Cinque (più) scomode verità sulla fotografia

Uno dei miei primi articoli qui a DPS era intitolato 5 scomode verità sulla fotografia. L'ho scritto come un test di realtà per me stesso e per voi, lettori di DPS. La nostra amata arte della fotografia ha un lato oscuro ed è importante riconoscerlo. Nei due anni trascorsi da quando ho scritto quel pezzo, mi sono venuti in mente altri negativi sulla nostra arte, quindi ho pensato che fosse il momento per la Parte II.

# 1 - Il cattivo tempo è bel tempo

Sono appena tornato da un viaggio nella natura selvaggia nell'Artico nord-occidentale dell'Alaska. Io e il mio gruppo abbiamo trascorso 11 giorni in canoa su un fiume molto remoto e selvaggio. Per i primi tre giorni, il tempo è stato assolutamente schifo ed è stato glorioso. Ma poi è uscito il sole e da lì è andato tutto in discesa.

Quando si tratta di fotografia all'aperto, i giorni dell'uccello azzurro che speriamo come escursionisti, canoisti, ciclisti ed esploratori non sono l'ideale. I cieli azzurri non creano drammi. Non catturano la luce della sera e non rotolano e ribollono in trame di blu e grigi profondi.

Ora un bel temporale, è drammatico!

Senza i cieli lunatici qui, i toni caldi nella roccia sarebbero assenti o molto meno convincenti.

Il nostro piccolo aeroplano è scivolato sotto le nuvole basse, superando a malapena il passo sulle montagne. Siamo atterrati in un misto di neve soffiata, macchie di sole e vento freddo del nord. Fotograficamente parlando era tempo perfetto; un dramma in costante mutamento che si svolge nel paesaggio.

Per alcuni giorni freddi e ventosi è stato perfetto e le mie migliori immagini del viaggio sono state scattate durante quel periodo. Ma, il quarto giorno, il vento è cambiato e ha spazzato via le nuvole e la neve, lasciando dietro di sé un cielo azzurro, temperature calde e sole. Sicuramente avrebbe potuto essere migliore per la fotografia.

Questa immagine e quella qui sotto sono state realizzate a 24 ore di distanza ma quasi dalla stessa posizione. Questo tempo minaccioso, lunatico e tempestoso è di gran lunga superiore all'immagine più generica della bella giornata qui sotto.

La morale della storia è che il clima migliore per stare all'aperto è spesso noioso quando si parla di fotografia. Quindi sii coraggioso e esci anche quando nevica di lato.

# 2 - Lens Snobbery è reale

Un tordo di Swainson che canta nel mio cortile a Fairbanks, in Alaska. Questa immagine è un'immagine che non avrei mai potuto catturare con il mio vecchio 500mm f / 4 semplicemente perché semplicemente non l'avrei portata mentre portavo a spasso il mio cane.

Qualche mese fa ho preso la straziante decisione di vendere il mio amato obiettivo Canon 500mm f4L IS. È stata una decisione difficile. Quel grosso pezzo di vetro e metallo è stato con me per alcuni anni, ha viaggiato in tutto il mondo con me e ha realizzato alcune delle mie migliori immagini. Ma le sue dimensioni, il suo peso e l'ingombrante manovrabilità che richiedeva il treppiede si stavano intromettendo.

L'ho sostituito con un Olympus 300mm f4 PRO molto più piccolo per il sistema micro 4 / 3rds (dandomi un equivalente di 600mm f4 a un terzo delle dimensioni). Ed ecco la parte scomoda: la qualità dell'obiettivo Olympus è uguale a quella della Canon e non mi manca affatto l'obiettivo Canon più grande e più costoso. Neanche un po '.

Tranne (e ad essere onesto ho difficoltà ad ammetterlo) quando sono in giro con altri fotografi. In quanto tiratore professionista in buona fede, l'obiettivo grande sembrava un distintivo d'onore. È sicuramente un badge fasullo perché le dimensioni del tuo obiettivo non hanno nulla a che fare con le prestazioni o la qualità dell'immagine. Eppure mi sentivo come se avessi bisogno di quel grande bicchiere per essere preso sul serio come professionista.

Non credo che il bokeh o la nitidezza del mio Olympus 300 mm f4 sia inferiore in alcun modo se lo confronto con obiettivi più grandi e molto più costosi come il mio vecchio 500 mm f4.

Il sistema compatto mirrorless 4 / 3rds non si distingue dal modo in cui lo faceva l'attrezzatura grande, e in gruppi di fotografi ho notato che la mia attrezzatura (e io) veniva spazzolata.

La grande ironia è che il mio lavoro con le lenti lunghe è migliorato notevolmente con l'acquisto della nuova attrezzatura. Le sue piccole dimensioni sono facili da trasportare, quindi è sempre con me quando conta. Ora porto a spasso il cane con un equivalente di 600 mm f4 per l'amor del cielo! È lì quando ne ho bisogno e i risultati sono stati eccellenti.

È ora di mettere da parte lo snobismo e lasciare che le immagini parlino da sole.

