Full Frame vs APS-C vs Micro Quattro Terzi: spiegazione dei sensori della fotocamera

Qual è la differenza tra i sensori full frame, APS-C e Micro Quattro Terzi? E in che modo queste differenze del sensore influenzano le tue foto?

Pensare ai sensori della fotocamera può creare confusione. Ecco perché ho suddiviso tutto per te in questo articolo e offro molti esempi per illustrare gli effetti del sensore della fotocamera.

Quindi, se vuoi sapere, una volta per tutte, come il tipo di sensore influisce sulle tue immagini, allora iniziamo.

Che cos'è una fotocamera a pieno formato rispetto a una APS-C (ritaglio) rispetto a una fotocamera Micro Quattro Terzi (MFT)?

Il sensore è la parte di una fotocamera che cattura effettivamente un'immagine. Prende la luce, che poi converte in dati di immagine.

Ora, diversi tipi di fotocamere offrono sensori di dimensioni diverse e questa è la differenza fondamentale tra fotocamere full frame, APS-C e Micro Quattro Terzi.

Una fotocamera full frame contiene una dimensione del sensore equivalente a una pellicola da 35 mm (36 mm x 24 mm). Questa è la dimensione del sensore più grande commercializzata per i consumatori di fotografia.

Una fotocamera APS-C, invece, ha un sensore più piccolo. Le specifiche dipendono dalla marca della fotocamera, ma la dimensione del sensore è generalmente di circa 23 mm x 15 mm.

Infine, ci sono le fotocamere Micro Quattro Terzi, che contengono sensori Micro Quattro Terzi; questi sono persino più piccoli dei sensori APS-C, con un clock di soli 17,3 mm x 13 mm.

Ora, a parte le dimensioni fisiche, ci sono molte importanti differenze tra i sensori full frame, APS-C e Micro Quattro Terzi.

Diamo quindi un'occhiata ai fattori influenzati dalle dimensioni del sensore, a partire da:

Fattore di ritaglio

Supponiamo di montare un obiettivo da 50 mm su una fotocamera full frame. Quando si preme il pulsante di scatto, acquisisce un'immagine da 50 mm.

Ha senso, vero? Un obiettivo da 50 mm cattura un'immagine da 50 mm. Semplice.

Ma cosa succede se monti un obiettivo da 50 mm su una fotocamera APS-C? Catturerà un'immagine da 50 mm?

La risposta è no.

Poiché un sensore APS-C è più piccolo rispetto al sensore full frame, il sensore colture la cornice, dandoti un risultato che sembra ingrandito, come se avessi scattato la foto con un obiettivo da 75 mm anziché con un obiettivo da 50 mm.

Sei confuso? lente.)

Ed è questo il termine fattore di ritaglio si intende. Si riferisce ai diversi effetti di ritaglio creati da sensori di diverse dimensioni. Una fotocamera full frame è lo standard; non ha fattore di crop. Un sensore APS-C (noto anche come sensore di ritaglio) ha un fattore di ritaglio di 1,5x (su fotocamere Nikon e Sony) o 1,6x (su fotocamere Canon). Il fattore di coltura Micro Quattro Terzi è ancora più forte: 2x.

Come ho spiegato sopra, il fattore di ritaglio influisce sul campo visivo. Guarda la serie di immagini qui sotto:

A sinistra: foto scattata con una fotocamera a pieno formato. Centro: foto scattata con una fotocamera con sensore di ritaglio. A destra: foto scattata con una fotocamera Micro Quattro Terzi.

L'immagine a sinistra è stata scattata con una fotocamera full frame. Ma applica il fattore di ritaglio APS-C e ottieni uno scatto più stretto (l'immagine centrale). Usa una videocamera Micro Quattro Terzi e otterrai un risultato ancora più nitido (l'immagine giusta).

Lunghezza focale

Un fattore di ritaglio ha un effetto prevedibile sulla lunghezza focale dell'obiettivo.

Vedete, la misurazione della lunghezza focale di un determinato obiettivo si basa sul formato pellicola standard da 35 mm. E poiché una fotocamera APS-C (e una fotocamera Micro Quattro Terzi) ritaglia i bordi del fotogramma, si ottiene una lunghezza focale "effettiva" che corrisponde direttamente alla lunghezza focale originale moltiplicato dal fattore di ritaglio.

Ad esempio, una fotocamera con sensore di ritaglio come la Nikon D5600 ha un fattore di ritaglio di 1,5x. Pertanto, se monto un obiettivo da 35 mm sulla mia Nikon D5600, moltiplicherebbe la lunghezza focale di 1,5 volte, dandomi effettivamente una lunghezza focale di circa 52,5 mm.

