Proporzioni fotografiche: cos'è e perché è importante?

Cosa sono le proporzioni nella fotografia? In che modo le proporzioni influiscono sulle tue immagini? E come puoi modificare le proporzioni dopo aver scattato una foto?

In questo articolo, ti fornirò una rapida introduzione alle proporzioni della fotografia, in modo che, quando avrai finito, capirai che cosa sono e Come puoi usarli per migliorare le tue immagini.

Iniziamo.

Che cosa sono le proporzioni di una fotografia?

Un rapporto di aspetto è il dimensioni di un'immagine espressa in forma di rapporto. Puoi determinare le proporzioni confrontando le proporzioni di un'immagine larghezza e altezza, quindi scrivendolo come file larghezza altezza rapporto (come 3: 2 o 4: 5).

Le proporzioni delle tue immagini sono inizialmente determinate dalle dimensioni del sensore della fotocamera. Poiché le dimensioni del sensore sono fisse, è facile dare per scontate le proporzioni delle immagini.

Ma ciò è importante pensare alle proporzioni quando si scattano foto. Le proporzioni della tua fotocamera hanno implicazioni sulla composizione e ti consiglio vivamente di tenerne conto quando sei fuori con la tua fotocamera.

Inoltre, una breve nota: sebbene le proporzioni della fotocamera siano tecnicamente fisse, molte fotocamere digitali più recenti consentono di modificare le proporzioni nel menu della fotocamera. Inoltre, hai la possibilità di regolare le proporzioni di un'immagine in post-elaborazione, quindi è più flessibile di quanto potresti pensare!

Perché le proporzioni sono importanti?

Rapporti di aspetto diversi produrranno diversi tipi di composizioni.

Ad esempio, un rapporto di aspetto 1: 1 quadrato tende a produrre molto equilibrato, spesso confinato immagini.

Le proporzioni 4: 5 o 3: 2 offrono un po 'più di spazio all'interno del fotogramma.

E un rapporto di aspetto 16: 9 dà a molto di spazio per l'espansione lungo i bordi dell'immagine.

Naturalmente, l'effetto delle proporzioni dipende in qualche modo dal tipo di scena che stai fotografando e alcune scene si prestano naturalmente a determinate proporzioni. Ecco perché è essenziale riflettere attentamente sulle proporzioni prima di premere il pulsante di scatto; scelte di proporzioni diverse possono influire notevolmente sulla composizione.

Rapporti di aspetto comuni della fotocamera

Praticamente ogni sensore della fotocamera offre uno dei due rapporti di aspetto:

Rapporto d'aspetto 3: 2

Un rapporto di aspetto 3: 2 viene utilizzato dal sensore di ritaglio da 35 mm e dalle reflex digitali full frame, da alcune fotocamere Leica di medio formato, dalla maggior parte delle fotocamere mirrorless, dalle fotocamere compatte di fascia alta e dalla maggior parte delle fotocamere da 35 mm. Questo rapporto di aspetto è stato con noi sin da quando Leica ha realizzato le prime fotocamere a pellicola 35 mm all'inizio del XX secolo.

Ora, un sensore full frame da 35 mm misura 36 mm x 24 mm. Puoi esprimere questa cifra come rapporto: 36:24. Ai matematici piace sempre semplificare i rapporti in modo che la relazione tra i due numeri sia facile da visualizzare e, in questo caso, puoi dividere entrambe le dimensioni per dodici.

Questo ti dà 3: 2.

Come probabilmente saprai, le fotocamere con sensore di ritaglio hanno sensori più piccoli, che misurano circa 22,5 mm x 15 mm (anche se le misurazioni esatte variano a seconda della marca e del modello). Nonostante le diverse dimensioni del sensore, il rapporto tra la larghezza e l'altezza rimane lo stesso, conforme a un rapporto di aspetto 3: 2.

Proporzioni 4: 3

Il rapporto di formato 4: 3 viene utilizzato dalle fotocamere Micro Quattro Terzi, da molte fotocamere compatte, da alcune fotocamere digitali di medio formato e da fotocamere a pellicola di medio formato che utilizzano il formato 6 cm x 4,5 cm.

Proporzioni 3: 2 vs 4: 3

Ora confrontiamo le due proporzioni comuni della fotocamera. Nel diagramma sottostante, puoi vedere il rapporto di aspetto 4: 2 (a sinistra), più lo spazio aggiuntivo incluso da un sensore 3: 2:

Chiaramente, il rapporto di aspetto 3: 2 utilizzato dalla maggior parte delle reflex digitali e delle fotocamere mirrorless è leggermente più lungo del rapporto di aspetto 4: 3 utilizzato dalle fotocamere Micro Quattro Terzi. La differenza potrebbe non sembrare molto, ma ha un effetto importante sulla composizione. Dai un'occhiata alle seguenti immagini per capire perché.

Ecco lo scatto originale, realizzato con proporzioni 3: 2:

Ed ecco la stessa immagine, ma ritagliata con le proporzioni 4: 3, come se fosse stata scattata con una fotocamera Micro Quattro Terzi:

Vedi la differenza? È sottile, ma c'è. Il telaio da 35 mm è più lungo.

