5 suggerimenti per una migliore fotografia di paesaggi con esposizioni lunghe

Anche se sei un fotografo paesaggista esperto, saprai che c'è molto da considerare quando ti avvicini all'area della lunga esposizione, la fotografia di paesaggio.

I seguenti cinque suggerimenti sono solo alcune delle cose che ho imparato (spesso nel modo più duro) nel mio percorso con la fotografia di paesaggio e spero che tu possa trarne vantaggio e applicarli nel tuo lavoro.

Come scattare foto di paesaggi migliori a lunga esposizione

1 - Considera la scena senza la telecamera

Quando arrivi in ​​una posizione potresti trovarti di corsa alla borsa della fotocamera in fretta per impostare la tua attrezzatura. Con la fotografia a lunga esposizione la tua mente può spesso essere impegnata a fare i conti, calcolare i tempi di esposizione, destreggiarsi con i treppiedi e armeggiare con i filtri.

Prenditi il ​​tuo tempo e guarda la scena, dimentica che stai catturando un'immagine a lunga esposizione e ottieni l'inquadratura giusta. Uso il sistema di filtri Lee sulle mie fotocamere Fuji X, che è facile da collegare e rimuovere il filtro Neutral Density (ND) dalla fotocamera tra gli scatti. Spesso rimuovo il filtro e acquisisco immagini di esposizione più brevi da rivedere sullo schermo LCD. Se queste immagini non hanno un bell'aspetto, ci sono poche possibilità che la versione a lunga esposizione sembri.

Non essere determinato a far sembrare l'acqua liscia; invece fissati sull'inquadratura dell'acqua nella fotografia per creare contrasto e rendere la scena visivamente interessante.

2 - Massimizza le tue immagini con la luce del mattino o della sera

Se stai usando un filtro ND10, saprai quanto sono brillanti nell'impedire alla luce di raggiungere il sensore della fotocamera. Sebbene, in teoria, sia possibile catturare immagini a lunga esposizione anche durante la parte più soleggiata della giornata, generalmente non è il momento migliore per scattare.

Dai la priorità alla tarda sera o al mattino presto per catturare immagini a lunga esposizione, in modo da non fare affidamento sul filtro ND che fa tutto il lavoro. Scoprirai di avere un controllo molto più creativo e catturerai immagini più atmosferiche scattando negli estremi della giornata.

Se stai fotografando l'oceano, la seconda parte di questo suggerimento è cercare i tempi delle maree. Mi sono avventurato in più di un'occasione per fotografare un molo per scoprire che sarebbero passate ore prima dell'arrivo della marea. Ci sono vari servizi online che ti diranno gli orari di alta e bassa marea per la tua zona specifica.

3 - Usa la regola dei terzi

Come per il primo suggerimento, ti consiglio vivamente di dedicare del tempo a studiare la tua posizione. Immagina la tua immagine come tre livelli separati. Gli strati superiore e inferiore devono contenere qualcosa di interesse visivo con lo strato intermedio che tende ad essere l'acqua levigata. L'intrusione dell'acqua liscia tra i dettagli in primo piano e sullo sfondo può aggiungere un vero senso di drammaticità a una scena a lunga esposizione.

4 - Mantieni pulita la tua attrezzatura

Avere l'otturatore della fotocamera aperto per lunghi periodi significa che la polvere o lo sporco sull'obiettivo o sul filtro hanno maggiori possibilità di avere un impatto sulla tua immagine. Il tuo software di post-produzione (come Adobe Lightroom) andrà in qualche modo a ripulire automaticamente la polvere, ma molto spesso sono visibili macchie più grandi nelle immagini a lunga esposizione che non sarebbero evidenti in condizioni normali. Avere un panno per lenti a portata di mano e pulire il filtro (entrambi i lati) tra gli scatti può comportare meno lavoro di post-produzione in seguito.

5 - Migliora in post-produzione

Quando si tratta di elaborazione di postproduzione per la fotografia a lunga esposizione, consiglio di concentrarsi su tre aree. Inizialmente dovresti correggere qualsiasi dominante di colore creata dal filtro ND. Questo è un processo relativamente semplice; in Lightroom usa il cursore "temperatura" per riscaldare l'immagine con una tonalità più naturale.

Dovresti quindi ingrandire e controllare eventuali macchie di polvere, che sono generalmente più evidenti nelle alte luci, come l'orizzonte. Utilizzare lo strumento rimozione macchie (collegamento Q) per rimuovere facilmente queste macchie.

Infine il mio consiglio migliore è usare lo strumento filtro graduato in Lightroom 5 (scorciatoia M) per ammorbidire l'acqua. Puoi farlo cliccando sull'orizzonte e trascinando alla base dell'acqua. Una volta creato il filtro, puoi ammorbidire l'acqua liscia riducendo il livello di "Chiarezza". Puoi anche fare l'opposto di questa tecnica per aumentare la "chiarezza" del tuo skyline.

Sommario

Questi cinque suggerimenti, spero possano in qualche modo migliorare il modo in cui ti avvicini alla fotografia a lunga esposizione, ma la cosa più importante da ricordare è rilassarsi. C'è qualcosa in definitiva terapeutico nell'esperienza di catturare immagini a lunga esposizione di paesaggi, acqua in movimento o cielo notturno, non è questo il processo creativo?

Il pacchetto di eBook David's Long Exposure and DoF Long Exposure and Shooting Shallow DoF (l'esposizione lunga viene fornito con i preset Lightroom) è attualmente SCONTO del 43% su SnapnDeals: prendilo ora! (solo fino al 16 gennaio 2014, ora australiana) Nota: questo accordo è scaduto

Articoli interessanti...