Pensieri e test sul campo della fotocamera Fujifilm X-H1

Questa primavera, la Fujifilm X-H1 è stata rilasciata alle masse. È pubblicizzata come la fotocamera dell'azienda con il maggior numero di funzionalità video fino ad oggi, anche in cima alla popolare X-T2. Come proprietari di lunga data della Fujifilm X-Pro2, io e mio marito siamo saliti presto sul carro della X-H1, inviando il nostro preordine il giorno in cui è stato annunciato.

La nostra intenzione principale era di usarlo per supportare la nostra nuova avventura nella videografia. Nel breve paio di mesi in cui abbiamo girato con la Fujifilm X-H1, abbiamo scoperto che non è solo una fotocamera superiore per i video, ma anche per la fotografia.

Ecco i nostri pensieri fino ad ora. Questa fotocamera è più paragonabile alla Fujifilm X-T2, che è già un rispettabile video performer. Non abbiamo l'X-T2 ma faremo alcuni confronti con l'X-Pro2 che abbiamo.

Specifiche chiave

  • Annunciato per la prima volta nel febbraio 2022-2023
  • Sensore X-Trans APS-C da 24 megapixel
  • Stabilizzazione dell'immagine nel corpo a 5 assi (IBIS)
  • LCD posteriore touchscreen con inclinazione a 2 assi
  • Mirino OLED da 3,69 milioni di punti
  • Acquisizione video DCI e UHD 4K fino a 200 Mbps
  • Rallentatore 1080p (da 120 e 100 fps)
  • Cattura F-log interna
  • Nuova simulazione del film - Eterna
  • Acquisizione audio a 24 bit
  • Timecode
  • Doppio slot per schede SD compatibile con UHS-II
  • Modalità di scatto anti-sfarfallio
  • Wi-Fi integrato con Bluetooth
  • Attualmente al prezzo di $ 1899 USD per il solo corpo; $ 2199 se in bundle con l'impugnatura per batteria verticale VPB-XH1.

Cosa c'è di nuovo?

Corpo fisico

Rispetto alla maggior parte delle altre fotocamere Fujifilm, come la X1ooF e la X-Pro2, la X-H1 è molto più voluminosa, ma non è necessariamente una cosa negativa. Gran parte dell'ingombro proviene dall'impugnatura e dai pulsanti più grandi della fotocamera, il che rende molto più facile il trasporto della fotocamera.

La X-H1 pubblicizza anche un pulsante AF-On per coloro che preferiscono utilizzare la messa a fuoco automatica del pulsante Indietro. Ha anche un display LCD sul pannello superiore simile a una DSLR. In pratica, il display LCD del pannello superiore sembra inutile, soprattutto perché prende il posto del quadrante di compensazione dell'esposizione che è presente su X-Pro2 e X-T2.

Nuovo meccanismo silenzioso dell'otturatore

Questa è una delle nostre caratteristiche preferite della X-H1: il suo otturatore è silenzioso, offrendo un clic morbido ma udibile quando viene scattata una foto.

Non solo l'otturatore è silenzioso, ma consente anche alla fotocamera di offrire una modalità di otturatore Electronic First Curtain (EFC). L'EFC consente di ridurre il rischio di urto dell'otturatore senza aumentare il rischio di tapparella.

Stabilizzazione corporea a 5 assi (IBIS)

Per i videomaker, la stabilizzazione nella fotocamera è la chiave per aiutare a catturare filmati fluidi. La X-H1 è la prima fotocamera Fujifilm a includere IBIS e fin dall'inizio siamo rimasti colpiti dalle sue prestazioni.

Quando viene attivato e utilizzato con un obiettivo stabilizzato all'immagine, acquisire riprese video a mano libera è più facile che mai. Come bonus aggiuntivo, IBIS ti aiuta anche a scattare foto con tempi di posa bassi.

Prestazioni video migliorate

Sebbene basato sullo stesso sensore e processore dell'X-T2, il Fujifilm X-H1 vanta funzionalità video notevolmente migliorate. Le opzioni di ripresa sono state estese per includere le riprese DCI 4K e UHD 4K. Se non hai familiarità con i due termini, ecco un breve riepilogo. DCI (abbreviazione di Digital Cinema Initiatives) 4K è 4096 x 2160, mentre UHD (Ultra High Definition) 4K è 3840 x 2160. Per i video in fase di conclusione su YouTube o TV, l'UHD va bene. Ma per i video che verranno proiettati nei cinema, DCI 4K è una scelta migliore.

