Filtri polarizzatori: cosa sono e perché ne hai bisogno?

Cos'è un filtro polarizzatore? E cosa rende i polarizzatori così speciali?

In questo articolo vi parlerò dei polarizzatori, così potrete decidere se acquistare un polarizzatore e sapere come utilizzarlo per ottenere ottimi risultati.

Se sei pronto per diventare un esperto di polarizzatori, continua a leggere!

Cos'è un filtro polarizzatore?

Un filtro polarizzatore è progettato per ridurre foschia, riflessi e abbagliamento.

È perfetto per la fotografia di paesaggi, dove ti troverai spesso di fronte all'acqua e al fogliame riflettenti, così come per la fotografia di paesaggi urbani, la fotografia di architettura e altro ancora.

Fondamentalmente, ogni volta che ti trovi di fronte a foschia o riflessi indesiderati, devi semplicemente avvitare un polarizzatore sulla parte anteriore dell'obiettivo.

Quindi, ruotando il polarizzatore, puoi bloccare la luce offensiva e ottenere colori molto più profondi e saturi.

Quando dovresti usare un polarizzatore?

Diamo un'occhiata ad alcune aree in cui i filtri polarizzatori possono avere il maggiore impatto:

  • acqua - Quando si scatta una foto di acqua, la regolazione del filtro polarizzatore significa che si vede nell'acqua in modo diverso, eliminando l'abbagliamento e persino cambiando il colore dell'acqua. Ad esempio, alcuni anni fa, mentre facevo snorkeling da una barca al largo della costa dell'Indonesia, ho scattato una serie di foto (con la mia macchina da presa) utilizzando un filtro polarizzatore che rendeva l'acqua cristallina e di un colore blu brillante. Senza il filtro, gli scatti non avrebbero avuto lo stesso impatto con un grande riflesso che veniva raccolto dalla superficie dell'acqua e un colore più torbido.
  • Cielo - Allo stesso modo, il colore del cielo può cambiare notevolmente utilizzando un filtro polarizzatore. Ruotando il filtro vedrai un cielo blu cambiare da un colore azzurro pallido a un colore blu intenso e vibrante (a seconda di dove si trova il sole). Un filtro polarizzatore può eliminare gran parte della foschia di smog che si trova spesso negli scatti in città.
  • Colore - I filtri polarizzatori riducono il riflesso di molti oggetti (anche quelli che potresti non pensare riflettano affatto). Ciò rende i colori di alcuni di questi oggetti più vibranti. Ad esempio, in giardino potresti notare che il fogliame sugli alberi sembra più verde di quello che otterresti senza il filtro.
  • Altre riflessioni - Scattare attraverso il vetro può essere una vera sfida a volte e l'uso di un filtro polarizzatore può sicuramente aiutare a ridurre i riflessi o l'abbagliamento che distraggono. Allo stesso modo fotografare oggetti lucenti (come una macchina nuova per esempio) con un filtro polarizzatore cambierà il modo in cui vengono trattati i riflessi.

Protezione delle lenti

Un altro vantaggio di montare un filtro polarizzatore sulla tua fotocamera (o qualsiasi tipo di filtro) è che metti un ulteriore livello di protezione tra il vetro del tuo costoso obiettivo e tutto ciò che potrebbe graffiarlo o danneggiarlo. Un filtro UV è probabilmente un filtro più appropriato per scopi protettivi (sono più economici e hanno meno impatto sui tuoi scatti quando non vuoi l'effetto polarizzante) ma un filtro polarizzatore è sicuramente più preferibile da rompere o graffiare rispetto al tuo obiettivo reale.

I polarizzatori cambiano l'esposizione

Un fattore da considerare con i filtri polarizzatori è che cambiano l'esposizione necessaria per uno scatto. Quando vedi un filtro polarizzatore, noterai che assomiglia molto a una lente da sole (vedi sotto per come puoi effettivamente usare gli occhiali da sole come filtro). Il filtro è scuro e agisce tagliando alcuni aspetti della luce (in modo simile agli occhiali da sole). Di conseguenza, meno luce arriva al sensore di immagine e dovrai utilizzare velocità dell'otturatore più lunghe, un'apertura maggiore o potenziare l'impostazione ISO per tenerne conto. La differenza di cui devi tenere conto è di 1-2 stop. È per questo motivo che non vorrai usare un filtro polarizzatore di notte.

