Come utilizzare il contrasto concettuale nella fotografia

Il contrasto è uno degli aspetti più importanti di qualsiasi fotografia. Aggiunge focus, distinzione e pugno e offre allo spettatore sia una prima impressione dell'immagine che un viaggio nei suoi dettagli.

Nella sua forma più elementare, il contrasto è definito come una differenza. I tipi più comuni, che probabilmente conosci bene, sono il contrasto tonale e il contrasto cromatico. In questo articolo, voglio introdurre un altro tipo di contrasto nella tua cassetta degli attrezzi per la fotografia: il contrasto concettuale.

Cos'è il contrasto concettuale?

La fotografia sopra ha un contrasto concettuale. Riesci a capire di cosa si tratta? Il contrasto concettuale è diverso dal contrasto tonale e cromatico; è più astratto e forse meno ovvio. Ha a che fare con idee e come suggerisce il nome, concetti, non con aspetti fisici come i livelli di luce o il colore.

Proprio come altri tipi di contrasto, il contrasto concettuale può aggiungere forza riunendo cose che normalmente non ti aspetteresti di vedere nella stessa immagine. Rende una fotografia più interessante e solleva domande sulle parti contrastanti dell'immagine.

Quando è fatto bene, il contrasto concettuale può aiutare a raccontare una storia, funzionare come un rivelatore, sorprendere lo spettatore e indurlo a considerare la sua risposta.

Perché dovresti usare il contrasto concettuale?

La narrazione visiva fa parte di ogni grande fotografia. È il modo in cui la tua foto va oltre l'essere solo esteticamente gradevole, come fai fermare le persone a guardare davvero la tua fotografia e come crei una risposta emotiva nello spettatore.

Il contrasto concettuale non è solo un ottimo modo per aggiungere profondità alle tue fotografie, ma anche un'opportunità per te (il fotografo) di imparare a guardare e diventare consapevole di ciò che ti circonda in un modo nuovo.

Puoi usare questa tecnica per condividere un senso di meraviglia, per esprimere un punto e per portare lo spettatore fuori dalla sua zona di comfort e farlo pensare. Cosa potrebbe esserci di più importante di quello?

Allora come si fa?

Ci vuole un po 'di accortezza e osservazione per creare una foto con contrasto concettuale. Trovare un'idea che funzioni sarà la parte più difficile; il resto è facile o difficile come fare una fotografia. I passaggi di cui parlerò si concentrano sulla fotografia al di fuori dello studio, ma può anche essere uno strumento molto potente per le fotografie in posa.

La prima e più basilare fase è l'osservazione. È possibile trovare un buon materiale per il contrasto concettuale quasi ovunque se si presta sufficiente attenzione.

Provalo adesso! Spostati nello spazio in cui stai leggendo questo e vedi se riesci a trovare qualcosa che risalti e possa fare una fotografia interessante.

Dopo aver trovato qualcosa da catturare, la seconda fase è lo sviluppo dell'idea. Solo perché il contrasto è ovvio per te non significa che lo sarà per gli altri.

Non deve essere ovvio, ma pensa a come vuoi scattare la foto per renderla interessante da guardare e aprire gli occhi da esplorare.

Per ottenere l'effetto migliore, la tua foto dovrebbe contenere più del semplice contrasto concettuale. Per coinvolgere lo spettatore e dargli la possibilità di notare e reagire agli aspetti meno ovvi della foto, dovresti usare tutto il resto che sai sulla fotografia per farlo risaltare e attirarlo.

La fase finale è catturare la tua fotografia. Questa è la parte tecnica in cui la tua idea astratta prende forma fisica. Dopo averla condivisa con gli altri, guadagnerà una vita propria mentre gli spettatori si godranno la tua foto e la interpreteranno dalla loro prospettiva.

Conclusione

Il contrasto concettuale è qualcosa che hai usato o proverai a usare nella tua fotografia? Quali buoni esempi di contrasto concettuale hai visto? Mi piacerebbe vedere le tue immagini con un contrasto concettuale e ascoltare il tuo feedback e le tue idee nei commenti qui sotto, per favore condividi.

Articoli interessanti...