7 cose che Van Gogh può insegnarci sulla fotografia

Per mantenermi motivato come fotografo, amo cercare ispirazione da tutto lo spettro creativo. Oggi voglio condividere con voi alcune idee del pittore Van Gogh che spero portino nuove idee entusiasmanti per la vostra fotografia.

Amo chi sono quando scatto le foto. È una delle mie cose preferite e immagino che sia lo stesso per te.

Avere la mia macchina fotografica in mano, esplorare, trovare una luce meravigliosa e catturare persone interessanti che incontro lungo la strada, è immensamente soddisfacente e incredibilmente divertente.

Tuttavia, la vita spesso si intromette (chi l'avrebbe mai detto!), E mi distraggo e perdo la mia energia creativa.

Ad esempio, ho troppe conversazioni con il mio contabile, o sto facendo molte operazioni amministrative o mi affretto a svolgere le attività che sono estremamente importanti per far funzionare la mia vita ma non favoriscono la creatività.

Faccio il fotografo da oltre due decenni e so che trovare il tempo per essere creativo è davvero un bene per me. Certo, è un bene per la mia carriera nel suo complesso, ma più di ogni altra cosa, mi rende felice!

E non abbiamo sempre bisogno di più cose di cui essere felici?

Queste idee sono senza tempo perché ci ricordano cosa amiamo fare e perché: scattare foto, essere creativi e realizzare cose.

Ho anche incluso alcune idee che sono rassicuranti, offrendo una guida su alcune delle sfide comuni che tutti noi dobbiamo affrontare come persone creative.

Quindi iniziamo!

1. "Faccio sempre ciò che non posso ancora fare per imparare a farlo." Vincent Van Gogh

Una cosa che sento regolarmente dalle persone quando arrivano ai miei workshop di fotografia è come non possono fare le cose.

Potrebbe essere: non posso essere creativo! Oppure non posso scattare in manuale, è impossibile per me!

Per me, questo è solo un modo di pensare abituale che non si basa sui fatti. Solo perché non possiamo fare qualcosa adesso, non significa che non saremo mai in grado di farlo.

È quindi una sensazione scomoda e insolita per noi trovarci di fronte a cose che non capiamo, e quindi abbiamo davvero difficoltà con l'apprendimento.

La fotografia ci mostra quasi sempre le cose per cui abbiamo lottato in passato. Perché la fotografia è un'unità di abilità: il concetto etereo di creatività e il mondo altamente tecnico di fotocamere, computer e software di post-elaborazione.

Molti dei miei studenti si dividono in due campi: quelli che sono a loro agio con il lato tecnico, ma non con il lato "artistico / creativo" della fotografia. O il contrario: molto intimidito dalla tecnologia, dall'attrezzatura, ecc. Ma molto a suo agio con l'idea di essere creativi.

Se, però, vogliamo diventare davvero sicuri nella fotografia (e dovremmo perché altrimenti, perché dovresti essere attratto da questo mezzo?), Dobbiamo superare il disagio e cercare di imparare a conoscere queste cose con cui lottiamo.

Qui posso offrire qualche ispirazione. È possibile che chiunque impari qualsiasi cosa. Nessuno è andato troppo oltre, troppo poco creativo o poco tecnico. Si tratta solo di credenza. Riesci a credere di poter trovare modi per imparare ciò che devi imparare per diventare comodo e sicuro di te nel tiro?

Se dici , sei a metà strada. Dire di sì all'apprendimento è il primo passo.

“Gli uomini spesso diventano ciò che credono di essere. Se credo di non poter fare qualcosa, mi rende incapace di farlo. Quando credo di poterlo fare, acquisisco la capacità di farlo anche se all'inizio non ce l'avevo ". Mahatma Gandhi

E se decidessimo di essere persone che stanno imparando cose nuove? Sii come Van Gogh e fai sempre cose che non sappiamo come fare.

2. "Cerca solo luce e libertà e non immergerti troppo profondamente nel fango mondano." Vincent Van Gogh

Questo parla di quanto abbiamo bisogno di staccarci dalla vita normale e degli infiniti compiti della nostra vita per creare. Essere creativi ci connette al mondo in un modo completamente diverso da come viviamo normalmente.

Nella vita "normale", viviamo in superficie. Stiamo facendo molto, siamo impegnati, saltiamo da un compito all'altro. Stiamo rispondendo. E questo è tutto assolutamente necessario per prendersi cura delle nostre vite.

Ma non è l'unico modo per vivere. È il modo di vivere meno arricchente e meno soddisfacente.

E sicuramente non è la modalità in cui ci si trova quando si è creativi.

Quando stai girando, quando stai creando qualcosa, deve venire da una parte diversa di te. Perché scattare foto è il lavoro dell'anima, non della mente.

