High Key Studio: cosa uso e perché

Se segui i miei post, saprai che ho uno studio. Al momento, faccio principalmente sessioni di alto livello con i bambini. L'high-key è qualcosa che molti fotografi cercano di imitare ea volte falliscono miseramente semplicemente a causa della mancanza di comprensione della luce (e lo so solo perché sono una di quelle persone!) Per necessità, la mia evoluzione fotografica è stata veloce uno e rido nel pensare che solo pochi mesi fa, ero in torrenti di frustrazione e lacrime perché non riuscivo a scattare foto come quelle che stavo vedendo da studi fantastici come Venture.

Vorrei scrivere presto un post su come sono passato esattamente da hobbista a professionista, quindi salverò quella storia per un altro giorno. Ma in termini di studio, ho iniziato prendendo in prestito il set di un amico per fotografare una scuola. È un regista, quindi l'attrezzatura non era l'ideale per la fotografia. Consisteva in un rotolo di carta di sfondo bianco, due luci continue sui softbox nella parte anteriore e due che illuminavano lo sfondo. È stata un'esperienza un po 'orribile ora che ci ripenso! La temperatura della luce da queste luci era arancione / gialla ed erano CALDI CALDI CALDI. Anche con un lavoro di post produzione diligente e dispendioso in termini di tempo, i colori erano scuri e fangosi ei bambini sudavano come un matto, il che non li metteva di ottimo umore. Ottima esperienza di apprendimento.

Successivamente, ho iniziato a ricevere molte richieste per il lavoro in studio senza alcuna attrezzatura mia, quindi ho parlato con un consulente di illuminazione dello studio che mi ha aiutato a dare un senso a tutto ea decidere il set-up di cui avevo bisogno per il tipo di lavoro che ho voleva produrre. Il che per fortuna sarebbe stato il top e costava un bel penny.

Ci sono versioni molto più convenienti del set-up che ho scelto, ma non volevo che fosse qualcosa in cui mi sono ritrovato a superare l'attrezzatura e a desiderare qualcosa di meglio prima ancora di aver rotto anche su ciò che avevo acquistato. Quindi questo è il mio kit e perché li ho scelti:

Due luci Bowens Gemini 750: potenti raffiche di luce significano che posso catturare l'azione con precisione e dato che fotografo bambini, questo è un must. Tempi di riciclo estremamente rapidi significano che posso scattare una foto ogni secondo senza perdere uno scatto. Sono disponibili pacchi batteria, il che significa che potrei usarli sul posto se dovessi scegliere.
Due luci Bowens Gemini 400 - Meno potenti, ma le uso solo in background, quindi ho deciso di tenere gli 800 sterline in più e optare per qualcosa di più "entry level" per le retroilluminazione.
Ombrelli - Tre ombrelli in due diverse dimensioni. A volte uso le mie luci anteriori con due ombrelli riflettenti.
Softbox - Un enorme softbox solitamente utilizzato sulla mia luce principale.
Lastolite Vinyl Roll - Ho iniziato con rotoli di carta bianca economici, ma presto ho scoperto che stavo tagliando tutto per sbarazzarmi di sporco, playdoh, torta, ecc. (Mi piacciono le riprese disordinate!) Quindi ho optato per un rotolo di vinile. È H-E-A-V-Y ma lavabile e splendidamente riflettente, quindi lo sfondo può essere nitido e non solo bianco, ma luminoso. È fantastico.
Sistema di supporto per sfondo pesante: non è possibile utilizzare il rotolo di vinile pesante senza supporto per servizio pesante. Ho anche alcune impugnature resistenti da un negozio di ferramenta per evitare che il vinile si srotoli completamente e poi cada dal centro in acciaio.
Trigger radio Bowens: attivano le luci tramite segnale radio. Uno si attacca alla telecamera, uno a una delle luci. Quando una delle luci lampeggia, attiva immediatamente le altre luci perché sono su "schiavo", il che significa che le altre tre seguono la luce di quella attaccata al grilletto.

Quindi questo è il mio set-up! Guarda questo spazio per un post su come ho effettivamente allestito il mio studio.

Articoli interessanti...