Filtro polarizzante per i poveri

Come accennato in precedenza, un filtro polarizzatore assomiglia molto a una lente degli occhiali da sole. Le somiglianze vanno oltre l'aspetto in quanto funzionano in modo simile.

In effetti, un modo per testare l'impatto dei filtri di polarizzazione sui tuoi scatti senza effettivamente acquistarne uno è quello di procurarti un paio di occhiali da sole (assicurati che abbiano un filtro di polarizzazione in essi - molti più economici no) e metterli sulla parte anteriore del tuo l'obiettivo della fotocamera.

Ruota gli occhiali da sole mentre guardi il cielo blu, l'oceano o qualche altra superficie riflettente e dovresti vedere alcuni cambiamenti nel modo in cui la luce viene vista.

Sfortunatamente per molti di voi con fotocamere punta e scatta, questa sarà praticamente l'unica opzione per utilizzare un filtro polarizzatore poiché molti non hanno modo di collegarli alla fotocamera.

Scegliere un filtro polarizzatore

Le reflex digitali prendono filtri a vite che si attaccano all'estremità dell'obiettivo tramite una filettatura a vite. Se la tua fotocamera è Autofocus (come la maggior parte di noi ha) avrai bisogno di un "polarizzatore circolare".

Prendi nota del diametro dell'obiettivo prima di effettuare un acquisto poiché esiste una grande varietà di dimensioni dell'obiettivo. C'è una varietà di marche e qualità di filtri disponibili sul mercato. Personalmente uso i filtri Hoya e li trovo di buona qualità. Tieni presente che i polarizzatori non sono filtri economici (se confrontati ad esempio con i filtri UV) e che diventano più costosi quanto più grande è il diametro della lente che hai. Di conseguenza potresti volerli acquistare solo per obiettivi selezionati (ad esempio, li ho solo per due dei miei obiettivi, obiettivi che di solito uso per i paesaggi e la fotografia all'aperto).

Utilizzo di un filtro polarizzatore

Questi filtri sono facili da usare. La maggior parte di voi utilizzerà un filtro polarizzatore circolare che consente di regolare il modo in cui influisce sui propri scatti, ma semplicemente ruotando l'elemento anteriore del filtro. Mentre lo fai, noterai che i colori e i riflessi nel tuo scatto cambiano. Una volta che sei arrivato a un punto che ti piace, fai semplicemente la foto.

Per il massimo impatto, cerca di mantenere il sole a 90 ° rispetto a te (cioè al tuo fianco, non alle tue spalle e non sparando al sole). Questo aiuterà il tuo polarizzatore ad avere il massimo effetto.

Tieni presente che scattare in condizioni di scarsa illuminazione, giornate nuvolose o di notte con un polarizzatore non è consigliabile: è come indossare occhiali da sole al chiuso e ridurrà la quantità di luce che passa al sensore di immagine.

Risultati vari

La misura in cui funzionano i filtri polarizzatori varia da situazione a situazione (spesso dipende dalla quantità di luce solare), quindi non avrà un impatto enorme in tutte le situazioni, ma in alcune (soprattutto luminose giornate di sole) l'impatto può essere piuttosto sbalorditivo.

La prima volta che ne ho usato uno (di nuovo, sulla mia macchina da presa) stavo viaggiando nell'entroterra australiano. Sono rimasto sbalordito dagli scatti che sono riuscito a fare, soprattutto del grande cielo azzurro che contrastava con il rosso delle rocce. Il "fattore WOW" quando ho mostrato ai miei amici valeva bene il costo del filtro.

Filtri polarizzanti: parole finali

Ora che hai finito questo articolo, dovresti sapere tutto sui filtri polarizzatori (e quando dovresti usarli per scatti straordinari!).

Quindi, se sei attratto dal potere di un polarizzatore …

… allora considera l'acquisto di uno!

(Ti garantisco che avrai un file molto di divertimento con esso!)

Adesso tocca a te:

Hai mai provato un filtro polarizzatore? Com'era? Su quali argomenti l'hai usato? Condividi i tuoi pensieri (e le immagini!) Nei commenti qui sotto!

Articoli interessanti...