(Ma se si monta lo stesso obiettivo su un corpo Nikon full frame come la D850, si ottiene un'uscita di 35 mm.)

Allo stesso modo, se monti un obiettivo da 35 mm su una fotocamera Micro Quattro Terzi, che ha un fattore di ritaglio 2x, raddoppia la lunghezza focale a circa 70 mm.

A sinistra: foto scattata a 35 mm con una fotocamera full frame. Al centro: foto scattata a 35 mm con una fotocamera con sensore di ritaglio. A destra: foto scattata a 35 mm con una fotocamera Micro Quattro Terzi.

Profondità di campo

Come per la lunghezza focale, viene applicato un effetto moltiplicatore all'apertura quando si utilizzano fotocamere APS-C e MFT.

L'apertura o f-stop è uno dei numerosi fattori che determinano la profondità di campo. Pertanto, una fotocamera Micro Quattro Terzi ci offre una maggiore profondità di campo rispetto a una fotocamera full frame, supponendo che entrambe le fotocamere utilizzino lunghezze focali effettive equivalenti. Lo stesso con una fotocamera APS-C rispetto a una fotocamera full frame; si ottiene una maggiore profondità di campo utilizzando la fotocamera APS-C, supponendo che la lunghezza focale effettiva su entrambe le fotocamere sia identica.

Ad esempio, un'immagine scattata af / 1.8 su una fotocamera Micro Quattro Terzi fornisce un output simile a un'immagine scattata af / 3.6 su una fotocamera full frame ef / 2.7 su una fotocamera con sensore di ritaglio. Questo presuppone che la lunghezza focale effettiva e le altre condizioni di ripresa rimangano le stesse.

Dimensioni della fotocamera

I sensori full frame sono più grandi dei sensori APS-C e Micro Quattro Terzi.

Quindi, come probabilmente puoi immaginare, le fotocamere full frame tendono ad essere molto più grandi e più pesanti delle loro controparti APS-C e MFT.

Per alcuni fotografi, questo non avrà molta importanza; se scatti in studio ogni giorno, una videocamera Micro Quattro Terzi più piccola non offrirà molti vantaggi.

Ma se sei un fotografo di viaggio che ha bisogno di mantenere la tua attrezzatura il più leggera e compatta possibile, un corpo Micro Quattro Terzi è un'opzione fantastica.

Inoltre, le fotocamere APS-C e MFT sono più convenienti. Puoi appenderli al collo o tenerli in uno zaino tutto il giorno senza sentirti come se stessi portando un mattone.

Prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione

In genere, le fotocamere full frame offrono prestazioni superiori in condizioni di scarsa illuminazione e ISO elevati. Ciò si traduce in una qualità dell'immagine molto migliore rispetto a quella che le fotocamere con sensore di ritaglio (o Micro Quattro Terzi) possono ottenere.

Ma perché le fotocamere full frame funzionano meglio in condizioni di scarsa illuminazione?

Le fotocamere full frame hanno sensori più grandi e sono quindi in grado di catturare più luce rispetto alle loro controparti con sensori più piccoli, riducendo al minimo il rumore indesiderato.

Ad esempio, le fotocamere Micro Quattro Terzi non funzionano bene in condizioni di scarsa illuminazione in cui l'ISO deve essere aumentato, diciamo, sopra 1600.

(Nota che le fotocamere full frame anche offrono una gamma dinamica superiore, che consente di catturare più dettagli in un unico scatto.)

Per questi motivi, mentre le fotocamere full frame possono essere costose, ingombranti e fastidiose da portare in giro, sono ancora lo standard del settore e le fotocamere preferite per quasi tutti i lavori fotografici professionali.

Full frame vs APS-C vs Micro Four Thirds: conclusione

Ora che hai finito questo articolo, dovresti sperare di avere un'idea delle differenze tra questi tipi di sensori e del motivo per cui potresti voler scegliere un sensore piuttosto che un altro.

Ricorda:

Tutti e tre i sensori - full frame, APS-C e MFT - lo sono molto in grado di catturare foto straordinarie.

Quindi non preoccuparti pure molto sulle differenze.

Adesso tocca a te:

Hai un tipo di sensore preferito? Quale di questi tre sensori utilizza la tua fotocamera? Condividi i tuoi pensieri nei commenti qui sotto!

Articoli interessanti...