Perché dovresti usare il paraluce

Di volta in volta mi viene chiesto da coloro che iniziano con la fotografia: "Cos'è questa cosa che è arrivata con il mio obiettivo?" Ciò a cui si riferiscono è il paraluce incluso con la maggior parte dei nuovi obiettivi. Per chi è nuovo alle fotocamere e agli obiettivi, sembra strano poiché spesso è tagliato in uno schema ondulato.

Lo scopo principale di un paraluce è bloccare la luce. Se l'obiettivo è un obiettivo primario (lunghezza focale fissa, senza zoom), il paraluce assomiglierà a un tubo, spesso più grande a un'estremità rispetto all'altra. Per gli obiettivi zoom, il paraluce avrà un'apertura curva a un'estremità. Questa curva è ridotta alla gamma di zoom dell'obiettivo e consente un campo visivo più ampio a lunghezze focali inferiori, tentando comunque di bloccare la maggior parte della luce a una lunghezza focale maggiore. È un compromesso che corrisponde al compromesso di un obiettivo zoom.

La cappa aiuta davvero?

Sì e no.

Il paraluce aiuterà a bloccare la luce che entra nell'obiettivo e che causa bagliori colpendo gli elementi esterni dell'obiettivo (i pezzi di vetro che compongono l'intero obiettivo) con un angolo non ottimale. Questa è la luce che non sarebbe mai arrivata al sensore e non è necessaria. Invece, provoca quei punti scoloriti che potresti aver visto, a forma di apertura dell'obiettivo (in genere un esagono o un ottagono). Mentre il riflesso dell'obiettivo si verifica anche dalla luce che entra direttamente nell'obiettivo, è possibile prevenire il riflesso della luce fuori angolazione.

La parte "no" della risposta riguarda i paraluce per obiettivi zoom. Con una lente a lunghezza focale fissa, il paraluce è solido e spesso rivestito di feltro all'interno, bloccando la massima quantità di luce possibile (il feltro aiuta a ridurre la luce riflessa dal paraluce di plastica). Ma con un paraluce zoom, la curva può consentire alla luce di entrare prima che se l'obiettivo fosse fisso, anche se non in modo evidente a meno che non si scatti in orientamento verticale e con l'obiettivo puntato vicino al sole

Una rapida e semplice dimostrazione di scatti con e senza cappuccio. Prima con:

E poi senza:

In questo caso il sole era vicino alla sua massima altezza nel cielo e queste foto sono state scattate con un obiettivo Canon 7D e Canon EF 10-22mm. Puoi vedere il flare in basso e puoi anche vedere come è stata evidenziata parte della polvere sul mio obiettivo.

Dovresti sempre usare un paraluce?

No, ma con una spiegazione.

Un paraluce non ti aiuterà quando il sole (o la fonte di luce) è effettivamente nel tuo scatto. Sebbene possa aiutare a ridurre la luce extra dagli oggetti riflessi nelle vicinanze (finestre, pareti bianche, ecc.), L'effetto è minimo.

Ma in realtà, dovresti usare il cappuccio ogni volta che puoi. La mia ragione per formulare la risposta in questo modo è che non ti arrabbi se dimentichi il paraluce o è difficile da mettere in valigia (molti paraluce grandangolari non si adattano sempre ai fori delle borse della fotocamera). Se ti manca il cappuccio per la giornata, usa semplicemente la mano, un libro o qualsiasi altro oggetto probabile per bloccare il bagliore dalla fonte di luce principale, assicurandoti di non inserire il dispositivo di ombreggiatura nell'immagine. Ciò non bloccherà la luce riflessa, che può ammorbidire minuziosamente una foto (non fino a un punto che la maggior parte di noi realizzerà mai, attenzione) ma aiuterà a risolvere il problema principale del flare.

Qual è stata la tua esperienza nell'utilizzo delle cappe sul campo? Come sempre, sii rispettoso degli altri mentre aiuti ad aumentare il livello di conoscenza di tutti i nostri grandi lettori nella sezione commenti qui sotto.

Articoli interessanti...