RAW vs JPEG.webp: quale tipo di file è il migliore?

Qual è giusto per te, RAW vs JPEG.webp?

Questo è l'argomento di questo articolo.

In esso, spiegheremo i vantaggi e gli svantaggi dei file RAW e JPEG.webp.

E condivideremo il nostro consiglio per il tipo di file da utilizzare.

Iniziamo.

RAW vs JPEG.webp: qual è il migliore?

Quindi, hai sborsato almeno $ 600 (ma probabilmente $ 1000) per la tua prima fotocamera DSLR. Hai più pulsanti, ghiere e menu di quanti ne sappia fare, anche dopo aver letto il voluminoso opuscolo fornito con la fotocamera e spiegato il suo utilizzo in dieci lingue diverse.

È tutto ciò che puoi fare per capire ISO, velocità dell'otturatore e quanto meno è più quando si tratta di diaframma. Questa bestia di una fotocamera può produrre file in un formato Raw, qualunque cosa significhi, ma ha anche il bel formato JPEG.webp comodo che tutti conosciamo e amiamo.

Come me probabilmente scatti felicemente in JPEG.webp per un bel po ', abituandoti alla miriade di opzioni a tua disposizione. Un giorno guardi quell'impostazione Raw e chiedi: "Dovrei usare Raw per la migliore qualità? Cos'è Raw, esattamente? "

Ottima domanda. Innanzitutto, definiamo questi due formati.

Ottieni altri suggerimenti come questo gratuitamente tramite la nostra e-mail settimanale

Un file RAW è …

• non è un file immagine di per sé (richiederà un software speciale per la visualizzazione, sebbene questo software sia facile da ottenere).
• tipicamente un formato proprietario (ad eccezione del formato DNG di Adobe che non è ancora ampiamente utilizzato).
• almeno 8 bit per colore: rosso, verde e blu (12 bit per posizione X, Y), anche se la maggior parte delle reflex digitali registra colori a 12 bit (36 bit per posizione).
• non compresso (una fotocamera da 8 megapixel produrrà un file Raw da 8 MB).
• i dati completi (senza perdita di dati) dal sensore della fotocamera.
• maggiore nella gamma dinamica (capacità di visualizzare luci e ombre).
• minore contrasto (aspetto più piatto, sbiadito).
• non così tagliente.
• non adatto per la stampa direttamente dalla fotocamera o senza post-elaborazione.
• sola lettura (tutte le modifiche vengono salvate in un file "sidecar" XMP o in un JPEG.webp o in un altro formato immagine).
• a volte ammissibile in tribunale come prova (al contrario di un formato immagine modificabile).
• in attesa di essere elaborati dal tuo computer.

In confronto un JPEG.webp è …

• un formato standard leggibile da qualsiasi programma di immagini sul mercato o disponibile open source.
• esattamente 8 bit per colore (12 bit per posizione).
• compresso (cercando ridondanza nei dati come un file ZIP o eliminando ciò che l'essere umano non può percepire come un MP3).
• file di dimensioni piuttosto ridotte (una fotocamera da 8 megapixel produrrà JPEG.webp di dimensioni comprese tra 1 e 3 MB).
• inferiore nella gamma dinamica.
• maggiore contrasto.
• più nitido.
• immediatamente adatto per la stampa, la condivisione o la pubblicazione sul Web.
• non necessita di correzione la maggior parte del tempo (75% nella mia esperienza).
• in grado di essere manipolato, anche se non senza perdere dati ogni volta che viene apportata una modifica, anche se si tratta solo di ruotare l'immagine (l'opposto di lossless).
• elaborati dalla fotocamera.

Queste differenze portano implicitamente a situazioni che richiedono la scelta l'una sull'altra. Ad esempio, se non hai molta capacità di memorizzare le immagini nella fotocamera (perché hai speso tutti i tuoi soldi per il corpo della fotocamera), scattare in JPEG.webp consentirà di catturare 2 o 3 volte il numero che potresti scattare in Raw. Questa è anche una buona idea se sei a una festa o ad un altro evento dopo il quale desideri condividere le tue foto rapidamente e facilmente.

