Crea splendidi ritratti in interni senza flash (NSFW)

Ed Verosky è un fotografo e autore professionista con sede a New York. In questo articolo, Verosky spiega come creare ritratti utilizzando solo la luce naturale e ambientale. Per saperne di più su come ottenere un'illuminazione eccezionale in qualsiasi situazione, dai un'occhiata al famoso eBook di Verosky, "Fotografia con flash affidabile al 100%".

Nota: questo post contiene un'immagine con molto mite nudità (in effetti, così lieve che potresti anche non vederla).

Per me, l'uso del flash può essere il modo più efficiente per creare un ritratto di alta qualità. Non c'è niente di simile per una ripresa editoriale quando hai bisogno di quella combinazione di controllo completo dell'illuminazione, tempo di ripresa minimo e risultati prevedibili. Certo, devi sapere cosa stai facendo per farlo funzionare in quel modo. Ma questa capacità viene fornita con conoscenza ed esperienza.

Padroneggiare il flash significa padroneggiare la tua luce in ogni situazione. A volte, tuttavia, c'è una bella luce da trovare, che aspetta solo che tu la usi. La luce ambientale naturale e costante può essere la tua migliore amica se hai un po 'di tempo e flessibilità con l'ambiente e il tuo soggetto.

La luce costante, al contrario dell'illuminazione flash / stroboscopica, ti consentirà di vedere e regolare il suo effetto sul soggetto e sull'ambiente in tempo reale. Questo è un ottimo modo per conoscere il posizionamento dell'illuminazione e questa conoscenza ed esperienza si trasferiranno sicuramente nella tua ritrattistica con il flash. Come mi piace dire, "la luce è luce", il che significa che i principi di illuminazione di un soggetto e dell'ambiente sono essenzialmente gli stessi sia che la fonte di luce sia un "lampo" rapido o un'illuminazione costante.

La differenza principale è che il flash è in grado di produrre una luce più intensa ma con una durata troppo breve perché il fotografo possa vedere gli effetti della sua posizione sul soggetto in tempo reale. Con un'illuminazione costante, puoi spostare casualmente le luci e il soggetto e sapere immediatamente come le modifiche influenzeranno il ritratto che stai realizzando. Con alcuni scatti di prova per controllare l'esposizione, sei a posto.

Impostazioni di illuminazione

Luce naturale. La luce della finestra è la luce più bella che puoi trovare quando le condizioni sono giuste. Può fungere da enorme softbox ed essere manipolato con qualsiasi combinazione di rivestimenti per finestre come persiane e tende. Posiziona semplicemente il soggetto vicino alla finestra e lascia che la luce crei gran parte del dramma del ritratto. Mi piace posizionare il soggetto in modo che ci sia molta ombra su un lato, fornendo molte opzioni per i classici look da ritrattistica.

La luce della finestra si è ristretta con le tende. ISO 800, 50 mm, f / 2.8, 1/80 sec.

Luci domestiche. Puoi anche fare un ottimo uso di semplici lampade domestiche. Mi piace rimuovere le ombre dalle luci della stanza e utilizzarle come sorgenti luminose a bulbo nudo. Per iniziare, posiziona la luce principale davanti e su un lato del soggetto, preferibilmente di diversi centimetri più in alto della sua testa. Questo ti darà un classico schema di illuminazione con cui lavorare. Una seconda luce può essere posizionata più indietro rispetto al soggetto e servire da retroilluminazione o kicker, che aggiungerà dimensione.

Un allestimento composto da due lampade per uso domestico, meno i paralumi. Il kicker è dietro Kelly e la lampada principale è quasi direttamente di fronte a lei, solo per la telecamera a destra. ISO 800, 50 mm, f / 2.8, 1/60 sec.

Impostazioni della fotocamera

Il mio consiglio generale per qualsiasi ripresa in interni è di pensare "veloce e ampio". Le impostazioni iniziali della fotocamera dovrebbero essere un bilanciamento dell'ISO più alto possibile che fornirà comunque livelli di rumore accettabili per i tuoi scopi, l'apertura più ampia consentita dall'obiettivo e la velocità dell'otturatore più veloce utilizzabile.

Ovviamente, ciascuno di questi controlli è correlato e parte integrante dell'esposizione complessiva, quindi dovrai apportare alcune modifiche e concessioni per l'ambiente in cui stai lavorando e per l'effetto che stai cercando di ottenere nei tuoi scatti.

Fortunatamente, la maggior parte delle reflex digitali è ora in grado di ridurre il rumore anche quando si utilizzano velocità ISO elevate, quindi la maggior parte dell'illuminazione della stanza e anche la scarsa luce naturale non saranno un problema per te. Ma anche se la tua fotocamera produce molto rumore a ISO più elevati, non è necessariamente un grosso problema. O lascia il rumore così com'è o riducine un po 'in post-elaborazione usando la tua scelta delle tecniche di riduzione del rumore disponibili.

Molti fotografi aggiungono effettivamente rumore artificialmente indietro nelle loro immagini per riprodurre l'aspetto di una pellicola o ridurre in altro modo l'aspetto digitale super nitido che esce dalla fotocamera. Consiglio semplice: non preoccuparti del rumore a meno che non ostacoli l'immagine che stai cercando di creare.

Un'altra cosa che aiuterà davvero a ottenere splendidi ritratti in situazioni di scarsa illuminazione è un obiettivo veloce. Con "veloce", ci riferiamo a un obiettivo con un'ampia apertura di almeno f / 2.8. Maggiore è l'apertura, maggiore è la luce che l'obiettivo lascia passare in una data unità di tempo. Questo ti darà più libertà con le tue impostazioni ISO (poiché non dovranno essere così alte per compensare meno luce che entra attraverso l'obiettivo) e velocità dell'otturatore più elevate (poiché non dovranno essere così basse per compensare per meno luce che entra attraverso l'obiettivo). Gli obiettivi con aperture più ampie hanno anche la capacità di una profondità di campo ridotta, che può aumentare notevolmente l'interesse e il fascino dei tuoi ritratti.