È immergersi profondamente in te stesso e usare tutto ciò che sei, tutto ciò che hai sperimentato, conosciuto e amato e farlo emergere nelle tue immagini.

Ma la vita reale bussa molto forte e entrare nel tuo stato di flusso creativo può essere difficile. Anche io, un fotografo professionista che scatta in continuazione, a volte faccio fatica a spegnere la mente quando inizia a ricordarmi le mie banali attività quotidiane.

Quindi quello che faccio quando trovo difficile connettermi al mio spirito creativo interiore, l'ispirazione che cerco quando sono fuori a girare è trovare altri modi per alimentare la mia creatività.

Ciò implica uscire nella natura, cercare una luce meravigliosa o guardare altri artisti e ciò che hanno creato.

Mi piace anche leggere ciò che i miei artisti preferiti hanno detto sul fare le cose, perché mi aiuta a ispirarmi e mi aiuta a saltare in uno stato di voglia di uscire e creare bellissime foto.

Quando Van Gogh ha detto "L'unico momento in cui mi sento vivo è quando dipingo ", mi sembra per lo più molto fedele.

Raramente viviamo totalmente il momento, totalmente vivi per tutto ciò che è intorno a noi, connettendoci al mondo che vediamo.

Del tutto normale, ovviamente, lo facciamo tutti. Ma penso anche che sia importante ritagliarsi del tempo per avere quei momenti di profonda realizzazione, connessione, profonda bellezza e gioia. Questo è ciò che la fotografia porta nella mia vita. La possibilità di rallentare, di vedere ed essere presenti per quello che è la vita.

3. "Se senti una voce dentro di te che dice" non puoi dipingere ", allora dipingi assolutamente e quella voce verrà messa a tacere". Vincent Van Gogh

La fotografia è un gioco interiore.

Scattare buone foto non ha nulla a che fare con le tue abilità attuali o con la tua capacità di definire nitidezza o esposizione. Ha a che fare con ciò che credi di te stesso e con ciò che credi sia possibile per te.

Se inizi con questa idea di non essere in grado di fare qualcosa, non sarai in grado di farlo. Devi superare quella tua mente che ama ricordarti le tue inadeguatezze.

Ma è anche per dire che tutte le persone che creano, hanno paura. Non sei solo quando la tua mente ti dice che non sei un gran fotografo, o potresti anche rinunciare perché le tue foto sono noiose.

Il tuo lavoro è ignorare qualsiasi cosa la tua mente stia dicendo sulla tua fotografia, come dice Van Gogh, e zittire la tua mente facendo.

La creatività proviene da un luogo così magico e misterioso: non puoi trovarla da nessuna parte. Non puoi quantificarlo o impostare un esame per esso. Il fatto che spesso non sia possibile quantificare se le tue foto sono buone può creare un po 'di ansia.

Il modo per superare questo problema è iniziare. Esci e spara. Non preoccuparti se uscirà bene o no. Non analizzare in anticipo ciò che potresti o non potresti ottenere o ciò che sei o non sei.

La mente è chiaramente un organo incredibile, ma non è sempre dalla tua parte. Può dissuaderti dal fare le cose che ami prima ancora di aver iniziato, quindi indipendentemente dal risultato, esci e scatta e adora l'esperienza.

4. “Sii chiaramente consapevole delle stelle e dell'infinito in alto. Poi la vita sembra quasi incantata, dopotutto. " Vincent Van Gogh

È davvero facile acquisire familiarità con il nostro mondo che smettiamo di vedere ciò che è bello e maestoso nel mondo che ci circonda. È normale vedere il tuo ambiente quotidiano e non lasciarti ispirare da ciò che c'è. I nostri occhi si offuscano di fronte al mondo familiare che ci circonda.

Questo è spesso il motivo per cui viaggiamo o andiamo in posti nuovi, per vedere cose nuove.

Ma ecco un grande cambiamento che possiamo apportare proprio qui e ora nella nostra fotografia. Quando siamo pronti a trovare davvero il magico e il bello della vita, ovunque ci troviamo; quando impareremo a essere colpiti ed entusiasti di ciò che è, vedremo sempre più opportunità per le foto.

Non abbiamo bisogno di viaggiare o trovare cose nuove da cui trarre ispirazione per girare, dobbiamo solo connetterci con ciò che è incantevole in questo mondo folle, selvaggio e incredibile.

5. "La pittura è una fede e impone il dovere di ignorare l'opinione pubblica". Vincent Van Gogh

In molti modi, penso che imparare a fotografare ora sia più difficile che in passato. E non è perché ci sono così tanti fotografi, o per gli smartphone, ecc. Invece, è per la quantità di informazioni disponibili e per la moltitudine di opinioni.