E questo può essere difficile quando si tratta di composizione perché devi trovare un modo per riempire efficacemente quella lunghezza.

La fotografia di paesaggio, in particolare, spesso beneficia di un fotogramma compresso, e questo è uno dei motivi della popolarità delle fotocamere di medio formato 7: 6 e delle fotocamere 5: 4 tra i fotografi di paesaggi.

Ecco come apparirebbe lo stesso paesaggio ritagliato in questi formati:

Per me, il rapporto di aspetto 7: 6 è troppo breve, ma 5: 4 è un rapporto di aspetto molto piacevole su cui lavorare.

Esempi di proporzioni

Ora, dopo aver visto le foto sopra, potresti pensare che la differenza tra le proporzioni non è un grosso problema. E spesso, quando scatti in formato orizzontale (cioè con la fotocamera posizionata in modo che la cornice sia orizzontale), la differenza è minima. Non è così difficile lavorare con nessuno dei rapporti d'aspetto che ho presentato sopra.

Ma se passi al formato verticale (cioè con una cornice verticale), la storia è diversa. Un fotogramma 3: 2 diventa improvvisamente un file molto più difficile da riempire in modo efficace e la composizione spesso beneficia del ritaglio su un rettangolo più corto. Ecco alcuni esempi per mostrarti cosa intendo:

La difficoltà che ho avuto con il paesaggio sopra è che c'era troppo cielo vuoto nell'immagine originale. Ho risolto il problema ritagliando la parte superiore e le proporzioni finali 4: 5 sembrano funzionare bene.

Ovviamente non tutte le immagini trarranno vantaggio da questo tipo di ritaglio. Ma se ti ritrovi a lottare per riempire il fotogramma, specialmente se hai una fotocamera da 35 mm con un fotogramma 3: 2, potresti provare un rapporto di aspetto diverso.

A proposito, ecco la prima immagine ritagliata con un paio di proporzioni più comuni.

Il formato panoramico (16: 9):

E il formato quadrato (1: 1):

Regolazione delle proporzioni nella fotocamera

Come accennato in precedenza, molte fotocamere digitali consentono di regolare le proporzioni nel menu della fotocamera. E se hai una fotocamera con mirino elettronico, potresti vedere l'immagine ritagliata nel mirino stesso.

Se la tua fotocamera non dispone di un mirino elettronico, dovrai utilizzare Live View per sfruttare la funzione delle proporzioni. La fotocamera visualizzerà l'immagine ritagliata sullo schermo LCD posteriore.

Ma c'è un avvertimento importante:

Se utilizzi proporzioni non native durante le riprese in JPEG.webp, la tua fotocamera ritaglierà l'immagine quando scatti la foto e non c'è modo di far risorgere i bordi del fotogramma. Quindi, se in seguito decidi di volere un rapporto di aspetto 3: 2 invece di un rapporto di aspetto 1: 1, sei sfortunato.

Tuttavia, se si utilizzano proporzioni non native durante le riprese in RAW, la fotocamera salverà l'intera immagine nelle proporzioni originali e si può cambiare idea sul ritaglio in post-elaborazione.

Ritaglio in post-elaborazione

Spesso è più facile ritagliare in post-elaborazione che sul campo. Inoltre, se la tua fotocamera non dispone di una funzione di proporzioni, il ritaglio durante la modifica è l'unico modo per regolare le proporzioni.

In quasi tutti i programmi di editing dedicati, il ritaglio è facile.

Ad esempio, in Lightroom, fai clic sul file Ritaglia , quindi seleziona un rapporto di aspetto dal file Aspetto menù:

Proporzioni della fotografia: conclusione

Come ora sai, le proporzioni sono un grosso problema. È sempre una buona idea pensare alle proporzioni durante le riprese e quindi, se necessario, regolare le proporzioni in post-elaborazione.

Adesso tocca a te:

Quali sono le tue proporzioni preferite? E pensi alle proporzioni mentre scatti le foto? Condividi i tuoi pensieri nei commenti qui sotto!

Quale rapporto di aspetto è il migliore?

Non esiste un rapporto di aspetto migliore: tutto dipende dall'aspetto che cerchi! Alcune scene traggono vantaggio dalle proporzioni quadrate (1: 1), mentre altre hanno un aspetto eccezionale con proporzioni 4: 3 o 5: 4. Ti consiglio di giocare con un programma come Adobe Lightroom.

Quali proporzioni usano i fotografi professionisti?

Dipende dalla foto. Come discusso nell'articolo, i fotografi di paesaggi tendono a favorire proporzioni più squadrate come 4: 5, anche se se sei un fotografo di panorami, potrebbe essere preferibile un fotogramma 16: 9 (o più largo!). I fotografi ritrattisti tendono ad evitare proporzioni strette, ma ci sono momenti in cui un ritratto sembra buono come una composizione 9:16.

Qual è il rapporto di aspetto delle foto 8 × 10?

Le foto 8 × 10 hanno proporzioni 4: 5.

Articoli interessanti...