Suggerimenti per creare fantastiche doppie esposizioni direttamente dalla fotocamera

Le tecniche per creare doppie esposizioni esistono dall'inizio della fotografia su pellicola. Mentre i giorni in cui era possibile esporre più volte lo stesso fotogramma di pellicola sono per lo più finiti, molte fotocamere digitali offrono questa funzionalità. Anche se la tecnica può essere imprevedibile e difficile da applicare correttamente, questo fa parte del suo fascino (secondo me) e di ciò che la rende così divertente. Questo articolo fornisce alcuni suggerimenti per aiutarti a creare doppie esposizioni nella fotocamera.

Che mi dici di Photoshop?

Photoshop (e le alternative) offrono un numero infinito di modi per unire le esposizioni, ma farlo nella fotocamera può portare a risultati spontanei e imprevedibili.

Ovviamente non è necessario farlo dalla fotocamera. Gli onnipotenti poteri di Photoshop ti danno assolutamente un grande controllo sulla fusione delle immagini. Nemmeno ai tempi del cinema era necessario farlo direttamente dalla fotocamera, perché potevi inserire insieme i negativi in ​​camera oscura prima di inserirli nell'ingranditore. Quindi sì, con tutti i mezzi, usa Photoshop a tuo piacimento, ma se vuoi iniettare un po 'di imprevedibilità e spontaneità nel processo, pensa di provare a crearne alcuni nella fotocamera.

Comprendi la funzionalità della tua fotocamera

Questo primo passaggio può sembrare ovvio, ma ogni fotocamera che ho incontrato gestisce le impostazioni per le doppie esposizioni in modi diversi. Prendersi il tempo per imparare e capire come impostare la fotocamera per esposizioni multiple garantisce che quando esci per iniziare a creare le immagini, sai esattamente cosa sta succedendo. Ad esempio, a meno che non attivi l'impostazione corretta, la mia fotocamera scatta una singola sequenza di immagini e quindi ripristina le impostazioni normali. Questo può essere (ed è stato) frustrante quando allineo una seconda esposizione di un soggetto in movimento e scopro di essere tornato a scattare una singola immagine.

Probabilmente è solo questione di leggere il tuo manuale e poi metterlo in pratica un paio di volte nel tuo cortile o da qualche parte dove i risultati non contano.

Inizia semplice

Mentre prendi confidenza con la tecnica, puoi iniziare in modo semplice con pochi elementi in movimento per aiutarti a capire meglio il processo.

Quando si inizia con una tecnica come le esposizioni multiple, è facile iniziare a scattare senza pensarci troppo. I risultati possono essere meno che stimolanti e possono persino farti indovinare la tecnica.

Cerca di mantenerlo semplice all'inizio. Invece di molte esposizioni stratificate insieme, cerca di mantenerla su una semplice doppia esposizione finché non capisci come funzionano le esposizioni l'una con l'altra. Naturalmente, i risultati saranno quasi sempre imprevedibili, ma una volta che inizi a prendere molto, imparerai rapidamente come giudicare come potrebbero apparire due fotogrammi uno sopra l'altro.

Cerca forme e trame audaci

Mescolare sagome e trame è un modo efficace per creare immagini audaci a doppia esposizione.

Uno dei modi più semplici per ottenere risultati con le doppie esposizioni è sovrapporre una trama a una forma riconoscibile. Sagome di persone funzionano alla grande per questo. Se inizi la sequenza con una silhouette, puoi scattare una foto di qualcosa con molta consistenza e le ombre della silhouette riveleranno quella trama nell'immagine finale.

Un altro semplice da provare è quello di sovrapporre la tua immagine principale su uno sfondo di nuvole. L'intero concetto è semplice e fatto molto, ma è comunque efficace. Se inizi con questi semplici processi, inizierai rapidamente a vedere come puoi usare la tecnica per immagini più complicate.

