21 suggerimenti per aiutarti a creare panorami migliori

I panorami sono un ottimo modo per avvicinarsi alla fotografia di paesaggi. Consentendoti di catturare una quantità maggiore della scena di fronte a te, è più facile ritrarre ciò che hai effettivamente visto con i tuoi occhi nelle tue fotografie. Il software ha reso stupidamente facile unire le tue foto in panorami; tuttavia, ci sono ancora alcune considerazioni che puoi prendere per ottenere il massimo dai tuoi paesaggi e ottenere panorami migliori.

Questo articolo presume che tu sappia già le basi per catturare una sequenza di immagini e come unirle insieme come panorami in Lightroom o in un altro pacchetto software dedicato.

Parte 1 - Attrezzatura

Una tecnica così specializzata può sembrare che richieda un sacco di attrezzatura specialistica per essere messa a punto, ma non è così. Dei tre elementi elencati di seguito, solo due sono assolutamente necessari e, come appassionato di paesaggi, probabilmente hai già quello più importante.

1) Treppiede

Un treppiede è una necessità assoluta se vuoi creare panorami migliori.

Questo primo è probabilmente ovvio, ma è il più importante quando si tratta di creare panorami migliori. Tutte le immagini nella sequenza devono essere perfettamente allineate e l'unico modo per garantire che sia con un buon treppiede robusto. Il più piccolo movimento tra le tue fotografie può causare il fallimento di Lightroom quando unisci le tue foto.

Non sai mai quando un'immagine potrebbe non passare attraverso il software di cucitura. Fai del tuo meglio per farlo perfettamente nella fotocamera per evitare situazioni come questa (nota la ringhiera scollegata).

Scoraggiato può essere la sensazione che si prova quando si vedono le parole "Impossibile unire le foto. Annullare e rivedere la selezione. " Quindi, per favore, per la tua sanità mentale, usa un treppiede quando scatti panorami.

2) Testa del treppiede panoramica

Se hai una testa del treppiede che può ruotare in incrementi misurati come questa, collega l'obiettivo al treppiede se puoi (usando un collare per treppiede), piuttosto che il corpo della fotocamera.

Questo è un kit opzionale, ma ti prometto, se prevedi di fare spesso panorami, assicurati di avere una testa panoramica sul tuo treppiede. Queste teste ruotano sull'asse centrale della fotocamera e aiutano a ridurre al minimo la distorsione nell'immagine finale.

Le teste panoramiche sono anche contrassegnate con numeri da 0 a 360 gradi in modo da poter eseguire i movimenti della fotocamera con assoluta precisione. Sono disponibili molte buone teste panoramiche per treppiedi e potrai trovarne una nella stessa fascia di prezzo di altri stili di teste.

Ora, per essere assolutamente chiari, sto parlando del tipo economico che puoi trovare in una fascia di prezzo normale. Sono presenti teste panoramiche con componenti motorizzate realizzate con lo scopo esplicito di cucire insieme foto. Non sto parlando di quelli. Se puoi permetterti uno, fallo con tutti i mezzi, ma a meno che tu non sia specializzato in panorami, è improbabile che tu abbia mai bisogno di prenderne in considerazione uno.

3) Livella a bolla

Le livelle ti aiuteranno a garantire che tutti i tuoi scatti siano allineati nel software di cucitura.

Anche se puoi ancora ottenere buoni risultati senza uno, l'uso di una livella a bolla ti aiuterà ad assicurarti che la tua sequenza panoramica cucisca insieme con una minima quantità di distorsione. Questo è importante quando hai elementi compositivi ai bordi della cornice. Se questi elementi vengono distorti troppo, finiranno (parzialmente o completamente) fuori dal raccolto.

Potresti già averne uno o più integrati nel tuo treppiede, ma in caso contrario, puoi acquistarne uno che si adatti alla scarpetta della tua fotocamera a un prezzo ragionevole.