D'altra parte, se la capacità non è affatto un problema, potresti prendere in considerazione la possibilità di scattare in Raw + JPEG.webp, solo per coprire tutte le possibilità. Se non puoi o non vuoi eseguire alcuna post-elaborazione, devi semplicemente scattare in JPEG.webp. Scattare una foto in Raw è solo il primo passo per produrre un'immagine di qualità pronta per la stampa. Se, d'altra parte, la qualità è della massima importanza (come quando scatti professionalmente) e vuoi ottenere tutte le prestazioni che la tua DSLR può offrire, allora dovresti girare in Raw.

Detto questo, conosco molti fotografi professionisti che non scattano in Raw per uno dei due motivi: 1.) non sanno come, o 2.) non vogliono prendersi il tempo per elaborare le immagini in seguito.

Riprese in JPEG.webp

Quando scatti in JPEG.webp, il software interno della fotocamera (spesso chiamato "firmware" poiché fa parte dell'hardware all'interno della fotocamera) toglierà le informazioni dal sensore e le elaborerà rapidamente prima di salvarle. Alcuni colori vengono persi così come parte della risoluzione (e su alcune fotocamere c'è un po 'più di rumore in un JPEG.webp rispetto alla sua versione Raw).

L'attore principale in questo caso è la Trasformazione del coseno discreto (o DCT) che divide l'immagine in blocchi (di solito 8 × 8 pixel) e determina cosa può essere "tranquillamente" gettato via perché è meno percepibile (maggiore è il rapporto di compressione / JPEG.webp di qualità inferiore, più viene buttato via durante questo passaggio). E quando l'immagine viene rimessa insieme, una riga di 24 pixel che aveva 24 toni diversi potrebbe ora averne solo 4 o 5. Quelle informazioni vengono perse per sempre senza i dati grezzi dal sensore registrati in un file Raw.

La qualità di un JPEG.webp scattato con una DSLR sarà comunque di gran lunga migliore rispetto allo stesso scatto effettuato con una fotocamera punta e scatta di prima qualità vecchia quanto la tua DSLR. Se la tua fotocamera può scattare (scatta continuamente per alcuni secondi), sarai effettivamente in grado di scattare più scatti utilizzando JPEG.webp rispetto a Raw perché la parte più lenta dell'intero processo è in realtà il salvataggio del file sulla scheda di memoria, quindi i Raw più grandi prendono più tempo per risparmiare.

Riprese in RAW

Se scatti in Raw, il tuo computer anziché la fotocamera elaborerà i dati e genererà un file immagine da esso. Indovina quale ha più potenza di elaborazione: la tua fotocamera digitale o il tuo computer? Scattare in Raw ti darà molto più controllo sull'aspetto della tua immagine e sarai anche in grado di correggere diversi peccati che potresti aver commesso quando hai scattato la fotografia, come l'esposizione.

Per trarre vantaggio da questo sarà sicuramente necessario utilizzare alcuni software sul computer per elaborare i file e produrre JPEG.webp (o TIFF). Ho trovato che Camera Raw fornito con Adobe Photoshop CS2 è molto bravo nell'elaborazione di file Raw (anche elaborandoli in batch), sebbene tutti abbiano il loro preferito (RawShooter ha molti fan). Quando caricate un file Raw utilizzando Adobe Photoshop CS2, viene visualizzata automaticamente la finestra di dialogo Camera Raw. La maggior parte delle volte le impostazioni automatiche sono abbastanza decenti, ma hai la possibilità di modificare il bilanciamento del bianco, l'esposizione, il contrasto, la saturazione e persino la calibrazione delle pistole rossa, verde e blu o correggere l'abberazione dell'obiettivo - tutto senza perdita di dati.

Se il bilanciamento del bianco è disattivato, ho scoperto che è molto più facile correggere utilizzando la schermata Camera Raw che caricare il JPEG.webp e manipolarlo: anche il risultato finale è molto migliore. La ricchezza, i dettagli (nitidezza), la gamma di colori e la capacità di regolare queste impostazioni finiscono per essere molto maggiori con un file Raw, anche se l'aspetto di un file Raw prima dell'elaborazione è tutt'altro che ricco e nitido. Come nota a margine, tutto il mio lavoro che utilizza la colorazione creativa è stato colorato utilizzando le impostazioni di bilanciamento del bianco nella finestra di dialogo di Camera Raw.