Internet ci ha dato un accesso così incredibile alle informazioni e alle comunità e ai gruppi in cui possiamo condividere le nostre foto. Ma spesso, invece di essere un'esperienza che dà potere, può diventare scoraggiante. Puoi prendere l'abitudine di giudicare le tue foto in base al numero di "Mi piace" che ricevono.

Quando pubblichi le tue foto online, puoi ottenere tutta una serie di opinioni che spesso sono inutili per la tua fotografia.

Le persone che non sono necessariamente più esperte di te condivideranno i loro pensieri casuali. (E posso garantire che ci sono pochissimi fotografi professionisti in giro online a fare critiche costruttive sulle foto.) È anche così facile farsi dissuadere da ciò che gli altri dicono delle tue immagini.

Per creare qualcosa di unico e interessante e per scattare con libertà creativa, devi stare molto attento a dove ottieni il feedback e chi lo sta dando. Devi dedicare la maggior parte del tuo tempo alla creazione di immagini. Quindi trova le persone di cui ti fidi veramente - di cui ammiri la fotografia - e chiedi loro un feedback.

È così che puoi imparare a crescere e migliorare come fotografo.

6. "È guardare le cose a lungo che ti matura e ti dà un significato più profondo." Vincent Van Gogh

La fotografia viene spesso vista come una serie di compiti tecnici che devono essere appresi. Imparare la via della fotocamera significa sbloccare tutti i doni della fotografia.

Per me questo non potrebbe essere più lontano dalla verità.

La telecamera è semplicemente lo strumento per eseguire la tua visione. Questo non vuol dire che lo strumento non abbia molte funzioni interessanti ed entusiasmanti. Voglio dire, amo la tecnologia e amo quello che può fare. Tuttavia, tutto questo equipaggiamento non ti darà ottimi scatti se non sai come vedere, usare la tua immaginazione e dare sensazione alle tue foto.

La chiave per accedere a foto straordinarie intorno a te è iniziare davvero impara a vedere.

Potresti dire, ma ovviamente posso vedere cosa c'è intorno a me! Ma avresti torto. Ci sono così tante informazioni visive intorno a noi che il nostro cervello blocca la maggior parte di ciò che c'è. Quello che finiamo per vedere è solo una frazione (meno dell'uno percento) di ciò che sta accadendo intorno a noi.

Ciò che è ancora più surreale è che a causa di come il nostro cervello ama rendere la nostra vita il più facile e semplice possibile e creare abitudini nel modo in cui pensiamo e facciamo le cose, spesso vediamo le stesse cose più e più volte. Non notiamo le diverse cose nel nostro ambiente.

Se pensi a una strada che forse hai percorso centinaia di volte e all'improvviso hai l'impulso di guardare le cime degli edifici. Ed è come … wow, non ricordo di averlo visto.

Questo accade sempre con tutto nel nostro mondo.

Pertanto, è un buon lavoro come fotografo, imparare ad aprire la nostra consapevolezza. Impara a vedere oltre ciò che il nostro cervello ci nutre. Impara a cercare a lungo e presta attenzione a ciò che ci circonda.

Questo aiuta anche a sviluppare la nostra pazienza. Sviluppare la pazienza nella ricerca di scatti è una grande abilità da coltivare come fotografo. Trovo che le persone di solito siano troppo veloci per passare da una scena o da un argomento.

Quando siamo pazienti e impieghiamo quel tempo extra a lavorare su una scena o un soggetto, spesso scopriamo che vengono rivelate più qualità del soggetto. Mi vengono in mente anche altre idee. Forse le cose in questo momento cambiano; come la luce o le cose che si muovono intorno al soggetto, cambiando così le possibilità della foto.

Impara a guardare davvero il mondo e aprirà così tante sfaccettature incredibili alla tua fotografia.

7. "Se ami veramente la natura, troverai la bellezza ovunque". Vincent Van Gogh

Completamente.

Non intendo solo la natura in senso tradizionale: i bellissimi fiori, persone o paesaggi. È quando portiamo l'idea di bellezza nella nostra fotografia che vediamo che possiamo catturare ciò che è bello per noi, in qualsiasi forma.

Per me, spesso è l'interazione tra città e natura. Lo schianto della frutta arancione sull'asfalto. Gli splendidi colori dell'alba sopra un complesso residenziale. O il drammatico grigio metallico di un cielo prima di una tempesta.

Vorrei effettivamente espandere questa idea per dire che c'è bellezza in tutte le cose, devi solo sviluppare la tua capacità di vedere e trovarla tutto intorno a te.

Conclusione

Spero che tu abbia trovato utili queste idee di Van Gogh per la tua fotografia. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensavi e se qualcuna di queste idee ti ha ispirato o ti ha insegnato qualcosa di prezioso. Per favore fatemelo sapere nei commenti qui sotto. Grazie per aver letto!

Articoli interessanti...