Parte 2 - Cattura

La creazione di una fotocamera è sicuramente l'aspetto più importante per acquisire immagini panoramiche migliori. Dall'ottenere una sequenza di immagini correttamente allineata, alla messa a fuoco e all'esposizione, ci sono molti elementi che devi ottenere direttamente nella fotocamera per assicurarti che le tue immagini vengano fuori bene.

4) Pratica i tuoi movimenti

Per essere veloce, dovresti essere in grado di utilizzare la tua fotocamera e il tuo treppiede senza pensarci. In effetti, questi movimenti dovrebbero essere radicati nella memoria muscolare. Come fai a fare questo? Pratica, molta pratica.

Esercitati con i movimenti della fotocamera e del treppiede quando non conta. Ad esempio, ho avuto un'ora di inattività in un hotel, quindi ho scattato alcune sequenze dalla finestra.

Uno dei modi migliori per ottenere questa pratica è trovare un po 'di tempo per stabilirsi in un ambiente di scarso valore. Quindi, quando le tue immagini pratiche sono (inevitabilmente) cattive, non ti perderai nessuna immagine che valesse la pena scattare. Può essere semplice come entrare nel tuo giardino e stare lì per un'ora.

Una volta impostato, esegui i movimenti di scattare un panorama con passaggi lenti e deliberati. Assicurati che ogni azione, dalla messa a fuoco ai movimenti effettivi della fotocamera, sia eseguita perfettamente. Ripeti i movimenti alcune volte e quando sei sicuro di averlo abbassato, accelera un po '. Ancora una volta, ripeti fino a quando non sei soddisfatto di averlo fatto. Quindi accelera di nuovo.

Continua a esercitarti in questo modo finché non esegui tutte le azioni senza nemmeno pensarci. Farlo per solo un'ora ridurrà le tue possibilità di errore quando ti trovi sulla riva di un lago con quella luce perfetta una volta nella vita.

Se vuoi davvero smetterla, non esercitarti in questo modo una volta sola. Se hai dei tempi di inattività, prova a utilizzare quel tempo per rafforzare queste abilità invece di, ad esempio, scorrere il telefono.

5) Prendi appunti

Le note non devono essere complicate, devono solo essere abbastanza chiare da comprenderle senza troppi sforzi.

Prendere appunti ti garantirà di essere un genio dell'organizzazione. Non importa come prendi gli appunti, che si tratti di un blocco note, del tuo telefono o di un'app di registrazione vocale come Evernote. Finché puoi annotare i numeri di file in cui inizia e si ferma ciascuno dei tuoi panorami, sei un vincitore.

Suggerimento dell'editore: Puoi anche scattare una foto della tua mano davanti all'obiettivo prima e dopo gli scatti panoramici in modo da poter contrassegnare anche l'inizio e la fine della serie in quel modo.

6) Lenti più lunghe

Invece di usare i tuoi obiettivi grandangolari, usa lunghezze focali maggiori quando fai panorami. 35 mm, 50 mm e 85 mm sono tutte buone scelte a seconda della scena di fronte a te. Le lunghezze focali più lunghe consentono una prospettiva diversa portando tutto in avanti nell'inquadratura, a differenza degli obiettivi grandangolari che spingono tutto indietro.

Poiché stai scattando in orientamento verticale e unendo più immagini, avrai comunque una visione ampia della scena con il cielo e il primo piano intatti.

Le lenti lunghe sono ottime per i panormas. Le immagini per questo panorama sono state scattate a 200 mm. Tuttavia, 50 mm, 85 mm e qualsiasi lunghezza focale superiore a quella, aiuteranno a portare il soggetto in avanti nell'inquadratura.

7) Esposizione manuale

Per i migliori risultati, imposta la videocamera in modalità Manuale per la durata della sequenza. Se le tue esposizioni non corrispondono da un fotogramma all'altro, il software potrebbe non essere in grado di unire il tuo panorama.

Se la tua scena è semplice e contiene relativamente pochi elementi, potresti farla franca con la modalità Priorità apertura. Tuttavia, se metà della tua immagine ha una montagna o un edificio e l'altra metà un cielo sereno, la differenza di esposizioni risulterà in immagini inutilizzabili per l'unione del panorama.