Parte della conversione in JPEG.webp sono algoritmi di nitidezza e, di conseguenza, il file Raw non elaborato è meno nitido. Due cose possono influire su questo, una è la marca della fotocamera (le fotocamere Nikon sono generalmente considerate più nitide, ma questo non è vero in tutti i modelli) e l'altro fattore sono le impostazioni dell'utente per la nitidezza nella fotocamera. Il caricamento di un file Raw in un programma come Adobe Photoshop CS2 applicherà automaticamente il bilanciamento del bianco, la nitidezza, il contrasto, la luminosità, ecc … e può anche elaborare in batch i file Raw. Uso spesso questa funzione come primo passaggio e poi torno indietro e aggiusto le impostazioni se necessario. Ciò è particolarmente utile perché anche se ho fatto tutto correttamente nella fotocamera quando ho scattato la foto e il mio software di conversione è stato in grado di utilizzare la piena potenza di elaborazione del mio computer desktop, la conversione in JPEG.webp potrebbe comunque ingannare la fotocamera o il mio computer e solo il mio l'occhio può produrre il corretto bilanciamento, contrasto, luminosità, ecc …

Quale software è buono da usare con RAW?

• Miniatura e visualizzatore di immagini RAW Microsoft per Windows XP (essenziale per i fotografi basati su Windows)
• Adobe Photoshop CC
• RawShooter Premium (acquistato di recente da Adobe)
• ACDSee (per Digital Asset Management)
• Portfolio Extensis 8 (per Digital Asset Management)
• iView Media Pro (DAM, acquistato di recente da Microsoft)
• BreezeBrowser Pro (DAM, adoro anche il loro Downloader Pro da utilizzare con i miei lettori di schede)
• Adobe Lightroom
• Cattura uno
• IrfanView
• DXO Optics Pro
• Picture Window Pro
• il software fornito con la fotocamera
• più software esce tutto il tempo …

RAW vs JPEG.webp: considerazioni finali

Ci sono alcuni altri problemi di cui preoccuparsi quando si scatta in Raw, come lo spazio colore (Adobe 1998 vs. sRGB). Ho utilizzato entrambi gli spazi colore, ma sRGB è più vicino alla maggior parte delle stampanti a getto d'inchiostro, a pigmenti e da laboratorio (il luogo in cui ottengo le mie foto stampate richiede sRGB). Se vuoi tutti i 12 bit di colore (al contrario degli 8 bit di un JPEG.webp) dovrai memorizzare la tua immagine come TIFF.

Alcune persone convertiranno anche i loro file Raw proprietari (con estensioni come .CRW, .CR2, .NEF, ecc…) nel formato negativo digitale di Adobe (.DNG) per assicurarsi che quei file saranno leggibili in un lontano futuro. Devo ancora passare il tempo a farlo perché non ho visto la necessità. Per l'archiviazione, tuttavia, prendi in considerazione l'acquisto di DVD d'oro perché il rivestimento dorato dura 50-100 anni (molto più a lungo del massimo di circa 25 anni per DVD o CD con rivestimento d'argento). Conserva più di un backup se le tue immagini sono importanti (e conserva il secondo backup in una posizione diversa, come la casa di un amico o un parente).

Quando si tratta della tua fotografia, tuttavia, sei il decisore definitivo su ciò che è meglio. Ti consiglio, se non l'hai fatto, di giocare con il formato Raw. Certamente non danneggerai te stesso o la tua fotocamera. In effetti, una grande prova è uscire solo per sparare a qualcosa (anche solo nel cortile di casa o intorno all'isolato). Scatta più fotografie in varie condizioni di illuminazione utilizzando l'impostazione Raw + JPEG.webp sulla tua DSLR (se ha questa capacità). Riportali al tuo computer e confrontali dopo aver elaborato i file Raw. Prendi in considerazione il tuo tempo nel farlo e vedi se il guadagno vale il tuo tempo extra.

Il suggerimento sopra su RAW vs JPEG.webp è stato inviato da Richard e Rebecca di Finn Productions (puoi vedere il loro account Flickr qui).

Articoli interessanti...