# 3 - La tua grande DSLR non è necessaria

Ieri, mentre giravo per il mercato del mio contadino locale, ho visto un fotografo scattare con la stessa reflex digitale Canon di livello professionale che possedevo fino a pochi mesi fa. Mio dio, sembrava enorme!

Vedi, di recente sono passato da Canon a Lumix (per le riprese generali e la fauna selvatica) e Sony per il lavoro notturno e le immagini di paesaggi ad alta risoluzione. Entrambi questi due sistemi mirrorless proiettano una piccola ombra rispetto alle enormi reflex digitali della mia vita passata.

Al giorno d'oggi, la differenza in termini di qualità e prestazioni tra una grande DSLR e una mirrorless leggera e compatta è esattamente zero. La grande fotocamera potrebbe farti risaltare in mezzo alla folla (vedi n. 2 sopra), ma non produrrà immagini migliori.

# 4 - La creatività è più importante di quanto pensi

Parte della creatività sta nel sapere quando prendere un colpo. Invece di fermarmi quando i fari di un grosso camion caddero sul fianco della montagna, ho sperimentato un'esposizione.

Sfoglia le pagine di qualsiasi sito web o rivista di foto e vedrai articoli e tutorial su impostazioni della fotocamera, tecniche di messa a fuoco, attrezzatura, esposizione e post-elaborazione. Ma probabilmente ne troverai pochissimi sul processo creativo di creazione delle immagini.

So perché. Questi tipi di articoli sono popolari perché offrono cose semplici e utilizzabili da imparare che possono migliorare rapidamente le tue immagini. Non fraintendermi, queste cose sono molto importanti da sapere. Ma tutte le impostazioni, le attrezzature e i suggerimenti di post-elaborazione sono solo strumenti nella tua cassetta degli attrezzi, non il prodotto finale.

Alla fine, ogni fotografo serio raggiunge un punto in cui sa tutto quello che ha veramente bisogno di sapere sulla propria fotocamera e sui programmi per computer, e poi cosa …? O si rendono conto che la fotografia è più di un mestiere tecnico e iniziano a guardarla da una prospettiva creativa, oppure non lo fanno, e si bloccano.

Imparare i dettagli tecnici è facile rispetto alla ricerca e alla composizione di immagini sul campo. Una buona fotografia non è una formula semplice e come si impara qualcosa che non utilizza una formula per il successo? Ci lavori molto. È difficile e scomodo. Ecco come.

# 5 - È meglio spendere soldi per i viaggi che per gli attrezzi

Per molto meno del prezzo di un nuovo corpo macchina di livello professionale, potresti andare a fotografare qualcosa del genere.

Hai qualche centinaio di dollari da spendere per l'attrezzatura? No. Prendi quelle poche centinaia di dollari e prenditi qualche giorno e vai invece in un posto fantastico. A meno che tu non ne abbia davvero bisogno, è meglio spendere i tuoi soldi extra per andare in un posto davvero interessante per fare immagini, e non su fotocamere, obiettivi, borse, filtri e flash.

Posso quasi prometterti che otterrai più immagini e migliori con pochi giorni di viaggio per fotografare la fauna selvatica, i paesaggi, o l'aurora boreale, o qualche nuova città di quella che farai spendendo la stessa quantità per un nuovo pezzo di kit.

Un viaggio in Africa l'anno scorso mi ha ispirato di nuovo in un modo in cui un sacco di nuovi attrezzi non avrebbero mai potuto.

Un nuovo teleobiettivo o una nuova fotocamera potrebbe costarti migliaia di dollari. Se hai una fotocamera funzionale e stai guardando qualcosa di nuovo solo perché è tutto luminoso e brillante, prenditi un momento per ripensarci. Quelle migliaia potrebbero essere spese viaggiando in un posto nuovo e unico? Un posto per fotografare un paesaggio o un fenomeno che hai sempre sognato di fotografare?

Creiamo immagini esplorando il nostro mondo. Senza quell'esplorazione, tutto il nuovo fantastico equipaggiamento del mondo è inutile. Altrettanto importante, avrai l'esperienza e la gioia di viaggiare, e questo è davvero impagabile.

Conclusione

Guarda, la fotografia è disordinata e costosa. Ti suggerisco di abbracciare il casino e rivalutare la spesa. Esci quando il tempo fa schifo e guarda cosa trovi. Ricorda che le prestazioni della tua attrezzatura sono ciò che conta, non il marchio o le dimensioni, e sappi che la creatività è difficile ma è l'unico modo per far progredire la tua fotografia. La fotografia richiede lavoro.

Infine, pensa a come spendi i tuoi soldi. I vecchi vetri e le vecchie fotocamere spesso funzionano bene e sono in grado di produrre immagini eccellenti. Forse dovresti tenere quell'attrezzatura per un po 'più a lungo e spendere un po' di quei soldi in più per andare da qualche parte. Scoprirai che il viaggio è un'ottima strategia per realizzare splendide foto.

È un mondo fotografico scomodo là fuori. Quindi è il momento di accettarlo e andare a fare qualcosa di bello.

Articoli interessanti...