8) Piccola apertura per facilitare la cucitura

Un altro modo per assicurarsi che il software di cucitura funzioni bene è utilizzare un'apertura piccola per mantenere tutto nel fotogramma il più nitido possibile. L'uso di diaframmi come f / 11 ef / 16 ti aiuterà a ottenere panorami nitidi.

Puoi utilizzare diaframmi più grandi se preferisci, ma tieni presente che il software potrebbe non essere in grado di unire il tuo panorama.

9) Concentrati da qualche parte all'interno della cornice

In questa immagine, ho messo a fuoco due terzi del percorso lungo il percorso, ho impostato l'obiettivo sulla messa a fuoco manuale, quindi ho riformulato la fotocamera per iniziare a sinistra.

Durante la messa a fuoco, sembra abbastanza facile impostare la messa a fuoco da qualche parte nel primo fotogramma della sequenza. Se stai mettendo a fuoco all'infinito, va bene, ma se ti stai concentrando su un punto più vicino a te, il tuo punto focale potrebbe non finire nel tuo ritaglio finale.

Ci vuole più tempo e richiede di fare attenzione a non urtare la fotocamera, ma considera di impostare la messa a fuoco sul punto focale principale dell'immagine. Quindi passare alla messa a fuoco manuale e ricomporre la fotocamera nella posizione di partenza.

Questo crea un'ulteriore possibilità che le cose vadano male. Tuttavia, devi chiederti se è meglio avere un'immagine sfocata a causa di un errore o un'immagine sfocata perché non ti sei preoccupato di fare i passi necessari in primo luogo?

10) Orientamento verticale

Quando si riprendono panorami, si ha accesso a tutte le informazioni negli aspetti orizzontali di una scena. Massimizza le tue informazioni in verticale scattando in orientamento verticale.

Poiché creerai un'immagine grande da molte immagini più piccole, è una buona idea massimizzare la quantità di spazio disponibile per creare la foto finale. Invece di mantenere la fotocamera in orientamento orizzontale (orizzontale), posizionala in verticale (verticale) in modo da ottenere quante più informazioni possibili sull'asse verticale della scena.

Per quanto riguarda l'orizzontale, puoi sempre scattare più foto alle due estremità della sequenza per assicurarti di ottenere la maggior parte delle informazioni, ma questo non è il caso della verticale.

11) Sovrapposizione eccessiva

In questa sequenza di tre immagini, puoi vedere quanta sovrapposizione c'è. Con le immagini sinistra e destra allineate, l'immagine centrale è appena visibile. Eccessivo? Forse, ma ne vale la pena per la tranquillità.

Quando prendi le immagini che cucirai insieme, sii eccessivamente generoso con la quantità che lasci come sovrapposizione da un'immagine all'altra. Sì, questo comporterà la necessità di più fotogrammi per una sequenza completa e richiederà anche più potenza di elaborazione. Ma ti dà anche più margine di manovra nel processo di cucitura e si tradurrà in immagini finali migliori.

12) Overshoot

Scattare più immagini del necessario per i tuoi panorami finali ti fornirà una vasta gamma di opzioni per la composizione una volta tornato al computer.

Quando creo panorami, c'è solo una regola rigida e veloce (a parte il treppiede) a cui aderisco. Questo significa scattare più immagini in una sequenza di quelle che penso di aver bisogno. Ad esempio, se stai cercando di creare un'immagine di una chiesa e ottieni tutte le immagini che pensi di aver bisogno in cinque fotogrammi, scatta altri cinque.

Se ti concedi un eccesso su entrambi i bordi, avrai molte più scelte compositive in seguito. Inoltre, annullerai anche qualsiasi potenziale distorsione che potrebbe causare il ritaglio del tuo punto focale durante l'unione. Fidati di me, lo spazio di manovra che questo fornisce vale il po 'di tempo e spazio extra sulla tua scheda di memoria.

