Come simulare l'aspetto di una pellicola analogica utilizzando Lightroom

I toni e la natura organica del film analogico sono cose che molti di noi hanno iniziato a desiderare nella nostra era digitale. Non preoccuparti, però, questo non sarà un articolo sui pregi o sugli svantaggi della fotografia digitale o se la pellicola è migliore o peggiore del digitale. Lo scopo di questo tutorial è fornire quello che potrebbe essere definito il meglio di entrambi i mondi fotografici. E se non il migliore, un compromesso molto vivibile tra il fascino della pellicola analogica e la comodità dell'imaging digitale: come simulare l'aspetto di una pellicola analogica utilizzando Lightroom.

La fotografia, come quasi tutto il resto, è invariabilmente in una marcia in avanti di avanzamento. Sempre alla ricerca della prossima cosa migliore; auto migliori, computer migliori e per noi fotografi … fotocamere digitali più recenti. Curiosamente, spesso finiamo per perdere la sensazione di "vecchia scuola" delle stesse cose che abbiamo cercato di sostituire con le successive versioni più recenti.

Dare alle nostre foto digitali l'aspetto fantastico della pellicola non solo è possibile, ma è più semplice di quanto non sia mai stato prima. Inoltre, possiamo condurre tutta questa alchimia di post-elaborazione retrograda in Adobe Lightroom. Sì, ti prometto che è facile.

Cose da notare

Ora è un buon momento per fare una pausa e fare una piccola rivelazione. Esistono molte altre variabili che determinano l'aspetto finale di una stampa realizzata da pellicola analogica. Queste variabili vanno dal tipo e dalla temperatura della chimica utilizzata per sviluppare la pellicola, al modo in cui è stata stampata e scansionata. Anche l'età del film in cui è stato girato può cambiare l'aspetto dei risultati finali. Quindi ricorda che anche se la precisione esatta potrebbe non essere possibile, il divertimento del processo stesso lo è certamente!

Per prima cosa: trova un film che ti piace

Il primo passo del processo è trovare il film che desideri replicare. Ci sono diversi modi per farlo. Se ti capita di essere uno di quei gloriosi ibridi che girano sia in digitale che su pellicola, probabilmente hai alcuni esempi prontamente disponibili. Ma il modo più semplice che ho trovato per scoprire una moltitudine di immagini realizzate con pellicola analogica è dare un'occhiata a Flickr.

Ci sono alcuni gruppi specializzati in "solo film", quindi ogni immagine pubblicata viene scattata su pellicola analogica e quindi digitalizzata nel computer. Alcuni di questi gruppi, come Film Database, richiedono ai partecipanti di pubblicare le proprie immagini con il tipo di film indicato. Una volta trovata un'immagine con una grana e un tono che ti piacciono, è molto semplice scoprire quale pellicola è stata utilizzata per creare quell'immagine. Più immagini riesci a trovare che sono state scattate con quel film, meglio puoi comprenderne l'atmosfera generale.

Passaggio a Lightroom

Una volta trovato l'aspetto del film che vorresti replicare, è il momento di entrare in Lightroom e dare inizio al divertimento. Innanzitutto, esamineremo le tre cose chiave a cui prestare attenzione quando si tratta di simulare le caratteristiche di tonalità di colore, contrasto e grana della pellicola. Quindi, esamineremo la creazione dell'aspetto della pellicola con un'immagine di esempio, in modo che tu possa vedere quanto sia davvero facile il processo!

Tonalità di colore

Il tono di colore è un termine ampio che, per il nostro scopo, descrive la temperatura del colore complessiva di una pellicola e la saturazione di quei colori. I film analogici sono disponibili praticamente in ogni tonalità di colore sotto l'arcobaleno (gioco di parole). Alcuni film hanno tonalità molto calde con colori ricchi e vibranti. Mentre altri sono più tenui, con toni più freddi e meno saturazione del colore. Anche le pellicole in bianco e nero hanno alcune variazioni di tonalità di colore.

Quando cerchi le caratteristiche cromatiche di un film, assicurati di prendere nota se il tono generale è più caldo o più freddo in termini di temperatura. Quindi, controlla se c'è una dominante di colore nell'immagine come blu, rosso, verde, ecc. Se il film che stai replicando è in bianco e nero, presta comunque molta attenzione a qualsiasi colorazione che potrebbe essere presente. La pellicola in bianco e nero è sempre più che solo in bianco e nero!

Contrasto

Questo è forse l'aspetto più semplice dell'intero processo di replica. Il contrasto è semplicemente la differenza tra luci e ombre all'interno di un'immagine. I film hanno diverse latitudini di contrasto (di nuovo, lo sviluppo è la chiave) che puoi osservare. I neri sono scuri e densi o sono più chiari e più sbiaditi? Le alte luci sono luminose e contrastate o la foto è più piatta e meno incisiva? Più avanti in Lightroom, il cursore del contrasto farà gran parte del lavoro per te.

Grano

Forse la proprietà più volubile del film analogico è la presenza di grana. La grana è determinata dalla dimensione e dal numero dei minuscoli cristalli d'argento sensibili alla luce che si trovano nell'emulsione del film. Le pellicole ISO più elevate hanno più grana e le pellicole ISO inferiori generalmente hanno meno grana. A seconda del film, questi grani possono essere più grandi o più piccoli, ruvidi o fini e letteralmente tutto il resto. È una buona idea visualizzare l'immagine nella dimensione massima disponibile quando si esamina la grana della pellicola. Presta particolare attenzione alla quantità, dimensione e ruvidezza della grana quando prendi appunti. Stai prendendo appunti … non è vero? Certo che lo sei!

