La magia della creatività accade raramente nella tua zona di comfort

È improbabile che tu possa mai eccellere in nulla a meno che non ti spinga oltre ciò che fai normalmente ed esci dalla tua zona di comfort. Questo a meno che tu non sia il tipo di persona che non si sente a suo agio a meno che non si prenda costantemente dei rischi.

Diventare più creativi con la fotografia richiede di cercare nuovi soggetti. Significa provare diverse tecniche. Ti richiede di affrontare il difficile e il disagio, a volte.

La maggior parte dei creativi cerca di migliorare ciò che ha già ottenuto. Questo può significare fotografare ciò che normalmente fotografano in modo diverso e migliore. Potrebbe significare lavorare insieme in un altro genere di fotografia. Entrambi gli approcci sono impegnativi e vulnerabili ai fallimenti.

Come puoi uscire dalla tua zona di comfort e sperimentare la vera magia della creatività?

Guarda il tuo atteggiamento

Credo che la più grande difficoltà che molte persone devono affrontare per crescere in modo creativo sia che possono essere troppo dure con se stesse. Quando provano qualcosa di nuovo, si propongono di fallire a causa di schemi di pensiero negativi. Suona familiare?

Fare un passo fuori dalla tua zona di comfort creativo con un atteggiamento positivo è il fattore più importante per il tuo successo. Riconoscere a te stesso che quello che stai facendo è nuovo e difficile e che il tuo risultato iniziale probabilmente farà schifo, è importante. Se hai il cuore spezzato davanti alle tue foto la prima volta che provi un nuovo aspetto della fotografia, non crescerai mai. Non troverai la magia.

Devi andare avanti e sfruttare al massimo ciò che trovi difficile per aiutarti a migliorare.

Impegnati a imparare

Studiare la nuova tecnica o l'argomento con cui ti stai sfidando è un passo positivo verso la magia creativa. Se ti lanci a capofitto in qualcosa di nuovo senza saperne molto, molto probabilmente fallirai. So che questo è vero per troppa esperienza personale.

Prendendoti del tempo per studiare un po 'di più, passo dopo passo, puoi diventare un esperto. Quando ho lavorato per la prima volta in uno studio fotografico con soggetti, luci, oggetti di scena e sfondi che potevo manipolare, era tutto nuovo per me. Venivo da un lavoro come fotografo di giornali dove spesso non avevo il controllo su queste cose. Non sapevo cosa fare.

Inizialmente, ho sprecato un sacco di Polaroid, (foto istantanee che sono state utilizzate per visualizzare in anteprima la configurazione, ora scimpanziamo i nostri schermi LCD).

Poi, ho trovato un gioiello di un libro nella biblioteca locale, (sì, questo era quando Internet era ancora un bambino.) Light Science and Magic era un insegnante superbo. Questo libro mi ha insegnato molto su come controllare l'illuminazione. Sono anche un grande fan di Irving Penn e adoro i suoi arrangiamenti di nature morte. Ho sempre imparato molto studiando il lavoro di fotografi di alto livello.

Creazione di foto per qualcun altro

La differenza principale tra fotografi dilettanti e professionisti non è che i professionisti scattano foto migliori e si guadagnano da vivere. La differenza più significativa è che i fotografi professionisti devono produrre costantemente foto che si adattino a un brief e che soddisfino qualcun altro, non solo se stessi.

Fotografare ciò che ti appassiona è significativo per il divertimento e la crescita creativa. Fotografare qualcosa che non ti interessa è spesso una grande sfida.

Quando ho iniziato a lavorare per il giornale ho imparato molto rapidamente che ero ben fuori dalla mia zona di comfort. Non dovevo solo parlare con estranei, ma tornare dal mio editor di immagini con le foto pubblicabili di quegli estranei. Ero terribilmente timido ed era così difficile, ma volevo mantenere il mio lavoro, quindi ho accettato la sfida.

Successivamente sono arrivate altre sfide come fotografare eventi sportivi e altre situazioni di foto d'azione con cui non avevo esperienza. L'opportunità di assistere alle migliori partite internazionali è stata un buon incentivo. Ho imparato perché dovevo e ho imparato ad amarlo.

Gioco di ruolo Essere un professionista

Non hai bisogno di trovare un lavoro per un giornale. Questi lavori fotografici sono pochi e rari al giorno d'oggi. Puoi giocare di ruolo in modo efficace e immaginare di essere un professionista.

Stabilisci dei compiti e trattali come se lavorassi per un giornale o una rivista. Meglio ancora, chiedi a qualcun altro di incaricarti dei compiti di sua scelta. In questo modo inizierai a fotografare soggetti e in situazioni che potresti non aver mai scelto.

Scoprirai che ti piacciono alcuni di questi incarichi man mano che ti trovi al di là di ciò che fai normalmente. Dato che sei fuori dalla tua zona di comfort dovrai pensare e comportarti in modo diverso.