13) Sii veloce

Poiché stai scattando più immagini per ogni panorama, è possibile che gli elementi della scena si muovano. Acqua e nuvole possono rivelarsi un enorme mal di testa nel processo di cucitura. Puoi alleviarlo in una certa misura essendo veloce. Una volta creato il tuo primo scatto, le tue mani dovrebbero essere già in movimento per spostare la telecamera nella posizione successiva.

14) Staffa per HDR

L'unione in HDR e l'unione di panorami in Lightroom funziona davvero bene. Unisci prima ogni singolo fotogramma all'HDR, quindi uniscili insieme come un panorama.

Se ti trovi in ​​uno scenario ad alto contrasto, sentiti libero di mettere tra parentesi le tue esposizioni per la fusione HDR. Ho ottenuto buoni risultati in Lightroom fondendo ogni fotogramma (da una serie di esposizioni a forcella) in HDR individualmente e poi unendoli tutti insieme come un panorama.

Se lo provi, assicurati di non utilizzare la funzione Tono automatico nella finestra di dialogo Unisci in HDR di Lightroom. Tratterà ogni immagine come un individuo e renderà quasi impossibile unire le tue immagini insieme come un panorama. Invece, attendi fino a quando il tuo panorama viene unito e quindi apporta le modifiche manualmente.

15) Usa i tuoi filtri GND

Quando crei panorami, usa i filtri GND a tuo piacimento.

Allo stesso modo, puoi utilizzare filtri a densità neutra graduata a tuo piacimento. Se hai una linea dell'orizzonte complicata, come una catena montuosa, sposta il filtro nella posizione appropriata tra lo scatto delle immagini. Finché stai attento a non muovere la fotocamera, funzionerà perfettamente.

Parte terza - Post elaborazione

Poiché stai unendo le tue immagini nel software, la fase di post-produzione della creazione di panorami non può essere ignorata.

16) Crea un sistema per differenziare le sequenze in Lightroom

Dopo una pesante sessione di riprese di immagini per i panorami, potresti trovarti in Lightroom completamente confuso. Triplica quella confusione se stavi riprendendo HDR e panorami insieme. Con così tante immagini simili, può essere difficile capire cosa inizia e cosa finisce dove.

Un modo semplice per affrontare questo problema al momento delle riprese è escogitare un modo per sapere quando inizia e quando finisce una sequenza.

Tutto quello che faccio è agitare la mano davanti all'obiettivo per la prima immagine, quindi riprendo il primo fotogramma dopo aver tolto la mano. Alla fine, se inizio un'altra sequenza panoramica, lo faccio di nuovo. All'interno di Lightroom, tutto ciò che devi fare è cercare le immagini che cadono tra gli scatti delle tue mani.

Non importa come differenzi le tue sequenze, ma devi assolutamente fare qualcosa. Ti farà risparmiare ore di frustrazione e confusione.

Uso anche il sistema di etichette a colori in Lightroom. Dopo aver identificato una sequenza panoramica, le seleziono tutte, faccio clic con il tasto destro e scelgo "Imposta etichetta colore> Blu" dal menu.

Altre opzioni includono scattare una foto con il copriobiettivo o tenere un pezzo di carta davanti all'obiettivo. Potresti fare qualsiasi cosa per questo purché ti aiuti a capire dove iniziano e finiscono le cose.

Se combini questo con prendere appunti, non dovresti mai trovarti in uno stato di confusione.

17) Eseguire prima le correzioni dell'obiettivo e la rimozione dell'aberrazione cromatica

Un passaggio importante da compiere prima di iniziare il processo di unione è applicare eventuali correzioni dell'obiettivo e rimuovere le aberrazioni cromatiche prima di unire le immagini. Qualsiasi vignettatura o distorsione causata dall'obiettivo può avere effetti drastici sui tuoi panorami ed è meglio affrontarli prima che abbiano la possibilità di diventare un problema.

18) Usa la curvatura del confine

L'utilizzo della deformazione del contorno in LR Merge to Panorama può aiutarti a ottenere tutto ciò che desideri nella cornice.