La velocità dell'otturatore è una considerazione importante non solo per il suo effetto sull'esposizione complessiva, ma anche per la potenziale sfocatura con velocità dell'otturatore inferiori. Come con l'ISO, tuttavia, l'effetto di velocità dell'otturatore presumibilmente non ottimali è ciò che ottieni. Potresti scoprire che un'immagine sfocata occasionale fa una dichiarazione piuttosto artistica. Ogni ritratto non deve essere nitido come una virata.

Un'altra configurazione di lampadine per uso domestico, con Chris. Ho usato una lampadina domestica spenta a sinistra della telecamera per illuminarla su un lato e sullo sfondo allo stesso tempo. La luce principale proviene dalla fotocamera a destra. ISO 800, 85 mm, f / 1.8, 1/60 sec.

Quindi, tenendo a mente questi fattori, potresti provare la seguente combinazione di esposizione come punto di partenza e adattarla in base alle tue esigenze:

  • Modalità fotocamera: Priorità d'apertura
  • Apertura: f /2.8 (o il più ampio possibile per il tuo obiettivo)
  • ISO: 800
  • Velocità otturatore (target): 1/100 sec. o più alto.

In modalità Priorità diaframma, la tua fotocamera imposterà automaticamente la velocità dell'otturatore mentre controlli tutto il resto. Dovrai prestare attenzione alla velocità dell'otturatore per assicurarti che non scenda così in basso da creare sfocature indesiderate. Ancora una volta, questi sono solo punti di partenza. Con una posa ferma e una mano ferma, sono riuscito a gestire velocità dell'otturatore a mano libera fino a 1/15 di secondo. e ha prodotto buoni risultati. Potresti anche provare la modalità Manuale della videocamera per mantenere il pieno controllo delle tue impostazioni. Se le tue condizioni di illuminazione saranno piuttosto statiche, lo consiglio.

Inoltre, molto probabilmente trarrai vantaggio dallo scatto nel formato RAW (NEF) della tua fotocamera in modo che le regolazioni critiche, come bilanciamento del bianco, esposizione e contrasto, possano essere effettuate facilmente e con una perdita minima di informazioni in post-elaborazione. Sebbene le impostazioni di bilanciamento del bianco non siano effettivamente imposte al file RAW, puoi impostare il bilanciamento del bianco come desideri durante la ripresa per avere un'idea di come potrebbe essere l'immagine finale. Inoltre, un'impostazione del bilanciamento del bianco scelta dirà al tuo software di elaborazione la temperatura del colore e le impostazioni della tinta con cui iniziare al meglio per ciascuna immagine.

La luce della finestra illumina Satu. ISO 800, 50 mm, f / 4, 1/200 sec.

Post produzione

A parte la post-elaborazione creativa possibile con le tue immagini di luce ambientale, ci sono alcune cose che potresti voler affrontare nello sforzo di post-elaborazione iniziale:

Bilanciamento del bianco: Non tutte le sorgenti luminose producono le stesse temperature di colore. Nonostante ciò che sembrano ai nostri occhi, la fotocamera registra vari tipi di illuminazione domestica (fluorescente, al tungsteno, luce diurna bilanciata) e luce naturale (tramonto, nuvoloso, ombra) producendo diverse dominanti di colore.

Quindi, se stai scattando un ritratto utilizzando una luce al tungsteno brillante come luce principale del soggetto, ma hai una forte luce della finestra che penetra sullo sfondo, potresti avere un mix di colori indesiderabile da affrontare.

Fortunatamente, è possibile correggere questi tipi di discrepanze di colore in fase di post-elaborazione effettuando una scelta di impostazione del bilanciamento del bianco generale nel software e alterando selettivamente i colori offensivi in ​​parti specifiche dell'immagine. Se questo non è qualcosa di cui vorresti preoccuparti, non farlo. I colori potrebbero essere accettabili così come sono. In caso contrario, hai sempre effetti artistici di alterazione del colore e persino opzioni di conversione in bianco e nero. Quindi va tutto bene.

Problemi di rumore: Personalmente mi piace un po 'di rumore nelle mie immagini la maggior parte del tempo. Ma se dovessi usare impostazioni ISO molto elevate per ottenere i tuoi scatti e hai la necessità di ridurre parte del rumore, ci sono una serie di buone opzioni software integrate, autonome e plug-in per gestirlo . Occasionalmente userò gli strumenti di riduzione del rumore in Lightroom o il mio plug-in Photoshop Noise Ninja, ad esempio.

La fotografia con luce naturale e ambientale in interni può essere un ottimo modo per apprendere i punti più fini dell'illuminazione dei tuoi ritratti. L'esperienza reale per te e il tuo soggetto è anche un mondo a parte dallo strobo e dall'effetto studio del lavorare con il flash. A differenza delle riprese in esterni, il lavoro in interni senza flash può introdurre problemi legati a situazioni di scarsa illuminazione. Usando alcuni dei consigli sopra, dovresti essere in grado di gestire le sfide dei ritratti in condizioni di scarsa illuminazione e ottenere immagini fantastiche.

Se desideri imparare come ottenere una luce straordinaria in qualsiasi situazione, dai un'occhiata all'eBook di Ed Verosky, "Fotografia con flash affidabile al 100%". È una grande risorsa che ha aiutato migliaia di fotografi a migliorare il loro uso del flash e della luce ambientale per i ritratti.

Articoli interessanti...