Stabilisci delle scadenze. Avvicinati a questo esercizio in modo realistico. Se qualcun altro ha impostato il tuo compito, chiedigli di rivedere le tue foto con te e di fare una selezione.

Con un gioco di ruolo come questo, potresti avere il vantaggio di rifotografare lo stesso soggetto se riesci a vedere margini di miglioramento. Questo è un lusso che spesso non avevo quando lavoravo ai giornali.

Fotografare ciò che è familiare

Non sto sostenendo solo di fotografare cose nuove e diverse con tecniche che non hai mai usato. Fare splendide foto di ciò che ami può essere altrettanto impegnativo.

Scattare foto di ciò che ami per un lungo periodo di tempo potrebbe iniziare a mancare di fascino. Questo è comune. Se sei veramente appassionato di ciò che stai fotografando, devi premere su te stesso per rimanere creativo.

Siamo spesso nei mercati locali di Chiang Mai a fare laboratori fotografici. Dopo circa un anno che ci andavamo, mi sono detto che dovevo portare via almeno un nuovo ritratto ogni volta. Non delle stesse persone che conoscevo ed erano facili da fotografare, ma di persone diverse in luoghi diversi al mercato.

Avevo superato questo ragazzo molte volte e mi sentivo un po 'intimidito dal suo aspetto duro. Una mattina d'inverno era al sole fuori dal suo negozio di fiori a guardare il mondo che passava. La luce era favolosa e indossava un berretto fantastico. Ho dovuto chiederglielo. È venuto fuori che era felice di posare per me. Gli ho fatto una stampa di questa foto la prossima volta che eravamo lì e ora spesso regala fiori a mia moglie o ai nostri clienti quando siamo di passaggio.

Fotografare le persone

Sono diventato abbastanza a mio agio nel fotografare le persone, ma lo trovo comunque impegnativo. Come con il venditore di fiori dall'aspetto duro, il contatto iniziale e il rapporto con uno sconosciuto non è facile per la maggior parte delle persone. Se esci e chiedi spesso, i risultati possono essere molto gratificanti.

Fotografare persone che conosci può creare altri problemi. I miei amici si sono fidanzati di recente e hanno chiesto a me e mia moglie di fare un servizio fotografico per loro. La mia sfida è stata la pressione che ho messo su me stesso per eccellere. Volevo benedirli con foto che rendessero l'evento speciale.

Lavorare con mia moglie è sempre piacevole. Lavoriamo bene insieme. Ho scoperto di poter catturare momenti diversi, soprattutto quando la loro attenzione era su di lei. Le mie aspettative e il desiderio di fare bene per i miei amici sono state la mia sfida più grande. La mia paura di fallire era il mio più grande ostacolo.

Una volta che mi sono rilassato e mi sono divertito quanto loro, sono stato in grado di scattare alcune foto che ci hanno detto in seguito essere la loro immagine preferita di se stessi che abbiano mai avuto. Questo è il feedback che ogni fotografo ritrattista ama ascoltare.

Due nuove sfide per la fotografia personale

Di recente io e mia moglie ci siamo trasferiti in una nuova casa in campagna. Non sono mai stato particolarmente interessato alla fotografia di paesaggio, ma ora devo esserlo.

Stiamo gestendo una famiglia e abbiamo bisogno di mostrare l'ambiente meraviglioso in modo che le persone vorranno venire a stare qui. Ciò significa che devo fare le migliori foto di paesaggi possibili. È bello lavorare su un soggetto a cui non ho curato molto e avere un motivo per scattare questo tipo di foto.

La mia seconda sfida è usare il mio telefono per più fotografie. Mi trovo bene con la mia macchina fotografica, grazie. Ho avuto poco interesse nell'usare il mio telefono tranne che per scattare occasionali istantanee. Attualmente, penso di utilizzare il mio telefono più di quanto sto usando la mia fotocamera.

Uso frequentemente la modalità panorama.

Ogni mattina vado in bicicletta nella regione circostante. Ma non mi piace portare una macchina fotografica quando guido, quindi utilizzo il telefono per fotografare il paesaggio locale.

Parte della mia motivazione ad accettare la sfida di fotografare con il mio telefono è che questo è il modo in cui la maggior parte delle foto vengono fatte nel mondo ora. Ho bisogno di saperne di più in modo da poterlo insegnare. Il modo migliore per imparare è farlo e basta.

I limiti che ho con l'utilizzo del telefono sono una grande sfida. Devo innovare ed essere creativo per catturare le foto che voglio. Ora sto anche iniziando a usare il mio telefono per fotografare più che solo paesaggi. Mentre le sfide continuano, spero che la mia creatività continui a crescere.

Sii incoraggiato, trova qualcosa di nuovo che non è facile per te. Raccoglierai i frutti solo se esci dalla tua zona di comfort e ci provi. Dimmi nei commenti qui sotto come stai andando avanti con la tua sfida, mi piacerebbe saperlo.

Articoli interessanti...