La funzione Ritaglio automatico spesso funziona bene per eliminare lo spazio bianco attorno a un panorama cucito, ma a volte gli elementi nella scena (elementi in primo piano la maggior parte del tempo) possono essere ritagliati dalla composizione. È possibile utilizzare il cursore di alterazione del contorno nella finestra di dialogo Unisci in panorama per regolare il modo in cui l'immagine viene ritagliata.

Non sempre funziona, ma se non sei soddisfatto di come appaiono le cose, ricordati di provare il dispositivo di scorrimento del confine in quanto potrebbe risolvere il tuo problema.

19) Ritaglia

Se sei proprio come me, ritagliare è un po 'una parolaccia. Sai, fallo direttamente nella fotocamera e non sacrificare la risoluzione e tutto quel jazz. In termini di panorami, buttalo fuori dalla finestra. Non solo dovresti ritagliare a tuo piacimento, ma dovresti godertelo.

Se hai ripreso una scena, probabilmente hai un'immagine molto ampia. Il fatto è che quei panorami molto ampi spesso non sono molto piacevoli. Entra con lo strumento di ritaglio e trova una composizione forte all'interno della cornice cucita.

Prova a pensarci in questo modo: la tua immagine, direttamente dal software di cucitura, è ciò che hai visto sulla scena. Invece di comporre la tua immagine mentre sei dietro la fotocamera, ora la stai componendo con lo strumento di ritaglio. Perché (si spera) hai scattato più immagini del necessario e hai troppe informazioni per presentare al meglio il tuo soggetto. Basta sbarazzarsi dell'eccesso e lasciare solo ciò che deve essere lì.

20) Considera i rapporti colturali standard

Ecco il panorama originale direttamente dal software di cucitura. Sebbene sia interessante, il formato è un po 'ampio per la maggior parte degli usi.

Come accennato, i panorami ultra larghi sono difficili da vendere. Sono interessanti da un punto di vista tecnico, ma in termini di composizione tendono a non essere all'altezza. Considera invece l'utilizzo di rapporti di ritaglio già associati alle immagini panoramiche. Questi includono 16: 9, 16:10, 1: 3, 6:17, 1: 2.

I primi due di questi sono già preimpostati di ritaglio in Lightroom. Gli ultimi tre sono tutti rapporti di aspetto nativi delle fotocamere panoramiche dedicate. In ordine, sono la Hasselblad Xpan, la Fuji GX617 e la Lomography BelAir.

Rapporto 16: 9

16:10 Rapporto

Rapporto 1: 3

6:17 Ratio

Rapporto 1: 2

Come puoi vedere, ci sono molte opzioni per rapporti di coltura stabiliti.

Round bonus

21) Scatta panorami di scene normali per file più grandi

Non tutte le scene devono essere girate come panorama. In effetti, c'è più che sufficiente per ottenere risultati come fotografo se non si tocca mai la tecnica.

Tuttavia, la cucitura panoramica ti offre un altro strumento che potrebbe non essere così ovvio.

Girato normalmente, il file PSD risultante è di circa 35 MB.

Se ti avvicini a una scena normale (diciamo in un rapporto 2: 3) e la riprendi in una sequenza panoramica, le informazioni extra che acquisisci in verticale significano che la dimensione dell'immagine finale sarà un po 'più grande di una semplice ripresa diretta da la tua macchina fotografica.

Se, ad esempio, sospetti di voler fare una stampa enorme di una particolare immagine, questa tecnica ti darà una risoluzione extra con cui lavorare.

Il ritaglio dalla sequenza panoramica mi ha dato un file PSD di 55 MB, quasi il doppio dell'originale.

Conclusione

È un elenco lungo, ma non esaustivo. Se sei rimasto con me così a lungo, probabilmente stai seriamente pensando di ottenere il massimo dai tuoi panorami.

Se stai appena iniziando con questa tecnica, ricorda di non essere troppo duro con te stesso se dimentichi di usare ognuno di questi suggerimenti. Prendilo con calma e prima che tu te ne accorga, scoprirai che tutto questo diventa una seconda natura con solo un po 'di sforzo e pratica.

Articoli interessanti...