Cosa definisce un dilettante rispetto a un fotografo professionista?

Se scatti foto da un po 'di tempo, questa domanda ti verrà senza dubbio in mente a un certo punto: "Sono un fotografo professionista o un dilettante?" L'idea di ciò che separa un dilettante da un professionista accende molti dibattiti e ci sono molti modi di vederlo.

Cosa dice il dizionario

Forse il modo più semplice per separare i dilettanti dai professionisti è cercare nel dizionario. Per definizione, un dilettante è "una persona che si impegna in un'attività o in un'attività per piacere piuttosto che per vantaggio finanziario". D'altra parte, la definizione di professionista è un po 'meno semplice. Le fonti definiscono un professionista semplicemente come "uno che si guadagna da vivere per la propria occupazione", o vago come "una persona esperta nel proprio lavoro". Chiaramente, è questa vaghezza di cosa sia un professionista che è alla radice di molti dibattiti. Tuttavia, usando le definizioni del dizionario, ci rimane l'idea che se non stai perseguendo la fotografia a scopo di lucro, allora sei considerato un dilettante, e il contrario è vero per i professionisti.

Cosa dice il governo

Indipendentemente da come ti classifichi personalmente come fotografo, è più importante capire se il governo ti vede come un professionista o un dilettante. A seconda di dove vivi e conduci i tuoi servizi fotografici, potrebbero esserci alcune regole e regolamenti che devi rispettare se sei un fotografo professionista. Ad esempio, i cittadini americani che guadagnano attraverso la fotografia sono soggetti al pagamento delle imposte sul reddito federali e statali su base annuale o trimestrale, a seconda dell'importo del reddito guadagnato. Ci sono anche licenze commerciali statali e federali che devono essere ottenute e, a seconda del tipo di fotografia che fai, potresti persino dover riscuotere l'imposta sulle vendite dai tuoi clienti.

Tuttavia, un lato positivo dell'essere un fotografo professionista agli occhi del governo è la capacità di cancellare determinate spese fotografiche per ridurre i tuoi obblighi fiscali complessivi. Queste licenze, tariffe e tasse varieranno a seconda di dove vivi, ma è importante fare le tue ricerche e assicurarti di operare nel rispetto delle leggi per evitare sanzioni future. Consiglio di consultare un professionista fiscale locale per assicurarti di essere al sicuro. In conclusione: la maggior parte dei governi afferma che se raccogli uno stipendio per il tuo lavoro fotografico, sei considerato un professionista e con questa designazione derivano delle responsabilità.

Come professionista, pensa a te stesso come a un'azienda

Dizionario e definizioni governative a parte, un altro modo per distinguerti come professionista è presentarti con sicurezza come azienda, non solo come fotografo. Pensa a tutte le piccole imprese che condividi regolarmente ea tutti gli aspetti che le rendono un'entità commerciale rispettabile. Tutto, dal servizio clienti e marketing, alla contabilità e alle operazioni, sono elementi vitali che dovrebbero far parte della tua attività fotografica.

Un aspetto particolarmente importante per distinguerti come fotografo professionista è il modo in cui gestisci le richieste di nuovi clienti. Predisporre un processo completo, come un modulo o un foglio di lavoro, che aiuti il ​​cliente a presentare in modo completo ed efficiente l'ambito del lavoro che ha in mente. Avere anche i propri tariffari, contratti e fatture impostati e pronti per essere compilati.

Esempio di flusso di lavoro:

  1. Incorpora moduli di richiesta nella pagina dei contatti del tuo sito web che consente ai clienti di inviare i dettagli del progetto fotografico in anticipo per aiutarli a prequalificarli. Inoltre, disponi di un tariffario predeterminato a cui puoi facilmente fare riferimento se devi trovare un prezzo sul posto. Ricorda che la fiducia è fondamentale, soprattutto quando si affermano le proprie tariffe.
  2. Avere un preventivo e un contratto per ogni lavoro. In base all'ambito del progetto, invia al cliente un modulo di valutazione della fotografia proposto e un contratto che delinea i servizi che puoi offrire e include dettagli come i diritti di utilizzo, le opzioni di consegna e le tempistiche proposte. Ottieni il contratto firmato dal cliente per confermare l'accordo.
  3. Al termine del lavoro, invia una fattura al cliente utilizzando il tuo software di contabilità o un modello di fattura che tieni a portata di mano. Preparati anche a inviare documenti fiscali come w-9 se il cliente lo richiede.

Semplificando il processo di richiesta iniziale per il tuo cliente, non solo stai guadagnando la sua fiducia in te, ma rendi anche più facile il tuo flusso di lavoro.

Allora, cosa ne pensi? Come definisci la differenza tra un fotografo professionista e un dilettante?

Articoli interessanti...