d'immagine nell'obiettivo o nella fotocamera renderà le tue fotografie più nitide se tenuto in mano. Tuttavia, può anche creare piccole vibrazioni mantenendo la fotocamera più stabile e queste vibrazioni possono effettivamente ritorcersi contro quando si è su un treppiede. A volte introdurranno sfocatura. Quindi assicurati sempre di disattivare lo stabilizzatore d'immagine quando usi un treppiede. Se noti che le tue fotografie su un treppiede sono leggermente sfocate, questo problema e il vento sono i colpevoli più probabili.

Conclusione

Ecco qui. La conclusione è che se puoi imparare a vincere ed evitare questi cinque errori comuni da principiante, sarai sulla buona strada per una fotografia migliore.

Articoli interessanti...