Pensa in termini di design

Trovare cose che combaciano tra loro per creare un'immagine coesa può essere complicato, ma quando succede, i risultati parlano da soli.

Poiché stai stratificando le tue immagini, può essere utile se lavorano insieme a un tema o se l'immagine finale aiuta a trasmettere un messaggio. Mantenere i vari elementi nelle immagini (che si tratti di soggetti, colori, illuminazione, ecc.) In linea con il risultato finale previsto può aiutare a ottenere immagini migliori. Aiuta anche a iniziare con la tua composizione finale in mente. Come si allineano i vari elementi? Come reagiranno e si allineeranno? C'è un particolare tipo di inquadratura che aiuterebbe a legare il tutto insieme? Porsi queste domande prima ancora che la fotocamera sia tolta dalla borsa può aiutare le tue immagini finali a essere le migliori possibili.

Vai astratto

L'effetto della doppia esposizione può essere strano e a volte è meglio abbracciare quella stranezza.

Ora, le tue immagini non devono necessariamente essere di nulla. Non aver paura di andare per l'abstract (o non obiettivo se preferisci). Puoi sovrapporre un gruppo di edifici moderni (o lo stesso edificio) insieme per alcuni effetti interessanti dove non c'è un vero punto focale.

Puoi fare lo stesso con più trame. Basta rotolare con esso e vedere cosa succede. Potresti scoprire di avere un sacco di immagini che non funzionano, ma potresti anche trovare quella che funziona davvero, davvero. Prova a cercare oggetti con linee o forme, senza troppa consistenza, che possano sovrapporsi.

Blocca l'obiettivo

Per gestire i tuoi sfondi mentre crei una doppia esposizione in studio, copri una parte dell'obiettivo con un cartoncino nero per evitare che lo sfondo venga esposto due volte. Nella parte centrale superiore del fotogramma, puoi vedere dove è successo.

Blocca l'obiettivo se desideri fotografare lo stesso soggetto, umano o inanimato, più volte in un fotogramma. Puoi usare questo trucco per fotografare i fuochi d'artificio per controllare la tua esposizione. Quando allinei la tua prima esposizione, copri l'obiettivo con un pezzo di cartoncino nero in modo da bloccare la parte del fotogramma che conterrà il soggetto della tua seconda esposizione. In una doppia esposizione, questo interromperà l'esposizione dello sfondo due volte. I tuoi sfondi saranno più scuri, ma il tuo soggetto sarà anche più chiaro dove appare nella cornice.

Usa le griglie

L'attivazione delle guide e delle griglie nella fotocamera può aiutarti ad allineare i soggetti tra più fotogrammi.

Se la tua fotocamera ha l'opzione per una griglia sovrapposta (regola dei terzi) nel mirino, attivarla può aiutarti ad allineare vari elementi durante le esposizioni multiple.

Va bene la post-elaborazione

Non tutto andrà sempre bene. Se qualcosa non si allinea, come il Tower Bridge in questa immagine, non aver paura di usare Photoshop per aiutarti a ottenere i risultati che cercavi.

Sebbene questo articolo riguardi la creazione di doppie esposizioni nella fotocamera, non c'è niente di sbagliato nel prendere i risultati e perfezionarli in seguito.

Hai sovrapposto una silhouette con una trama ma non vuoi la trama altrove nell'inquadratura? Photoshop può aiutare. Se ti aiuta a creare quello che avevi nella tua testa, con tutti i mezzi, fallo.

Questo è tutto

La creazione di doppie esposizioni nella fotocamera è una tecnica complicata, ma a volte i risultati possono essere incredibili. Ancora più importante, è una tecnica molto divertente. Ti incoraggio ad uscire e provarlo tu stesso e, si spera, alcuni di questi suggerimenti renderanno i tuoi risultati un po 'più prevedibili.

Per favore condividi i tuoi risultati con noi nella sezione commenti: ci piacerebbe vederli!

Articoli interessanti...