Il processo di simulazione

Fujifilm Provia 400X (Immagine per gentile concessione di Fujifilm)

Ora ecco che arriva la parte buona. Prenderemo un'immagine digitale e le daremo l'aspetto di una particolare pellicola analogica. In questo caso, ho scelto una pellicola ISO di fascia media, Fujifilm Provia 400X. È un film moderatamente saturo in termini di colore, con un bel contrasto. A ISO 400 la grana è evidente, ma non così grossolana come alcune altre pellicole ISO di fascia media. Nella maggior parte delle immagini che ho visto da questo film, è presente una leggera dominante di colore blu.

Crea una tabella di marcia

Quindi, prima di fare qualsiasi cosa in Lightroom, creo una road map per aiutarmi durante la mia elaborazione. Elencherà gli attributi principali del film che spero di replicare. Fallo ora per il tuo film:

  • Tonalità di colore: Leggera tonalità blu soprattutto nelle ombre. La saturazione del colore è moderata. La temperatura del colore è leggermente fredda.
  • Contrasto: Contrasto da moderato a forte con neri profondi.
  • Grano: Abbastanza apparente ma relativamente fluido.

Effettua prima le regolazioni di base

Iniziamo con una foto che è stata corretta per l'esposizione ma nessuna regolazione per colore o contrasto. Questo è il posto migliore da cui iniziare per replicare un film analogico.

Immagine prima dell'elaborazione.

Ritaglio leggermente la foto e poi torno al pannello di base.

Segui la Roadmap

Tornando alla lista delle road map che ho fatto in precedenza, il contrasto è il primo aggiustamento. Alzo il cursore del contrasto a +81 ma questo ancora non mi dà la profondità nelle ombre che sto cercando, quindi vado oltre e scurisco i neri di -40. Mentre sono qui, riduco la saturazione per abbinare meglio le qualità moderate del Provia 400x. Poiché l'immagine deve essere leggermente più fredda, abbasso anche la temperatura di una quantità molto piccola.

Per aggiungere un po 'più di blu alle ombre useremo successivamente uno dei grandi eroi non celebrati di Lightroom, la curva dei toni. Fai clic sul riquadro della curva dei toni e assicurati che sia impostato sulla visualizzazione "canali". Dato che voglio aggiungere una dominante di colore blu, seleziono il canale blu (vedi sotto).

Dal momento che voglio applicare la tonalità blu principalmente nelle zone d'ombra dell'immagine, alzo leggermente verso l'alto l'estremità più a sinistra della curva. Questo introdurrà una tonalità blu ai neri. Fai attenzione a non esagerare qui. Un po 'va un modo incredibilmente lungo.

Usando la regolazione delle curve, nel canale blu, regola i neri come mostrato qui per aggiungere una tinta fresca alle ombre.

Aggiunta di grano

Tutto ciò che resta ora è concentrarsi sulla nostra situazione del grano. La mia immagine digitale originale è stata scattata a ISO 500, che è vicino agli ISO 400 della Provia. Ecco uno zoom 1: 1 dell'immagine originale.

Ma la grana della pellicola ha molte più sfumature. Quindi regoliamo la grana nel pannello degli effetti in base alle nostre note precedenti. Abbiamo osservato che Fujifilm Provia 400x presentava una grana moderata, ma piuttosto fine. Quindi provo con i dispositivi di scorrimento Quantità, Dimensione e Rugosità fino a raggiungere un effetto di grana che si avvicina all'aspetto che sto cercando. Non aver paura di manipolare questi dispositivi di scorrimento per farli sottomettere! La combinazione corretta deriva solo dal confronto visivo delle regolazioni.

Ecco la grana che abbiamo aggiunto rispetto all'immagine originale. In una visualizzazione 1: 1 la differenza perché immediatamente evidente.

E ora hai finito!

Immagine finale.

Non esitare a tornare indietro e modificare l'esposizione o altre regolazioni per ottenere l'aspetto che desideri. Ma ricorda che se cambi il contrasto o le modifiche del colore, la tua foto potrebbe distanziarsi dalla pellicola analogica che hai tentato di simulare.

* Bonus * Prova ad aumentare il cursore di riduzione del disturbo del colore per rimuovere eventuali tracce di disturbo del colore. Il rumore del colore è una caratteristica esclusiva dell'imaging digitale e non si trova nei film analogici.

Ecco la simulazione finita della pellicola Fujifilm Provia 400x rispetto alla nostra foto digitale originale.

Prima e dopo.

Conclusione

Sebbene non possiamo replicare esattamente l'aspetto della pellicola a causa delle variazioni nei processi di sviluppo e stampa, possiamo ottenere un aspetto molto simile. In un certo senso, abbiamo più versatilità poiché possiamo sforzarci di ottenere l'aspetto di una moltitudine di film nelle nostre camere oscure digitali. Mostraci le tue simulazioni di film analogici nella sezione commenti qui sotto!

Vuoi iniziare subito a creare le tue simulazioni di film analogici? Dai un'occhiata a questi preset sviluppati da me, che replicano l'aspetto di numerosi film analogici classici. Tutto con un semplice clic del mouse!

  • Simulazioni di film analogici: volume 1
  • Simulazioni di film analogici: volume 2

Articoli interessanti...