L'X-H1 consente anche di registrare internamente filmati F-log. In termini di video, scattare in formato registro è come scattare in RAW. Il metraggio del registro tende ad essere meno saturo e meno dettagliato in modo da poter modificare il colore (post-elaborazione) del metraggio video a proprio piacimento in seguito. F-log ha fatto il suo debutto sull'X-T2, ma poteva essere fatto solo tramite un registratore esterno. La X-H1 è la prima fotocamera di Fujifilm che consente la registrazione di F-log direttamente su una scheda SD in 4K.

Un'altra caratteristica video fondamentale che fa il suo debutto Fujifilm su X-H1 è il video al rallentatore a 120 fps. Può essere registrato solo in Full HD, ma la qualità del video al rallentatore è stata eccezionale, soprattutto se abbinato a IBIS.

Nuova simulazione del film Eterna

Fujifilm è nota da tempo per la sua eccellente riproduzione dei colori, anche ai tempi della fotografia su pellicola. Per fortuna, questo viene tramandato nelle fotocamere digitali Fujifilm sotto forma di modalità di simulazione del film. Sono simili ai profili colore offerti nelle fotocamere digitali di Canon, Nikon e Sony.

Fino a poco tempo, Fujifilm aveva sei modalità di simulazione di pellicola uniche sulle sue fotocamere: Provia, Velvia, Astia, Classic Chrome, PRO-Neg STD e PRO Neg HI. La X-H1 è la prima fotocamera fornita con la settima simulazione cinematografica di Fujifilm, Eterna.

Progettato per i videografi, Eterna è caratterizzato da colori più tenui e tenui e ricchi toni d'ombra. Le nostre osservazioni fino ad ora sono che Eterna è progettato per un'ulteriore gradazione del colore in post-produzione e anche per attirare l'occhio dello spettatore video sull'azione nella scena e lontano dal resto del fotogramma.

Cosa potrebbe essere migliorato

Una delle tante cose da amare di Fujifilm è che ascoltano davvero i loro clienti. Gli aggiornamenti del firmware Kaizen sono frequenti e aggiungono funzionalità utili che si basano sulle telecamere. Ecco alcune cose che vorremmo vedere implementate negli aggiornamenti del firmware o nella prossima versione dell'X-H1.

Fisicamente, le impugnature robuste ei pulsanti più grandi sono apprezzati per una migliore ergonomia. Tuttavia, il quadrante di compensazione dell'esposizione mancante è una grande delusione. Inoltre, il display LCD posteriore che ha solo un'inclinazione su due assi è limitante; deve essere in grado di ruotare completamente per attirare i vlogger e anche per rendere più facile scattare da diverse angolazioni.

Infine, la durata della batteria e i limiti di registrazione video su questa fotocamera lasciano molto a desiderare. L'X-H1 limita la registrazione di video 4K a clip di 15 minuti. Questo può essere esteso a circa 29 minuti di ripresa in 4K se si utilizza l'impugnatura della batteria opzionale. Tuttavia, l'impugnatura della batteria aggiunge molto volume alla fotocamera, rendendo meno piacevole la ripresa.

Si spera che Fujifilm prenda spunto da Sony e dalla sua nuova batteria NP-FZ100, che è probabilmente la batteria con le migliori prestazioni per le fotocamere mirrorless al momento.

In conclusione

La Fujifilm X-H1 è la prima di una nuova linea di fotocamere che afferma con audacia che Fujifilm è una valida alternativa per i videomaker. Questa fotocamera si basa sulle già credibili funzionalità video dell'X-T2, portandolo un ulteriore passo avanti con l'aggiunta di funzionalità come la simulazione del film Eterna e l'IBIS a 5 assi. Se sei un produttore di video serio, tieni d'occhio la serie X-H. Migliorerà solo di più con ogni nuova versione.

Valutazione complessiva: 9/10

Per saperne di più sulla nostra esperienza con l'X-H1 e su come si confronta con l'X-Pro2, guarda il video qui sotto con il principale sparatutto Fujifilm di noi due: mio marito Martin.

SommarioRecensoreSuzi PrattData della recensione30/05/2018Articolo recensitoFujifilm X-H1Valutazione dell'autore4

Articoli interessanti...